Giovedì, 05 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccini brevetti, Ue con Biden: già organizzato un incontro a Oporto

L'Unione europea pronta a lavorare con Biden per una misura che potrebbe accelerare la produzione e la distribuzione delle dosi in tutto il mondo

06 Maggio 2021

Ursula von der Leyen

Ursula von der Leyen (fonte foto Lapresse)

Deroga sui brevetti vaccini. Dall’Europa arriva l’ok all’iniziativa del presidente americano Biden, tanto che se ne parlerà già in un summit informale trai leader Ue, organizzato ad Oporto nel prossimo fine settimana. “L’Ue è pronta a discutere qualsiasi proposta che affronti la crisi" è stato il commento di Ursula Von der Leyen.

Deroga sui brevetti vaccini, l'Europa sta con Biden: il commento del ministro Speranza

"La svolta di Biden sul libero accesso per tutti ai brevetti sui vaccini è un importante passo in avanti. Anche l'Europa deve fare la sua parte. Questa pandemia ci ha insegnato che si vince solo insieme" ha, invece, scritto il ministro della Salute Roberto Speranza sulla sua pagina Facebook.

Brevetti Vaccini, Usa: "Situazione eccezionale, servono scelte che lo siano altrettanto"

L’amministrazione americana, ieri, aveva detto di essere favorevole a rimuovere le protezioni dei brevetti per i vaccini contro il Covid-19 ed è impegnata "attivamente" in questo senso nei negoziati in corso al Wto. Una strategia che potrebbe risultare fondamentale per la produzione e la distribuzione mondiale di dosi anti covid ma che ha già fatto crollare in Borsa le case farmaceutiche.

"Si tratta di una crisi sanitaria mondiale e le circostanze straordinarie della pandemia invocano misure straordinarie" ha spiegato la rappresentante Usa per il commercio Katherine Tai in un comunicato. "L'amministrazione Biden crede fermamente alle protezioni della proprietà intellettuale ma per mettere fine a questa pandemia sostiene la revoca di certe protezioni per i vaccini anti Covid-19".

Deroga sui brevetti, Ifpma: "Soluzione sbagliata"

Ovvio il disappunto  dell’Ifpma, la Federazione internazionale delle aziende farmaceutiche, che ha definito “deludente” la decisione Usa. “Siamo totalmente in linea con l'obiettivo che i vaccini siano rapidamente e equamente distribuiti nel mondo. Ma come abbiamo ripetuto più volte, una sospensione è la risposta semplice ma sbagliata a un problema complesso”.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x