Mercoledì, 18 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

AmCham Italy,  al via i Transatlantic Award Gala Dinner: premiate 10 aziende per investimenti in Italia e negli Stati Uniti


Il Presidente di AmCham Italy Luca Arnaboldi: "Promuovere un messaggio positivo sul presente e di grande fiducia verso un futuro sempre più sostenibile, celebrando le relazioni transatlantiche e continuando a premiare le eccellenze americane e italiane". Simone Crolla, Consigliere Delegato AmCham Italy: "Centralità del rapporto tra Italia e Stati Uniti, capace di resistere a qualsiasi turbolenza"

03 Dicembre 2021

AmCham Italy,  al via i Transatlantic Award Gala Dinner: premiate 10 aziende per investimenti in Italia e negli Stati Uniti

Ieri sera giovedì 2 dicembre a Milano ha avuto luogo la quindicesima edizione del tradizionale “Transatlantic Award Gala Dinner” organizzato dall' American Chamber of Commerce in Italy.

Un grande successo che ha registrato il tutto esaurito già diverse settimane fa. Circa 500 persone - numerica molto ridotta rispetto alle precedenti edizioni per il rispetto della normativa vigente in tema di contenimento del contagio da covid-19 - appartenenti alla business community italiana e americana, hanno preso parte all’evento che si è aperto con i saluti dell’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti d’America, Mariangela Zappia, di recente nomina e al suo primo evento istituzionale per AmCham Italy, in cui ricopre il prestigioso ruolo di Presidente Onorario e Thomas Smitham, Incaricato d’Affari ad interim presso l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia.

Per la prima volta nella storia ultracentenaria di AmCham Italy, hanno partecipato all’evento due Ministri della Repubblica. Sono intervenuti infatti il Ministro della Difesa, On. Lorenzo Guerini e il Ministro dello Sviluppo Economico, On. Giancarlo Giorgetti.

AmCham, il Presidente Arnaboldi: "Le aziende italiane rendono grande il nostro Paese garantendo la continuità del business"

VIDEO-AmCham, il Presidente Arnaboldi: "Le aziende italiane rendono grande il nostro Paese garantendo la continuità del business"

Luca Arnaboldi, presidente della American Chamber of Commerce in Italy (AmCham) a Il Giornale d'Italia a margine del Transatlantic Gala Dinner Award AmCham: "Stasera celebriamo le grandi eccellenze italiane che hanno investito negli Stati Uniti e viceversa le grandi eccellenze americane che hanno investito in Italia. Abbiamo avuto tra i tanti grandi ospiti il Ministro Giorgetti, il Ministro Guerini e l’ambasciatrice italiana a Washington. 

Abbiamo raccolto quattrocento rappresentanti di aziende che stanno facendo grande l’Italia garantendo la continuità del business. Questo è di assoluta importanza ma non basta. Oltre a fare profitti dobbiamo essere, diventare e pensare in modo sostenibile. Questa è la grande sfida che ci aspetta. Dobbiamo essere capaci del rispetto verso l’ambiente. Infine dobbiamo fare un patto generazionale. Dobbiamo assicurare ai nostri figlie e ai nostri nipoti che quello che abbiamo loro tolto venga restituito con gli interessi. È una sfida difficile ma è anche una sfida possibile. Noi, su tutto questo, ci impegniamo in quanto AmCham.

Per rendere tutto questo concreto è essenziale capire, innanzitutto, che ci sono molti investitori pronti a scommettere sull’Italia. Non possiamo più permetterci di non rendere accogliente l’habitat in cui questi investimenti vanno messi a terra.

Credo che Draghi ne sia consapevole e con lui anche i suoi Ministri. Dobbiamo creare tutti i presupposti affinché, quando arriveranno tutti i fondi e non solo quelli del PNRR ma anche tutti quelli privati, questi ricevano oltre che adeguata attenzione anche un canale privilegiato per creare innovazione, occupazione e soprattutto creare sostenibilità”.

