Sabato, 21 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gianmario Verona (Rettore Università Bocconi): "Pandemia ha esarcebato il fenomeno delle fake news"

Gianmario Verona, Rettore dell'Università Bocconi, a Il Giornale d'Italia: "Gli studenti devono imparare a utilizzare il pensiero critico per saper distinguere tra la verità e le fake news, il cancro dell'informazione moderna."

19 Novembre 2021

Gianmario Verona, Rettore dell'Università Bocconi, a Il Giornale d'Italia in occasione del 10° Forum WPP | The European House Ambrosetti:

"La comunicazione è fondamentale per le scuole e le università. Devono adeguarsi a questa nuova epoca in cui la comunicazione ha avuto degli slanci straordinari, soprattutto con il mondo dei social network e delle piattaforme digitali. Scuole e università hanno bisogno di imparare a usare meglio questi strumenti per poter comunicare nel migliore dei modi.

Gli allievi di tutte le età, più giovani per le scuole, più maturi per le università, devo imparare invece a utilizzare il pensiero critico per saper distinguere tra la verità e le fake news, che sono il cancro dell'informazione moderna. La comunicazione e il pensiero critico sono entrambi fondamentali da entrambi i lati.

Trovo che il modo di fare comunicazione non sia cambiato con la pandemia. Anzi, ha esacerbato il tema delle fake news su alcuni fronti e, allo stesso tempo, ha dimostrato come una comunicazione più globale e interattiva riesca anche a fornire soluzioni a problemi complessi.

Bisogna sempre osservare che il mondo della comunicazione digitale moderna non ha più di 15 anni di età. Il primo social network, Facebook, è nato nel 2004 e uno dgeli ultimi, Tik Tok, è nato nel 2015. Diciamo che siamo ancora in un'epoca di gioventù di questi mezzi di comunicazione, il che porta probabilmente a usarli in modo non corretto. Ci vuole del tempo.

Io credo che con il contributo proattivo delle istituzioni e degli attori di governo di questi network, oltre con una maggiore responsabilità da parte dei cittadini, si possa arrivare a una sintesi virtuosa".

Torna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti