Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

McDonald's, Qualivita e Parmigiano Reggiano DOP: al via il progetto "Dal campo al vassoio"

L'amministratore delegato di McDonald's Italia Dario Baroni: "Lanciamo un progetto che promuove la sostenibilità delle filiere. Prevediamo una collaborazione con alcuni consorzi e scuole alberghiere italiane e con l'obiettivo di educare i giovani a cosa significa filiera sostenibile"

22 Novembre 2021

McDonald's, Qualivita e Parmigiano Reggiano DOP: al via il progetto "Dal campo al vassoio"

McDonald's, in collaborazione con Qualivita e Parmigiano Reggiano DOP danno il via al progetto Dal campo al vassoio, un nuovo percorso nato per raccontare ai giovani l'importanza della sostenibilità e dell'adozione di pratiche sostenibili nelle filiere. “Dal Campo al Vassoio” è un nuovo progetto che nasce dalla collaborazione fra Fondazione Qualivita e McDonald’s, che dal 2008 condividono il percorso di valorizzazione del settore delle DOP IGP italiane per diffondere la conoscenza delle produzioni di qualità. Un percorso che ha avuto inizio nel 2008 proprio con l’inserimento del Parmigiano Reggiano DOP in un panino a edizione limitata ed oggi lo stesso prodotto apre un nuovo capitolo per raccontare ai giovani la sostenibilità delle filiere.

L’obiettivo di Qualivita di promuovere la cultura dei prodotti a Indicazione Geografica è stato accolto ormai da anni da McDonald’s, che si è dimostrata attenta e interessata a comunicare i valori della qualità ai suoi consumatori. In tale percorso di cooperazione, fatto di tanti progetti e iniziative, sono stati raggiunti molteplici traguardi e i numeri lo dimostrano: 3.300 tonnellate di materie prime DOP IGP utilizzate, 15 prodotti a Indicazione Geografica inseriti nei menu e promossi con specifiche campagne di comunicazione, 36 diverse preparazioni, 620 ristoranti McDonald’s che usano materie prime DOP IGP, 13 anni di collaborazione con le filiere della qualità.

Una partnership, quella tra Qualivita e McDonald’s, che ha visto anche il supporto di Origin Italia, dimostra il successo di un percorso di valorizzazione creato in sinergia, in nome della cultura della qualità italiana. L’iniziativa attuale, frutto di una visione condivisa, nasce per intercettare le nuove sensibilità dei giovani emerse anche dall’indagine di AstraRicerche commissionata da McDonald’s “Coltivare il cibo del futuro”, che indaga le aspettative della Generazione Z alla luce delle tematiche legate al consumo, all’ambiente, al territorio e all’impresa. Un’attività educativa che mira a coinvolgere in primis gli studenti degli istituti alberghieri in un’esperienza diretta che parte dalle aziende agricole delle filiere DOP IGP fino a raggiungere i consumatori attraverso una specifica campagna di comunicazione digitale sui temi della sostenibilità.

L’iter formativo nelle scuole toccherà diversi distretti italiani coinvolgendo numerosi prodotti DOP IGP – sempre in collaborazione con i Consorzi di tutela –, trova nel rapporto tra McDonald’s e il Parmigiano Reggiano DOP la sua best practice di riferimento. Le visite dirette per conoscere la filiera inizieranno nel 2022 e avranno luogo nei caseifici di produzione del Parmigiano Reggiano DOP, che apriranno le loro porte agli studenti degli istituti coinvolti per dare corpo alla condivisione di valori come sostenibilità, biodiversità e benessere animale. Da ormai molti anni, il Consorzio Parmigiano Reggiano si è fatto promotore di una campagna di corretta formazione sull’alimentazione coinvolgendo scuole primarie, studenti e familiari. È importante spiegare ai responsabili di acquisto del futuro i valori che stanno dietro a un prodotto come il Parmigiano Reggiano DOP che non solo è buono e fa bene, ma è anche sostenibile per tutta una serie di ragioni che si comprendono appieno visitando un caseificio di produzione, toccando con mano l’assoluta naturalità del prodotto e il rispetto per il territorio al quale è indissolubilmente legato.