Transatlantic Dinner Award, Crolla (AmCham): "Il 2022 sarà l’anno del grande rimbalzo per l'Italia"

VIDEO-Transatlantic Dinner Award, Crolla (AmCham): "Il 2022 sarà l’anno del grande rimbalzo per l'Italia"

Simone Crolla, Managing Director di AmCham a Il Giornale d'Italia a margine del Transatlantic Dinner Award AmCham: "Questa sera abbiamo voluto dare un segnale di fiducia, di speranza e di positività in un momento storico particolarmente complicato. Abbiamo voluto dimostrare che, nonostante tutto, l’Italia e gli Stati Uniti continuano ad essere grandi partner, continuano a generare investimenti che creano poi prosperità e occupazione e innovazione. Questa sera, seguendo tutte le misure di sicurezza e i protocolli sanitari, abbiamo quindi celebrato questa storia di grande amicizia.

Dopo due anni così complicati il 2022 sarà l’anno del grande rimbalzo. Il mix di voglia di ritornare ad investire e di tronare a credere in quello che si fa, insieme alle opportunità generate dal PNRR e dell’alleato americano che continua a credere in noi, farà sì che sicuramente ci sia un grande recupero e la possibilità di innovare rispetto a dove ci eravamo fermati due anni fa.

La strada tra Stati Uniti e Italia è già ben delineata nello scambio di investimenti reciproci. Gli Stati Uniti rimangono il primo investitore straniero nel nostro Paese e rimangono al contempo la prima destinazione delle merci italiane al di fuori dell’Unione Europea.

Non può quindi che crescere questa autostrada che si deve consolidare sempre di più anche grazie al momento importante, politicamente parlando, che viviamo in Italia. Un rapporto, quello tra Italia e Stati Uniti, che si basa su numeri, investimenti, imprese e soprattutto su opportunità senza pari”.

Difesa, Lorenzo Guerini: "Rafforzare la nostra presenza nel Mediterraneo dove risiedono i nostri interessi strategici" 

VIDEO-Difesa, Lorenzo Guerini: "Rafforzare la nostra presenza nel Mediterraneo dove risiedono i nostri interessi strategici" - ESCLUSIVA

Il Ministro della Difesa del Governo Lorenzo Guerini, in un'intervista esclusiva a Il Giornale d'Italia: "L'Italia in questi ultimi anni ha determinato in tutta chiarezza qual è il raggio della propria azione e qual è il campo delle alleanze. Siamo un Paese protagonista nella Nato, siamo un Paese protagonista nella costruzione della difesa europea, che dev'essere vista come il pilastro dell'alleanza atlantica".

 
Soprattutto, continua Guerini, "stiamo organizzando la nostra presenza militare nel Mediterraneo, perché è in quest'area che risiedono i nostri interessi strategici di sicurezza". "Facendo questo - sottolinea - diamo anche un contributo rilevante all'azione dell'alleanza, sapendo qual è la taglia del nostro impegno e qual è la dimensione in cui il nostro impegno deve realizzarsi".

Sempre per quanto riguarda il modello di difesa: "Ogni Paese ha le sue caratteristiche, la sua storia e le sue peculiarità. L'Italia ha una situazione diversa rispetto agli Stati Uniti. Credo che debba puntare sul proprio modello di crescita, sul proprio modello di relazioni industriali, sul proprio modello di relazioni sociali. Deve farlo anche rafforzando i legami con i Paesi con i quali abbiamo relazioni privilegiate, in primis gli Stati Uniti che sono un mercato per le imprese italiane, ma sono anche la possibilità di creare cooperazione dal punto di vista della crescita dimensionale, tecnologica e finanziaria.

"Il Paese ha ripreso a camminare", ha detto inoltre Guerini. "Il piano di riforma che è stato presentato è una formidabile occasione per affrontare i nodi strutturali del Paese, ma anche per rafforzare la ripresa e la crescita economica". E ancora: "C'è bisogno di continuare a essere molto chiari dal punto di vista delle regole che ci consentono di contrastare il virus e nel contempo di rafforzare tutto ciò che va nella direzione della crescita economica. In questo contesto la relazione transatlantica è un'ulteriore opportunità che dobbiamo coltivare con grande impegno e attenzione".

