Giovedì, 27 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid, terza dose a più di 6mila italiani. Figliuolo: "Non vi obblighiamo"

Il Commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus: "Siamo a 41 milioni di italiani vaccinati, siamo a circa il 76% di over 12"

21 Settembre 2021

Vaccino Covid, terza dose a più di 6mila italiani. Figliuolo: "Non vi obblighiamo"

Fonte: lapresse.it

Sono oltre 6mila - precisamente 6.803 - gli italiani che ieri, lunedì 20 settembre 2021, hanno ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid. A partire sono stati i soggetti considerati "estremamente fragili" dal Ministero della Salute: si tratta di persone immunocompromesse, di trapiantati e di malati oncologici. Le somministrazioni andranno avanti anche nella giornata di oggi e, gli esperti prevedono di inoculare - per la terza volta nel giro di un anno - il farmaco che dovrebbe aiutarci a sconfiggere il virus in almeno 3 milioni di persone, quelle appunto ritenute più a rischio. A giorni, fa sapere però il Commissario all'emergenza Coronavirus, il generale Francesco Paolo Figliuolo, dovrebbe arrivare il via libera del Cts anche per terza dose ai sanitari, ai dipendenti della Rsa e agli over 80.

Vaccino Covid Italia: più di 82 mln di somministrazioni

A ricevere quella che dagli esperti è stata definita come una "dose aggiuntiva" di vaccino anti-Covid sono state 6.803 persone, pari allo 0,73 % della popolazione oggetto di questo richiamo e il totale delle somministrazioni in Italia è salito così a quota 82.670.260. Lo si legge nel bollettino diramato nella serata di ieri, lunedì 20 settembre 2021. Di questi, 44.356.849 (l'82,13 % della popolazione over 12) hanno ricevuto almeno una dose, mentre 41.175.922 (il 76,24 % della popolazione over 12) hanno completato il ciclo vaccinale. O almeno per il momento.

Per l'occasione a prendere parola è stato appunto il generale Figliuolo, che non solo ha parlato della terza dose, ma anche del possibile obbligo vaccinale, smentendolo categoricamente. "Siamo a 41 milioni di italiani vaccinati, siamo a circa il 76% di over 12. A chi è diffidente sul vaccino, dico: informatevi, nessuno vuole obbligare", ha detto il Commissario straordinario all'emergenza durante la visita all'hub vaccinale di Villorba, in Veneto. "Abbiamo visto un incremento delle prenotazioni di vaccino, vedremo se questo trend si consolida. Mi sento di fare un appello a chi è un po’ diffidente e attende: informatevi, chiedete a medici e infermieri, a chi negli ospedali vede la sofferenza per il Covid. Abbiamo avuto oltre 130mila morti per Covid e ci sono persone che portano i segni del long Covid, ho amici che fanno una rampa di scale e hanno il fiatone. Vi dico di informarvi e di fare una libera scelta, nessuno vuole obbligare", ha aggiunto Figliuolo.

Poi, a proposito del possibile referendum per abolire il Green pass, l'esperto ha fatto sapere: "Tutti gli strumenti di democrazia vanno bene. Io sono per la Costituzione". E ancora: "É bene che ognuno si informi. Vaccinarsi è un dovere civico e morale, come dice il presidente Mattarella. Dobbiamo mettere in salvo chi è attorno a noi, non si può essere egoisti. In questo, i nostri giovani ci hanno dato una grande lezione: nella fascia 20-29 anni in pochissimo tempo abbiamo avuto il maggior numero di adesioni, i giovani sono corsi in massa a vaccinarsi", ha aggiunto. "Oggi (ieri,ndr) partono le terze dosi in tutta Italia, parliamo di dosi aggiuntive per i cosiddetti immunocompromessi, persone con un sistema immunitario compromesso", ha concluso infine il generale Figliuolo.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x