Per questo motivo, il Consorzio ha accolto con entusiasmo la nascita del progetto “Dal Campo al Vassoio”, orgoglioso di presentarsi come modello di sostenibilità e, allo stesso tempo, consapevole della responsabilità di avere questo ruolo.

McDonald's, Dario Baroni: "Interpretiamo la sostenibilità dal campo al vassoio"

VIDEO-McDonald's, Dario Baroni: "Interpretiamo la sostenibilità dal campo al vassoio"

"Dal campo al vassoio è una nuova iniziativa che abbiamo lanciato con Qualivita, con cui siamo partner ormai da più di 10 anni, che si propone la sostenibilità, appunto dal campo al vassoio, delle filiere alimentari in Italia". Così Dario Baroni, amministratore delegato McDonald's Italia, a Il Giornale d'Italia.

"Con Qualivita, McDonald's ha da tempo intrapreso una collaborazione per la promozione e l'utilizzo di filiere IGP e DOP italiane, quindi un percorso di made in Italy che è iniziato con Parmigiano Reggiano nel 2008 e si è poi arricchito di anno in anno introducendo collaborazioni con nuovi consorzi, che sono 15. Ora siamo a lanciare questo progetto che si propone la promozione della sostenibilità delle filiere. Cosa faremo? Prima di tutto una collaborazione con alcuni consorzi e scuole alberghiere italiane per far visitare i consorzi dagli studenti delle scuole alberghiere con l'obiettivo di educare i giovani a cosa significa filiera sostenibile. Tale progetto avrà luogo nel 2022 e inizierà con il consorzio del Parmigiano Reggiano ma poi proseguirà anche con altri consorzi.

Interpretiamo la sostenibilità dal campo al vassoio, siamo molto impegnati nella parte del consumo del cibo e anche nella gestione di tutto il ciclo di vita dei rifiuti. Abbiamo dato vita ad un'iniziativa contro il littering, abbandono dei rifiuti nell'ambiente lanciando Le giornate insieme a te per l'ambiente, nelle quali i dipendenti McDonald's in collaborazione con le associazioni locali delle singole città, si sono chiamati a raccolta per andare a pulire delle zone, parchi o spiagge, particolarmente colpito dall'abbandono dei rifiuti per risolvere in maniera proattiva questo problema. Sono state coperte 110 città e sono state raccolte 15 tonnellate di rifiuti, circa 3.000 sacchi.

Il fatto che il lancio di questo progetto abbia avuto un così grande successo ci fa dire che lo ripeteremo e cercheremo di ripeterlo anche nel 2022 e farlo anche più grande, facendo tesoro di tutte le esperienze. Continueremo ad impegnarci per la transizione ecologica soprattutto per quanto riguarda il nostro packaging, abbandonando la plastica e muovendoci sempre più verso la carta certificata e riciclabile. Ormai il 90% del nostro packaging in plastica è stato eliminato con già mille tonnellate in meno di plastica immesse nell'ambiente. Sicuramente il futuro sarà caratterizzato dal packaging con fonti certificate rinnovabili", conclude.

Parmigiano reggiano, Nicola Bertinelli: "Al centro le persone, i diritti degli animali e la sostenibilità nelle produzioni"

VIDEO-Parmigiano reggiano, Nicola Bertinelli: "Al centro le persone, i diritti degli animali e la sostenibilità nelle produzioni"

Nicola Bertinelli, Presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano  ha affermato a Il Giornale d'Italia in occasione del lancio del progetto Dal campo al vassoio: "Un progetto che Parmigiano Reggiano, insieme a Qualivita e Origin, fa con McDonald's perché McDonald's di fatto è un grande punto di contatto con le nuove generazioni e possiamo far capire alle nuove generazioni che dietro alle indicazioni geografiche c'è molto di più del semplice prodotto.

Parmigiano reggiano è molto più di un semplice formaggio, abbiamo dentro persone, territori, storie, ma anche rispetto dei diritti degli animali e logiche di sostenibilità nelle produzioni, questo da sempre, da mille anni il parmigiano reggiano si fa così. Oggi che le nuove generazioni sono particolarmente sensibili a queste tematiche andiamo dove loro vanno a consumare i loro pasti per raccontare la nostra distintività.