Galateri di Genola (Assicurazioni Generali): “L’Italia è un po’ la locomotiva dell’Europa, un interlocutore credibile per gli Stati Uniti”

VIDEO-Galateri di Genola (Assicurazioni Generali): “L’Italia è un po’ la locomotiva dell’Europa, un interlocutore credibile per gli Stati Uniti”

Gabriele Galateri di Genola Presidente di Assicurazioni GeneraliIl Giornale d’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “A giudicare dalla quantità di persone, da chi sono, rappresentati di imprese e di banche, italiane e americane, sono sicuro che il rapporto evolverà positivamente anche perché l’Italia ha ripreso una credibilità importante nel mondo internazionale. Gli Stati Uniti hanno bisogno dell’Europa più di prima e l’Italia può rappresentare davvero un interlocutore credibile.”

“L’Italia ora è un po’ la locomotiva dell’Europa e forse anche un po’ del mondo con 6,2% di crescita del prodotto interno lordo, credo che possiamo aspettarci un 2022, se non ci sono derive strane, che sarà ancora un anno molto buono, Questo è un momento importante per approfittarne per fare riforme, investimenti infrastrutturali che anche grazie ai fondi europei saranno possibili.”

Hannappel (Philip Morris Italia): “I nostri progetti di investimento in Italia proseguono in agricoltura, industria e servizi”

 VIDEO-Hannappel (Philip Morris Italia): “I nostri progetti di investimento in Italia proseguono in agricoltura, industria e servizi”
 

Marco Hannappel, Presidente e Amministratore Delegato Philip Morris ItaliaIl Giornale d'Italia a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “Philip Morris Italia fa parte di un Gruppo che storicamente come sapete viene dagli Stati Uniti e quindi siamo da tanti anni partner di Amcham nell’essere uno dei piccoli pezzi del puzzle che uniscono le attività commerciali, industriali del nostro Paese con gli Stati Uniti, attraverso una serie di investimenti che anche negli ultimi anni abbiamo fatto nel nostro Paese.”

“Abbiamo investito in ambito industriale con uno dei più grandi greenfield fatto negli ultimi vent’anni in Italia, con uno stabilimento fiore all’occhiello dell’industria 4.0 a Crespellano. Investiamo in agricoltura, oltre 22400 persone che operano nella filiera italiana e a novembre 2020 abbiamo aperto a Taranto il primo centro digitale al Sud con 370 persone che oggi lavorano. A ottobre di quest’anno il centro dell’eccellenza industriale, 250 lavoratori di alto profilo in ambito di sostenibilità, innovazione, ricerca e sviluppo che creano fabbriche del futuro in altri paesi. Quindi abbiamo in Italia sia l’impianto produttivo più grande al mondo di Philip Morris che produce il prodotto finito, ma anche una centrale di servizi a casa madre che costruisce le fabbriche in altri paesi.”

“L’Italia prosegue in un grande cambiamento, in un momento anche importante dal punto di vista delle infrastrutture e tutti i fondi che dal PNRR derivano, resta un’eccellenza in ambito agricolo e manifatturiero e quindi i nostri progetti di investimento stanno proseguendo su tutti e tre i settori: agricoltura, industria e servizi.”

Corcos (Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking): “Il settore finanziario fondamentale per accompagnare questa trasformazione nei modelli di produzione”

VIDEO - Corcos (Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking): “Il settore finanziario fondamentale per accompagnare questa trasformazione nei modelli di produzione”

Tommaso Corcos, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking a Il Giornale d’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “Presentiamo Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking quindi rappresentiamo il mondo della divisione private di Banca Intesa, un 2021 che è stato difficile per la situazione pandemica, ma allo stesso tempo un quadro positivo di effervescenza economica legato a tutti i cambiamenti che stanno portando alla trasformazione dei modi di produrre, rispettosi del mondo dell’ambiente e delle tematiche relative alla sfida del clima. Da un lato l’emergenza sanitaria che sembra non aver fine, dove va sempre investito del capitale nella scienza e dall’altro il clima di profonda innovazione e investimenti non solo pubblici, legati al PNRR e al NextGenerationEU, ma anche dei capitali privati che muoviamo noi come il risparmio privato che accompagnano le imprese in questo momento di fondamentale trasformazione.”

