Giovedì, 30 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Bonus idrico 2022: requisiti e lavori ammessi

Il bonus idrico 2022 fa parte del pacchetto della Legge di Bilancio 2022 in materia di ecosostenibilità

05 Gennaio 2022

Bonus idrico 2022: requisiti e lavori ammessi

Giardino (foto Pixabay)

Di cosa tratta il bonus idrico 2022?

Il bonus idrico 2022 fa parte del pacchetto della Legge di Bilancio 2022 in materia di ecosostenibilità. Questo bonus ha ottenuto una proroga sostanziale di due anni arrivando a portare la scadenza fino al 31 dicembre del 2023. Il bonus idrico, chiamato anche bonus rubinetti, mantiene i medesimi requisiti per i beneficiari e tutti gli interventi che possono essere coperti.

Bonus idrico 2022: quali sono i requisiti e cosa copre?

Questo bonus mette a disposizione fino a mille euro per la sostituzione di rubinetti e sanitari. È rivolto alle persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia. Queste devono essere proprietarie di un'abitazione oppure titolari di diritti reali di godimento. Anche gli inquilini potranno accedere a questo tipo di bonus ma dovranno prima chiedere il permesso al proprietario. Viene data la possibilità di riammodernare completamente i sanitari in modo da ridurre in modo sostanziale il consumo dell'acqua. Vediamo quali sono gli interventi supportati:

  • i vasi in ceramica con la capienza idrica di massimo sei litri;
  • tutte le opere idrauliche e murarie inerenti a questo intervento;
  • installazione di rubinetti e miscelatori per il bagno e la cucina con una portata massima di sei litri al minuto;
  • Installazione del soffione della doccia che eroghi al massimo nove litri al minuto. 

Analizziamo gli ultimi elementi del bonus idrico 2020

Il bonus non copre solo il valore dei dispositivi, del lavoro per eventuali opere murarie ma anche l'iva. Tutti questi lavori devono essere quindi considerati totalmente gratis ma naturalmente devono essere presentare le fatture. Un elemento che si deve tenere presente è che l'accesso ad altri bonus possono coprire una parte di questi lavori. Le spese non incluse in altri tipi di agevolazioni fiscali. Per concludere è bene ricordare che sono validi anche gli acquisti effettuati in rete.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x