Martedì, 27 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gaiole in Chianti, 9mila ciclisti a 25esima edizione dell'Eroica

Tutto pronto per la manifestazione l'1 e 2 ottobre

Roma, 27 set. (askanews) - Tutto pronto a Gaiole in Chianti per la 25esima edizione dell'Eroica, la manifestazione di ciclismo d'epoca che vede ogni anno migliaia di appassionati e non solo pedalare per 209 km in un percorso tra strade bianche e sterrati nel Chianti e in Val d'Orcia.

Sabato 2 ottobre e domenica 2 ottobre circa 9000 ciclisti parteciperanno alla manifestazione, in sella a biciclette d'epoca, vale a dire costruite prima del 1987. Quando le bici avevano i fili dei freno esterni, il cambio sul tubo obliquo e i pedali liberi. Biciclette d'acciaio, saldate da artigiani, quasi sempre italiani, colorate a spruzzo, cavalcate da gente tosta e felice.

L'Eroica è una corsa, anzi cinque corse, ma non è una gara. Si pedala per passione, per avvertire la difficoltà della strada, del sacrificio e della fatica. Emozioni spesso uniche ripagate dal sorriso, da un piatto di ribollita, una fetta di pane e olio, pane e zucchero, pane e vino.

"All'epoca, la prima edizione si disputò il 5 ottobre - dichiara Giancarlo Brocci, ideatore dell'Eroica -. Stando in macchina davanti ai pochi cicloturisti al via solo dopo 20 chilometri ebbi il coraggio di guardare indietro: eravamo lungo la salita di Vagliagli e non sapevo bene cosa avrei visto. Fu una meraviglia. La mia passione, in quelle immagini, già era ripagata. Oggi quella stessa emozione la provo stando in mezzo ai miei eroici, persone speciali".

Dopo la scelta dello scorso anno è confermato l'appuntamento in due giorni: "Senza dubbio è questa la formula giusta - spiega Franco Rossi, presidente di Eroica Italia -. Per noi dell'organizzazione è uno sforzo praticamente doppio ma i ciclisti, le loro famiglie e le comunità interessate vivono con leggerezza il primo week end di ottobre. A parte il lavoro necessario e la responsabilità possiamo dire che L'Eroica è una festa sempre più lunga".