“Il settore finanziario ha un ruolo fondamentale che deve accompagnare questa importante trasformazione nei modelli di produzione, importante l’Italia che è una grande struttura manifatturiera piena di piccole e medie imprese che hanno bisogno di essere accompagnate in questi progetti, con l’ambizione di fare dell’Unione Europea tra i maggiori attori della sfida all’emergenza climatica e ambientale.”

De Gaspari (Intesa Sanpaolo): “Le relazioni con gli Stati Uniti sono di primissimo livello, a confermarlo l’importanza della nostra presenza nel continente e in Italia”

VIDEO - De Gaspari (Intesa Sanpaolo): “Le relazioni con gli Stati Uniti sono di primissimo livello, a confermarlo l’importanza della nostra presenza nel continente e in Italia”

Andrea De Gaspari, Senior Manager Head of International Network di Intesa Sanpaolo a Il Giornale D’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “Un’occasione bellissima e importante dopo questi due anni di pandemia a sostegno dei rapporti transatlantici, Intesa Sanpaolo è una banca che ha relazioni consolidate con l’America, le nostre attività di collaborazione con Amcham sono ormai storiche. Collaboriamo con loro in una serie di gruppi di lavoro e siamo felici di farlo sempre nell’ottica di facilitazione al supporto dell’internazionalizzazione delle imprese italiane nel continente americano."

"Il rapporto tra industrie italiane e commercio americano è importante, le relazioni con gli Stati Uniti sono di primissimo livello, sia per il Paese, sia per la banca, confermato dall’importanza della nostra presenza nel continente e in Italia.”

Tamburi (Tamburi Investment Partners): “Abbiamo la ripresa più violenta e veloce della storia, nel 2023 vedo una crescita ulteriore dell’economia”

 VIDEO-Tamburi (Tamburi Investment Partners): “Abbiamo la ripresa più violenta e veloce della storia, nel 2023 vedo una crescita ulteriore dell’economia”
 

Giovanni Tamburi, Presidente di Tamburi Investment PartnersIl Giornale d’Italia a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham:“Questo legame tra gli Stati Uniti e l’Italia è importante per tutti gli imprenditori, è un cemento molto forte. Tante aziende italiane si sono sviluppate negli Stati Uniti molto bene, continuano ad andare bene, il mercato americano è uno dei più importanti del mondo come si sa e mantenere questo rapporto anche tramite l’American Chamber of Commerce è veramente una cosa utile per tutti perché vengono dati degli aiuti per approfondimenti di carattere fiscale, commerciale, rapporti con le istituzioni, quindi è davvero una bellissima cosa.”

“La nostra azienda è un Gruppo integrato e diversificato, noi controlliamo quote in circa 20 aziende, più 20 startup e quindi abbiamo come numero più importante l’aggregato dei dipendenti che sono 100mila, l’aggregato del fatturato circa 50 miliardi di euro, siamo una società quotata in Borsa, public company e il maggior azionista ha l’11% quindi è una società molto aperta, molto libera “all’americana” possiamo dire. Siamo dopo la Cassa Depositi e Prestiti il primo investitore italiano, finanziario in questo tipo di attività.”

“Nel 2022 per l’economia ci possiamo aspettare una continuazione del recupero, io sono tra le persone che ritengono che questo shortage di materie prime, questo problema dei chip, sono cose che non faranno altro che allungare questa ripresa che è stata la più violenta e la più veloce della storia del mondo, anche dopo varie guerre non c’è mai stata una ripresa così forte e il fatto che ci siano queste mancanze allungherà la ripresa. Io vedo un 2022 ancora molto buono e probabilmente un 2023 di crescita ulteriore.”