Puntare sul made in Italy è fondamentale, durante la pandemia è accaduto qualcosa di incredibile: per decreto ha chiuso un canale distributivo del fuori casa, i cittadini sono andati nei punti vendita, nel retail, a comprare quello che a casa volevano mangiare e abbiamo scoperto qualcosa di incredibile perché andando nei punti vendita è possibile, attraverso il codice a barre, tracciare esattamente che cosa i cittadini comprano, hanno comprato prodotti 100% italiani e prodotti che avessero un legame con la salute della persona, con il rispetto dei diritti degli animali e con la sostenibilità delle produzioni. Questi temi sono assolutamente fondamentali oggi nelle scelte d'acquisto e prodotti come il parmigiano reggiano sono assolutamente moderni pur avendo più di mille anni di storia.

Noi dobbiamo informare i cittadini sul perché il parmigiano reggiano è differente. Parlando del parmigiano reggiano il 90% delle persone affermano di aver sentito questo nome, noi dobbiamo riempire questo nome di contenuti e raccontare chi siamo, far capire che il parmigiano reggiano è molto di più di qualcosa che compro perché lo devo grattugiare sulla pasta o sulla pizza", conclude.

Qualivita, Mauro Rosati: "Obiettivo è comunicare la distintività dei prodotti DOP IGP"

 VIDEO-Qualivita, Mauro Rosati: "Obiettivo è comunicare la distintività dei prodotti DOP IGP"

Mauro Rosati, Direttore Fondazione Qualivita, ha affermato a Il Giornale d'Italia: "Il rapporto tra Qualivita e McDonald's inizia nel 2008 con un primo panino, il MacItaly. Negli anni questa collaborazione è andata avanti, ci sono stati molti progetti, molte attività e soprattutto c'è stato un cambiamento radicale di McDonald's nei confronti del made in italy. Dal 2008 ad oggi siamo passati dall'utilizzo del 35% della materia prima a quasi l'85%, 15 denominazioni, 15 prodotti DOP IGP utilizzati nei vari menù, quasi 3300 tonnellate di prodotto italiano certificato e sicuramente anche per quanto riguarda l'obiettivo di Qualivita, cioè comunicare la distintività dei prodotti DOP IGP, c'è stato un notevole aumento di conoscenza da parte dei giovani, target principale di McDonald's, soprattutto per quanto riguarda i prodotti utilizzati nei vari menù. 

Questo sicuramente ha aumentato la percezione e il valore dei prodotti del territorio e il loro valore qualitativo, culturale e sociale. Credo sia un importante elemento di valorizzazione che negli anni abbiamo assistito e ci è stato riconosciuto anche a livello internazionale questo cambio di filosofia che McDonald's ha attuato, che credo sia un elemento percepibile. Siamo arrivati alla regionalizzazione dei McDonald's in tutto il mondo grazie all'aiuto del McDonald's Italia, pionera di questo percorso", conclude.

Origin Italia, Cesare Baldrighi: "Prodotti locali molto vicini al concetto di sostenibilità"

 VIDEO-Origin Italia, Cesare Baldrighi: "Prodotti locali molto vicini al concetto di sostenibilità"
 

Cesare Baldrighi, Presidente Origin Italia, ha affermato a Il Giornale d'Italia, in occasione del lancio del progetto Dal campo al vassoio: "La giornata di oggi suggella un cappotto tra Qualivita, Orgin Italia e McDonald's a favore di tutti i prodotti a indicazione geografica che il nostro paese rappresenta, prodotti DOP e IGP. E' un percorso particolarmente importante sia dal punto di vista della diffusione della conoscenza e della possibilità dei nostri prodotti di arrivare al contatto con il consumatore finale, con gli utenti di McDonald's, ma è anche un modo per diffondere una cultura dei prodotti locali e spiegare quanto in realtà siano molto vicini al concetto di sostenibilità, che oggi è diventato l'elemento più discusso e dibattuto. 

Un percorso virtuoso sia da parte dei prodotti che si sono adattati ad una nuova modalità di consumo, sia di McDonald's che è venuto incontro alle esigenze di una cultura alimentare nazionale che in precedenza non aveva", conclude.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x