Venerdì, 12 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Salerno, 28enne dimesso dal pronto soccorso muore poco dopo per un "malore improvviso"

Pierpaolo Barbato: muore a Salerno un giovanissimo. Ecco cosa è successo

22 Dicembre 2021

Salerno, 28enne dimesso dal pronto soccorso muore poco dopo per un "malore improvviso"

fonte: facebook profilo personale Alessandro Barbato

Pierpaolo Barbato è morto a Salerno a 28 anni a causa di un "malore improvviso". Era appena stato dimesso dal pronto soccorso. Il tragico epilogo è avvenuto poco prima della mezzanotte di martedì 20 dicembre. La famiglia ha sporto denuncia per chiarire le cause che hanno portato alla tragedia. 

Salerno, Pierpaolo Barbato morto a 28 anni

Il giovanissimo ragazzo era entrato in pronto soccorso a causa di alcuni strani sintomi. Gli operatori sanitari lo avevano rassicurato in quando i sintomi non erano particolarmente gravi o preoccupanti. Pierpaolo era quindi tornato a lavoro. Poco dopo è sopraggiunta la morte. 

Quando è successo il 28enne si trovava in compagnia della fidanzata in un albergo della costa Sud di Salerno che gestiva con il fratello. La prima ipotesi al sopraggiungere del malore è stata quella di una crisi epilettica. Il 28enne non si è ripreso, e così è scattato l’allarme al 118, con i sanitari giunti sul posto in pochi minuti, ma per Pierpaolo non c’era nulla da fare. Pierpaolo Barbato è deceduto poco prima dello scoccare di mezzanotte di martedì 20 dicembre.

Pierpaolo Barbato: quel malore improvviso che gli ha tolto la vita

Una vera tragedia quella consumatasi a Salerno. L'incubo peggiore di qualunque genitori. Pellegrino, il papà di Pierpaolo, meglio conosciuto come Nino, è un noto commercialista ed è stato in passato presidente della municipalizzata Salerno Pulita. La zia Annamaria è la storica dirigente del settore affari generali del Comune di Salerno. La famiglia Barbato è quindi molto nota in città.

Amici e famigliari hanno vegliato la salma del giovane in una stanza dell’albergo che gestiva fino alle 18.00 di martedì 21 dicembre. Allora la polizia giudiziaria si è recata presso la struttura e ha operato il sequestro determinato dalla denuncia presentata dalla famiglia del giovane. Si attende quindi l'esito dell’autopsia che verrà effettuata nei prossimi giorni. Presumibilmente, stando a quanto riporta Il Mattino, non sarà effettuata prima del 27 dicembre.

Pierpaolo Barbato: la famiglia sporge denuncia

Per chiarire e venire a fondo della vicenda, la famiglia Barbato ha sporto denuncia. Familiari ed amici riferiscono che al momento del ricovero in pronto soccorso il ragazzo lamentava dolori allo stomaco e alla testa, accompagnati da dissenteria. Sintomi, secondo qualcuno di loro, compatibili con un infarto. In ospedale sono stati fatti alcuni accertamenti, compresa l’analisi degli enzimi (esame tipico di quando si sospetta un attacco di tipo cardiaco). Per Pierpaolo non è sarebbe stato ritenuto necessario un ricovero ed è stato dimesso. Così si è recato a lavoro dove, prima di mezzanotte, si è sentito male ed è deceduto.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x