Guidesi (Regione Lombardia): “Record di produzioni industriali nell’ultimo trimestre, la Lombardia sta facendo riprendere il Paese”

 VIDEO-Guidesi (Regione Lombardia): “Record di produzioni industriali nell’ultimo trimestre, la Lombardia sta facendo riprendere il Paese”

Guido Guidesi, Assessore allo Sviluppo Economico di Regione LombardiaIl Giornale D’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “La Regione Lombardia è quella che sta facendo riprendere il Paese e l’Italia. Siamo tornati ad essere la locomotiva del Paese, nell’ultimo trimestre abbiamo fatto il record di produzioni industriali, nello scorso trimestre abbiamo fatto il record di fatturato storico dell’export. La situazione è sana, continueremo a sostenerla nel sano rapporto pubblico-privato. La strategia del futuro sarà quella di puntare sui settori, dobbiamo fare attenzione alle filiere. La Regione Lombardia deve avere la flessibilità per far raggiungere agli imprenditori gli obiettivi che si sono prefissati.”

Di Segni (Morrow Sodali): "L’impresa italiana torna ad essere attrattiva nel mondo"

 VIDEO-Di Segni (Morrow Sodali): "L’impresa italiana torna ad essere attrattiva nel mondo"
 

Andrea Di Segni, Managing Director di Morrow Sodali a Il Giornale d'Italia a margine del Transatlantic Gala Dinner Award AmCham: “La Morrow Sodali ha un ruolo privilegiato di osservazione rispetto a quello che pensano gli investitori istituzionali nei confronti delle società italiane, anche in riferimenti ai grandi cambiamenti che abbiamo vissuto negli ultimi due anni.

La percezione degli investitori rispetto all’impresa italiana è stato sicuramente incentivata dall’attrattività della nostra squadra di governo che ha permesso infatti l’arrivo di molti capitali nel mercato italiano.

Dall’altro lato è anche vero che le società italiane hanno reagito in maniera positiva all’impatto della pandemia. Il livello dei risultati mostra infatti che alcune società sono anzi tornate a risultati positivi pre pandemia. Questo deve essere un riconoscimento nei confronti dell’economia italiana”.

Vitali (Vitali SpA): “Per il settore immobiliare, oggi po' frenato, si prospetta un mercato in crescita”

VIDEO-Vitali (Vitali SpA): “Per il settore immobiliare, oggi po' frenato, si prospetta un mercato in crescita”

Massimo Vitali, Presidente di Vitali SpA a Il Giornale D’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “In base ai dati della coda del 2021, che dicono che il prossimo sarà un anno di crescita nel settore immobiliare, sono ancora in difficoltà per il reperimento delle materie prime e anche per il personale. Dopo il Covid sono partiti tanti progetti di sviluppo soprattutto grazie al supporto legislativo dell’articolo 110, nel rifacimento dell’involucro degli edifici, tutte queste nuove attività hanno assorbito la manodopera e fornitori. Il settore verrà un po’ frenato ma si prospetta secondo noi un mercato in crescita.”

AmCham, Spada (Spada Partners): "Puntiamo sull'internazionalizzazione dell'Italia per una ripartenza sostenibile"

 VIDEO-AmCham, Spada (Spada Partners): "Puntiamo sull'internazionalizzazione dell'Italia per una ripartenza sostenibile"

Roberto Spada, Partner di Spada Partners a Il Giornale d'Italia a margine del Transatlantic Gala Dinner Award AmCham: “Ci troviamo a vivere una fase storica complicata ma che prospetta della buone opportunità.

Il Paese ha ritrovato stabilità politica e questo sta dando grande affidabilità agli investitori italiani ed esteri. Molti fondi internazionali stanno finalmente guardando all’Italia con rinnovata fiducia. Le riforme strutturali che il Governo sta mettendo in atto costituiscono in questo senso un aiuto fondamentale per la ripartenza del Paese.

Per conseguire una crescita e una ripartenza che sia anche sostenibile è necessario puntare sull’internazionalizzazione dell’Italia senza smettere di investire, lavorare e credere nel proprio Paese”.

