Domenica, 28 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Roma: chiuse nella notte molte piazze del centro a causa degli assembramenti

Sono dovute intervenire le forze dell'ordine per far rispettare il divieto di assembramento a Roma. La decisione finale è stata quella di chiudere le piazze

22 Novembre 2021

Assembramenti nella zona della movida a Roma

Fonte: Twitter

Per frenare la movida incontrollata, non sono bastati i richiami e le norme anti assembramento già stabilite, ma è stato necessario chiudere le piazze a Roma. Questo provvedimento estremo è stato preso perché molte persone nelle zone della movida romana non hanno rispettato minimamente le norme anti Covid e si sono riversate in piazza ignorando anche i richiami verbali delle forze dell'ordine.

Assembramenti al centro di Roma: chiuse molte piazze nella notte 

Sono ormai stremate le forze dell'ordine e la presidente del municipio di Roma centro, Lorenza Bonaccorsi. Le disposizioni parlano chiaro, è vietato assembrarsi nelle piazze e nelle zone della movida. A quanto pare, però, non interessa più a nessuno. La maggior parte delle persone che ieri affollavano le piazze romane, complice nessun divieto di mettere la mascherina alla aperto, non indossava dispositivi sanitari e non manteneva un minimo distanziamento sociale con coloro che li circondavano. I vigili urbani di Roma Capitale, sono dovuti intervenire più volte per far rispettare le regole e in alcuni luoghi hanno dovuto verificare anche che le persone avessero il Green pass e che gli fosse stato controllato dai gestori dei locali. Purtroppo però non è servito a nulla. Le piazze principali sono state chiuse e rese inaccessibili dai vigili urbani. Le zone interessate sono: Centro Storico, San Lorenzo, Ponte Milvio, Rione Monti e Trastevere. Sabato pomeriggio, 20 novembre 2021, si è inoltre tenuto l'ennesima manifestazione dei no Green pass e dei no vax al centro di Roma.

La presidente Bonaccorsi vuole incontrare il Prefetto

Lorenza Bonaccorsi ha deciso di dire "basta". La presidente del municipio di Roma centro ha affermato che "non è più possibile tollerare situazioni come quella vista ieri al Circo Massimo in occasione della manifestazione no-vax, nel pieno dell'area archeologica. Manifestazioni che, a volte, possono degenerare in aggressioni". La presidente Bonaccorsi ha chiesto un incontro diretto con il Prefetto nel quale chiederà di "spostare eventuali manifestazioni previste per questa settimana".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x