Domenica, 09 Maggio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Confcommercio: "Persi 130 miliardi di spesa e 1,5 milioni di posti di lavoro"

Il settore più colpito il terziario che registra la prima frenata dopo 25 anni di crescita.

03 Maggio 2021

Confimprese-EY: calo dei consumi nell’ultimo anno, a gennaio la flessione è -58,4

Quasi 130 miliardi di spesa persa, 1 milione e mezzo di posti di lavoro in meno: è questo il conto, secondo le stime di Confcommercio, che la pandemia di Covid presenta al settore terziario che, dopo 25 anni di crescita ininterrotta, registra una brutta frenata.

Covid, Confcommercio: "Persi 130 miliardi di spesa e 1,5 milioni di posti di lavoro"

Il valore aggiunto del settore, nel 2020, è calato del 9,6% rispetto all’anno precedente. Dei 130 miliardi, l’83%, ossia 107 miliardi di perdita, sono gravati su solo quattro settori: abbigliamento e calzature, trasporti, ricreazione, spettacoli e cultura e alberghi e pubblici esercizi. Una perdita economica del genere, ovviamente, si è fatta sentire pesantemente sul mercato del lavoro: sono “andati” 1,5 milioni di posti di lavoro. "La prima grande crisi del terziario di mercato" segnala lo studio di Confcommercio.

Confcommercio, crisi covid: "Più colpiti turismo, ristorazione e servizi di alloggio"

All'interno del -9,6% per il valore aggiunto prodotto, i settori del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti arrivano a perdere complessivamente il 13,2%; i maggiori cali nella filiera turistica (-40,1% per i servizi di alloggio e ristorazione), seguita dal settore delle attività artistiche, di intrattenimento e divertimento (-27%) e dai trasporti (-17,1%).

"Per la prima volta nella storia economica del nostro Paese il terziario di mercato subisce una flessione drammaticamente pesante. Occorre, quindi, che il Piano nazionale di ripresa e resilienza dedichi maggiore attenzione e maggiori risorse a sostegno del terziario perché senza queste imprese non c'è ricostruzione, non c'è rilancio" è stato il commento di Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti