Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

SEA, Andrea Tucci: "Torniamo con nuovi voli e un portafoglio di destinazioni che recupera il 78% rispetto ai tempi pre-Covid"

Andrea Tucci, V.P. Aviation Business Development di SEA Aeroporti Milano: "Siamo l'aeroporto che ha più collegamenti con 7 vettori su New York, Londra ne ha solo 6. Tutto ciò testimonia l'interesse del nostro mercato non solo per il mercato outgoing" L'intervista a Il Giornale d'Italia

11 Aprile 2022

Andrea Tucci, V.P. Aviation Business Development di SEA Aeroporti Milano, a Il Giornale d'Italia:

"La prima novità è il forte ritorno dei voli e delle destinazioni servite: torniamo ad avere un portafoglio di destinazioni molto importante e recuperiamo circa il 78% dei tempi pre-Covid. In Unione europea la capacità è ben superiore rispetto all'anno record 2019, arrivando al 106% dei posti offerti. Se dobbiamo elencare le destinazioni più affascinanti, sicuramente il lungo raggio ci riserva interessanti destinazioni. In particolare, in Nord America ci sarà l'apertura di Montreal, servita da Air Canada con 5 frequenze settimanali, e Chicago, operata da United Airlines che consentirà di aprire collegamenti su tutta la costa occidentale.

Sul golfo abbiamo interessanti novità, colleghiamo tutti gli hub del Golfo con il nuovo servizio Golf Air da giugno. Siamo l'aeroporto che ha più collegamenti con 7 vettori su New York, Londra ne ha solo 6. Tutto ciò testimonia l'interesse del nostro mercato non solo per il mercato inbound ma anche outgoing.

Ripartiamo con uno spirito diverso alla luce di uno scenario che si è complicato. Le compagnie fanno un gesto di coraggio perché mettono prima la capacità, quindi i loro investimenti, in attesa di una risposta del mercato. Siamo fiduciosi, basta guardare lo spirito di oggi in BIP, ma si tratta comunque di un grande rischio che i vettori assumono, anche a causa dei rincari energetici che impattano su aeroporti e compagnie aeree.

L'aeroporto sta investendo per rendere più sostenibile l'approccio attraverso mezzi elettrici e sistemi di efficientamento di energia, ma anche accordi potenziali con vettori che possono facilitare l'accesso sostenibile all'aeroporto. Con le compagnie noi sviluppiamo dei programmi che portano i vettori ad essere incentivati a raggiungere l'aeroporto con aeromobili molto più sostenibili: questo si traduce in minor consumo del carburante e minor impatto sul nostro ambiente".

Torna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti