Lunedì, 29 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass solo a chi in regola con l'Agenzia delle Entrate: verità o bufala?

Il Green pass solo a chi in regola con l'agenzia delle entrate? No, si tratta dell'ennesima bufala che circola in rete (anche perché in quel caso sì che, in Italia, sarebbe partita la rivoluzione)

23 Ottobre 2021

Green pass solo a chi in regola con l'Agenzia delle Entrate: verità o bufala?

Fonte: lapresse.it

Il Green pass sarà garantito solo a chi è in regola con l'Agenzia delle Entrate, dunque conti con il fisco apposto? No, non temente, si tratta solo di una bufala. Una delle tante che circolano sul Green pass, e che forse servano anche a distrarre da cosa è veramente il certificato verde. D'altra parte, in Italia, se fosse stato veramente così, altro che protesta dei portuali di Trieste, sarebbe scoppiata una vera e totale rivoluzione, naturalmente guidata dai nostri politici! (Sì, forse quest'ultima frase è un po' qualunquista, ma non per questo falsa).

Green pass solo a chi in regola con Agenzia delle Entrate: una bufala

Sostanzialmente, anche questa fake news fa parte delle varie "teorie complottiste" che sostengono che in Italia, dopo l'accordo tra il nostro Governo e quello cinese , soprannominato "la nuova via della Seta", si voglia imporre un sistema di "crediti sociali". A spiegare molto bene la bufala è il sito Bufale.net, che, come suggerisce il nome, di fake news se ne intende ed è sempre pronto a smascherarle e denunciarle. Tale notizia rientra negli "scenari apocalittici legati al c.d. Grande Reset", si legge sul sito, "la teoria secondo cui i Poteri Forti starebbero pianificando un Governo Mondiale dove tutti i cittadini sono spossessati di ogni avere e controllati con non meglio precisati 'mezzi telematici'".

Il sito fa anche un esempio: "Sarebbe come dichiarare che siccome il tabaccaio sotto casa deve chiedere il documento a chi sospetta essere minorenne prima di vendergli tabacchi, il passo successivo è che il suddetto tabaccaio possa anche negargli le caramelle se va male a scuola".

Ma vediamo da dove deriva la bufala. In rete, da diversi giorni, gira un ritaglio di giornale - non si sa da quale giornale anche se il font potrebbe far pensare Al Sole 24 Ore - in cui è portata la notizia in questione. "Il Green Pass sarà garantito solo a chi è in regola con l’Agenzia delle Entrate", c'è scritto. 

Tuttavia, per l'appunto, si tratta di un fake, fatto con Photoshop, partendo, molto probabilmente da una schermata dell’edizione da dispositivi mobili del Sole 24 Ore. Tra l'altro il pezzo contiene diversi errori, difficili da trovare in un quotidiano come Il Sole. Tra questi si legge "Green Passa" e "Casse" scritto con la maiuscola per motivi inspiegabili e che non voglio sforzarmi di capire. Senza contare che qui il MEF è stato ribattezzato "Ministero dell’Economia e della Finanza". Per chi non lo sa, infatti, con MEF si intende "Ministero dell'economia e delle finanze". Un piccolo errore, forse, ma di per sé significativo. Probabilmente, infatti, chi ha diffuso la bufala provava del risentimento nei confronti del mondo della "Finanza" e ha finito per fare un mischione.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x