AON, il Presidente Franzi: "Un dialogo costruttivo tra tutti gli operatori consentirà la ripresa che ci meritiamo”
 

VIDEO - AON, il Presidente Franzi: "Un dialogo costruttivo tra tutti gli operatori consentirà la ripresa che ci meritiamo”

Luca Franzi, Presidente AON e Presidente AIBA a Il Giornale d'Italia a margine del Transatlantic Gala Dinner Award AmCham: “Il nostro settore ha sofferto, come tutti, a seguito della crisi portata dalla pandemia riuscendo però a rivelare quello che è il suo lato strategico nella gestione dei rischi.

Siamo stati in grado di supportare i nostri clienti e insieme di trovare un percorso che ci potesse rendere più preparati in futuro. Il nostro settore ha dato quindi un aiuto fondamentale in questo periodo difficile per il Paese e un contributo per quello che sarà un percorso in cui costruiremo la sostenibilità del sistema attraverso l’approccio integrato di mitigazione dei rischi.

Siamo convinti che un dialogo costruttivo tra tutti gli operatori consentirà di raggiungere la ripresa che ci meritiamo”.

De Poli (Avio Aero Italia): “In vista della decarbonizzazione dobbiamo investire come non mai sulle nuove tecnologie”

VIDEO -De Poli (Avio Aero Italia): “In vista della decarbonizzazione dobbiamo investire come non mai sulle nuove tecnologie”

Sandro De Poli, Presidente di Avio Aero Italia a Il Giornale D’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “Lavoriamo in un settore quello civile e militare dove la parte civile sta soffrendo la crisi Covid, da dopo l’estate stiamo vedendo segni di ripresa, ci saranno ancora momenti difficili per i prossimi due anni, però siamo incoraggiati dal fatto che la gente non ha smesso di voler viaggiare e speriamo che tornino tutti a volare. Avremo una sfida tecnologica maggiore, la decarbonizzazione al 2050 ci tocca da vicino, in questo momento di difficoltà dobbiamo investire come non mai sulle nuove tecnologie, per essere coerenti con lo sforzo di decarbonizzazione che abbiamo davanti a noi, lo stiamo facendo bene per continuare a difendere la nostra posizione di leadership sul mercato.”

Gianluca Comin (Comin & Partners): “La comunicazione oggi è meno effimera e più completa, ne vediamo già i risultati con la crescita economica”

VIDEO -Gianluca Comin (Comin & Partners): “La comunicazione oggi è meno effimera e più completa, ne vediamo già i risultati con la crescita economica”

Gianluca Comin, fondatore di Comin & Partners a Il Giornale D’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “La pandemia ha rimesso in primo piano la comunicazione e le imprese hanno dovuto spingere l’acceleratore nella comunicazione interna verso dipendenti, clienti e stakeholders. Cambiano i linguaggi e l’attenzione, oggi le persone vogliono attenzione sui propri bisogni, quindi una comunicazione meno effimera e più completa, tutte le aziende si stanno indirizzando in questa direzione e vediamo già i risultati con la crescita economica.”

“Il segreto per comunicare al meglio è capire il contesto nel quale si vive, essere aggiornati sul sentimento dei propri stakeholders, clienti e dipendenti e usare un linguaggio comprensibile. Gli Stati Uniti sono sempre anticipatori di trend, lo vediamo nella comunicazione politica, oggi notiamo come l’attenzione verso i clienti sia aumentata.”

Needham, Console Generale USA: "L'economia italiana si sta riprendendo bene nonostante la pandemia"

VIDEO - Needham, Console Generale USA: "L'economia italiana si sta riprendendo bene nonostante la pandemia"

Robert S. Needham, Console Generale USA a Milano a Il Giornale D'Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: "L'economia italiana si sta riprendendo bene nonostante la pandemia".

Fiorelli (Mail Boxes Etc): “In pandemia abbiamo messo in sicurezza i clienti e le persone che lavorano per noi, esprimendo unione d’intenti”

VIDEO - Fiorelli (Mail Boxes Etc): “In pandemia abbiamo messo in sicurezza i clienti e le persone che lavorano per noi, esprimendo unione d’intenti”

Paolo Fiorelli, presidente e AD di Mail Boxes Etc a Il Giornale D’Italia, a margine del Transatlantic Dinner Award di Amcham: “Una azienda che ha circa 3000 punti vendita in 50 paesi con una forte presenza in Nord America. In questa serata è come sentirsi in famiglia, un gruppo di amici che si ritrova nella relazione tra due paesi con l’Italia e gli Stati Uniti che sono molto importanti.”

