Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

New York, uragano Henri: evacuato il maxi concerto a Central Park

A due ore dall'inizio del We Love NYC: The Homecoming Concert, la polizia di New York ha evacuato le migliaia di persone presenti: "Misure precauzionali per l'arrivo dell'uragano Henri"

22 Agosto 2021

New York, uragano Henri in arrivo: evacuato il maxi concerto a Central Park

Fonte: Instagram @schwarsm

É stato interrotto ieri sera il maxi concerto organizzato a Central Park a causa dell'aggravamento delle condizioni meteo a New York: occhi puntati in modo particolare su Henri, l'uragano che in questo momento sta colpendo la costa nordorientale degli Stati Uniti d'America. A poco dall'inizio della kermesse, gli organizzatori e gli artisti sul palco temevano il peggio e quindi, per precauzione, decine di migliaia di persone sono state evacuate dal famoso parco americano e il concerto è stato annullato.

New York, uragano Henri: evacuato il maxi concerto a Central Park

Mancavano due ore dal via al maxi concerto quando i presenti - decine di migliaia - sono stati invitati ad avvicinarsi alle uscite più vicine e mettersi al riparo. Poco prima dell'inizio dell'evento infatti, il sindaco della città Bill de Blasio, alla luce dell'arrivo dell'uragano Henri aveva dichiarato lo stato di emergenza ma, ribadiscono i giornali locali, il primo cittadino newyorkese aveva anche dato l'autorizzazione allo svolgimento della kermesse. 

Così gli organizzatori e gli artisti del maxi concerto dal nome "We Love NYC: The Homecoming Concert" si erano preparati lo stesso al grande evento, salvo poi fare un grande passo indietro a poco dall'inizio. "A causa dell'avvicinarsi di un peggioramento delle condizioni meteo tutti i partecipanti all'evento devono dirigersi con calma verso l'uscita a loro più vicina ed uscire dal parco", ha detto in un messaggio pubblico la polizia di New York. Subito però si sono scatenate grandi scene di panico.

A questo punto allora le Forze dell'Ordine e i responsabili dell'evento hanno precisato - per evitare allarmismi tra i partecipanti - che New York in quel momento non si trovava di fronte a un'emergenza, ma si trattava solo di misure precauzionali. "Per favore - l'appello degli agenti - fatevi aiutare se serve dal nostro personale". In ogni caso Henri, di categoria 1, in queste ore sta spaventando non poco gli americani. Ma non è finita qui.

Insieme all'uragano, tra ieri, sabato 21 e oggi ,domenica 22 agosto 2021, negli States si sono verificate pericolose alluvioni. Forti piogge e violentissimi venti hanno non solo distrutto centinaia di case, ma provocato anche una decina di morti e oltre 40 dispersi nel Tennesse. L'area più colpita si trova a meno di cento chilometri a ovest di Nashville.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x