“La prima attenzione dal marzo 2020 è stato sulle persone, metterle in sicurezza i clienti e le persone che lavorano per noi, per un’attività come la nostra che ha una presenza al dettaglio. Abbiamo aiutato i nostri clienti a continuare la loro attività. Siamo ricresciuti e come società abbiamo saputo esprimere unione d’intenti che ci deve aiutare per le sfide future.”

AmCham Italy, il XV Transatlantic Award: le aziende premiate

Il XV Transatlantic Award è stato organizzato con il supporto dei Gala Sponsors: Abbott, Abbvie, Assicurazioni Generali, Boeing, Cisco, Coca Cola, Deloitte, FSI, Google Italia, Intesa Sanpaolo, Maisto, Mapei, MBE Worldwide, McDonald’s, Medtronic Italia, Oliver Wyman, Philip Morris Italia, Roncucci & Partners, Ruffino, Supernap Italia.

Nell’ambito delle iniziative di beneficienza, quest’anno AmCham Italy ha scelto come charity partners l’Associazione Robert F. Kennedy Human Rights Italia, Organizzazione no profit con sede a Firenze creata nel 1968 dagli amici e familiari del Senatore Robert F. Kennedy, per portarne avanti l’eredità morale e realizzare il suo sogno di un mondo più giusto e pacifico, e Vanni Oddera, uno dei massimi esponenti del Freestyle Motocross al mondo che nel 2009 ha dato vita alla sua “Mototerapia” per regalare l’emozione e la libertà della moto alle persone più fragili e ai bambini con disabilità.

I Transatlantic Awards 2021 sono stati consegnati alle seguenti aziende italiane: Ali Group Transatlatic Award ad Ali Group per l’importante accordo di acquisizione con Welbilt in una transazione interamente in contanti per 24,00 dollari per azione, circa 3,5 miliardi di dollari di valore patrimoniale consolidato e 4,8 miliardi di dollari di valore aziendale. La transazione segna un traguardo nella storia di Ali Group, leader mondiale nelle attrezzature per la ristorazione, che permetterà all’azienda di servire meglio i suoi clienti e di capitalizzare interessanti opportunità di crescita. 

CNH Industrial Transatlantic Award Transatlantic Award a CNH Industrial per l’acquisizione di Raven Industries e per l’accordo di licenza con Monarch Tractor, guidati dall’obiettivo di far progredire in modo sostenibile il lavoro degli agricoltori. Questi investimenti rappresentano un passo fondamentale nella strategia di CNH Industrial per sostenere gli agricoltori nel raggiungimento di una sempre maggiore produttività e per sbloccare l’autentico potenziale delle loro attività: CNH Industrial consoliderà ulteriormente le proprie capacità di innovazione nelle tecnologie dell’agricoltura di precisione e dei mezzi agricoli autonomi, rafforzando allo stesso tempo il proprio impegno per la decarbonizzazione dell'agricoltura attraverso sistemi di propulsione alternativi.

De’ Longhi Group Transatlantic Award a De’ Longhi Group, per l’acquisizione di Capital Brands Holding Inc., società americana leader mondiale nel segmento dei personal blenders con i marchi NutriBullet e MagicBullet. Con questa transazione, gli Stati Uniti diventano il primo mercato per il gruppo De’ Longhi, con un fatturato aggregato superiore a 500 milioni di dollari.

DiaSorin Transatlantic Award a DiaSorin, leader globale nella diagnostica di laboratorio, per l'acquisizione di Luminex Corporation. L'acquisizione ha permesso l’accesso alla tecnologia e al portafoglio multiplexing di Luminex, rafforzando l’offerta in questo settore ed espandendo al contempo la presenza del Gruppo negli Stati Uniti. Inoltre, DiaSorin entra nel settore life science, fortificando il proprio legame con la ricerca accademica e scientifica.

Eni Transatlantic Award ad Eni per l’importante traguardo raggiunto con CFS, di cui Eni è il maggiore azionista, nella ricerca sulla fusione a confinamento magnetico. Per Eni la fusione a confinamento magnetico occupa un ruolo centrale nella ricerca tecnologica finalizzata al percorso di decarbonizzazione, in quanto potrà consentire all’umanità di disporre di grandi quantità di energia prodotta in modo sicuro, pulito e virtualmente inesauribile e senza alcuna emissione di gas serra, cambiando per sempre il paradigma della generazione di energia. Il risultato straordinario ottenuto durante il test dimostra ancora una volta l’importanza strategica della collaborazione con CFS e consolida il contributo di Eni allo sviluppo di tecnologie game changer.

I Transatlantic Awards 2021 sono stati consegnati alle seguenti aziende americane: AGC Biologics Transatlantic Award ad AGC Biologics, per l’impegno e gli investimenti che negli ultimi anni sono stati effettuati nel Centro di Eccellenza di Milano focalizzato sullo sviluppo e produzione di terapie geniche e cellulari, al fine di espandere la propria offerta di servizi e le proprie capacità produttive. Grazie a questi sforzi, AGC Biologics è una delle CDMO biotecnologiche più complete e attive sul mercato healthcare mondiale.

Apple Transatlantic Award ad Apple per aver recentemente annunciato un nuovo significativo investimento nella Apple Developer Academy di Napoli, che fornirà opportunità di formazione e di carriera ad altre migliaia di aspiranti sviluppatori, creatori e imprenditori in tutta Europa. Apple ha esteso il programma dell'Academy fino al 2025 e lanciato un nuovo programma di risorse per i diplomati, per sostenerli nella ricerca di nuove opportunità di business. Dall'apertura nel 2016 la Apple Developer Academy ha già formato, in collaborazione con l'Università Federico II, quasi 2.000 studenti, fornendo loro strumenti e risorse per trovare e creare lavoro nella crescente economia delle app iOS, che supporta oltre 1,7 milioni di posti di lavoro in tutta Europa. Con questo nuovo investimento, migliaia di altri studenti avranno accesso a queste opportunità di lavoro.

Coca Cola Transatlantic Award a Coca-Cola per l’acquisizione di Lurisia, il brand italiano nato nel 1940 a Roccaforte di Mondovì, in provincia di Cuneo, e ormai distintivo del nostro Paese, con una forte tradizione e origini ben radicate, grazie alle sue acque premium e le bevande ispirate ad autentiche ricette italiane. Come azienda dall’orizzonte globale ma dall’anima locale, Coca-Cola ha suggellato così il suo rapporto con l’Italia, nato oltre 90 anni fa, e ha messo a disposizione di Lurisia la sua esperienza e il suo network capillare così da permettere a sempre più consumatori di gustare i prodotti di questo marchio che rappresenta al meglio lo stile di vita italiano, nel nostro Paese e nel mondo.

KKR Transatlantic Award a KKR per l’investimento effettuato in FiberCop nel Settembre 2020, con un contributo di 1,8 miliardi di euro per l’acquisto di una quota del 37,5%. FiberCop possiede la rete fissa secondaria di TIM in Italia e serve 15,6 milioni di clienti, pari all’85% del traffico totale voce e dati in Italia registrato nel 2019. FiberCop prevede di impiegare 6 miliardi di euro di investimenti per realizzare una rete in fibra e collegare il 56% delle famiglie italiane entro il 2025 e diventare così un pilastro fondamentale per lo sviluppo economico del Paese.

Robert Platek Transatlantic Award a Robert Platek, per l’acquisto dello Spezia Calcio nel Febbraio 2021. Platek ha dimostrato fin da subito grande interesse nella valorizzazione del territorio e nell'internalizzazione del brand Spezia Calcio con ingenti investimenti in un management giovane ed internazionale, nelle infrastrutture del Club tra cui l’intervento sullo stadio e l’introduzione di best practice per l’analisi dei dati delle performance e per lo scouting di nuovi talenti. 

[Articolo in aggiornamento]

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x