Lunedì, 29 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Forum in Masseria 2021, Bruno Vespa e grandi ospiti discutono il tema della ripartenza

Bruno Vespa a Il Giornale d'Italia: "Le imprese chiedono al governo di poter spendere bene il PNRR e mi sembra che dal governo ci sia una volontà concreta. In questa situazione è il clima di fiducia che conta. Quest'anno ci sarà una ripresa leggendaria"

Di Carola Desimio

08 Ottobre 2021

Forum in Masseria 2021, Bruno Vespa e grandi ospiti discutono il tema della ripartenza

L'Italia vive una fase estremamente delicata. Nel 2021 la nostra economia ha avuto un primo slancio ma la strada da fare è ancora molto lunga considerando la forte recessione che interessava il Paese già prima della pandemia. Ma cosa aspettarci dal governo? Come colmare il gap economico? E soprattutto, come valorizzare al meglio il Made in Italy?  Questi solo alcuni dei temi discussi durante il secondo appuntamento della rassegna organizzata da Bruno Vespa presso Masseria Li Reni in Manduria. 

Forum in Masseria 2021, Bruno Vespa e grandi ospiti discutono il tema della ripartenza

Dopo il successo del primo appuntamento dedicato al ruolo dell’innovazione e del turismo nella ripartenza italiana, prende il via l’evento intitolato “Economia e Vino” con l’obiettivo di partire dall’industria vinicola, dal Made in Italy e dalle eccellenze italiane per riflettere sulla situazione economica nazionale post covid.

Secondo la Commissione Europea, nonostante gli effetti catastrofici della pandemia sull’economia e sul settore delle esportazioni, ci sarà una ripresa progressiva del commercio mondiale e già alla fine del 2021 potrebbero essere raggiunti i livelli pre-pandemia. Nel 2020 il settore vinicolo ha subito un crollo dei fatturati per il 15%, ma si attende un rimbalzo del 9% a fine 2021, soprattutto grazie all’export. Uno dei principali obiettivi del Next Generation EU è infatti favorire l’internazionalizzazione e la crescita dimensionale delle imprese, soprattutto nei settori più innovativi e strategici. In questo 1 senso vanno gli interventi nell'ambito del Fondo per l’internazionalizzazione la cui dotazione è di circa 1,2 miliardi di euro. L’obiettivo dell’incontro pomeridiano sarà quello di creare un momento di confronto tra istituzioni e rappresentanti del mondo delle imprese sulle priorità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sulle strategie messe in atto per valorizzare il Made in Italy e le sue eccellenze, a partire dai talenti italiani.

Malgrado gli effetti della pandemia sanitaria sull’economia e in particolare sul settore delle esportazioni secondo la Commissione Europea nel 2021 vi sarà una progressiva ripresa del commercio mondiale. Secondo Bruxelles l’economia dell’unione monetaria potrebbe tornare ai livelli pre-pandemia già alla fine di quest’anno e la crescita italiana  per il 2021 sarà del 5%. Tra i vari settori, quello vitivinicolo si è mostrato resiliente alla crisi pandemica. Nonostante abbia subito un crollo medio dei fatturati del 15 per cento nel 2020, il vino è in ripresa ed è atteso un rimbalzo del 9 per cento per fine 2021, grazie soprattutto all’export.

Partendo dall’esempio relativo all’impatto della pandemia sull'industria vinicola, e sulle prospettive in termini di crescita economica e occupazionale, questo appuntamento si concentrerà sull’analisi della situazione economica nazionale post Covid-19, con particolare riferimento al Made in Italy e alle eccellenze italiane come driver per la ripresa del Paese.

Next Generation EU è più di un “pacchetto di aiuti”. Debito comune e solidarietà: questa la svolta politica dell’Unione, nata a seguito della decisione che i leader Ue hanno preso nel Consiglio europeo del luglio 2020. Una decisione storica, che fino a qualche mese prima sembrava impossibile. 

Rafforzare la coesione territoriale in Europa e favorire la transizione digitale ed ecologica sono alcuni tra i suoi obiettivi. Non a caso, sul tema del Made in Italy uno degli obiettivi principali della Missione 1 è favorire l’internazionalizzazione e la crescita dimensionale delle imprese, soprattutto nei settori più innovativi e strategici. Una crescita che non può avvenire se non in sicurezza: con la diffusione dei progetti IOT e di transizione digitale, infatti, sono aumentati anche gli attacchi informatici. L’obiettivo dell’incontro pomeridiano sarà quello di creare un momento di confronto tra istituzioni e rappresentanti del mondo delle imprese sulle priorità del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sulle strategie messe in atto per valorizzare il Made in Italy e le sue eccellenze, a partire dalla promozione dei talenti fino ad arrivare al settore della cybersecurity.

Forum Masseria 2021, Vespa: "Quest'anno ripresa economica leggendaria in Italia"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Vespa: "Quest'anno ripresa economica ripresa leggendaria in Italia"

"Le imprese chiedono al governo di poter spendere bene il PNRR e mi sembra che dal governo ci sia una volontà concreta. In questa situazione è il clima di fiducia che conta. Quest'anno ci sarà una ripresa leggendaria". Queste le parole di Bruno Vespa, giornalista e conduttore televisivo, a Il Giornale d'Italia.

"Questo è un governo guidato dalla personalità italiana più rispettata in Europa: la situazione migliore che ci potesse capitare in questo momento. Abbiamo bisogno di un governo di unità nazionale.

Quando ero giovane ci si faceva vanto della decrescita dei lavoratori nell'agricoltura perché si guardava all'industria e ai servizi. Ora c'è un rilancio dell'agricoltura e questo fattore può dare veramente tanto".

Forum in Masseria, Giorgetti: "Lega al Governo un bene per tutti. Draghi apprezza il nostro contributo"

VIDEO-Forum in Masseria, Giorgetti: "Lega al Governo un bene per tutti. Draghi apprezza il nostro contributo"

"Dopo il temporale torna sempre il sereno. Fa parte delle regole della politica, quindi niente di sorprendente. Se Salvini è contento, io sono contento. Se Draghi è contento io sono contento. Se Salvini e Draghi sono contenti, io sono felice". Lo dichiara il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti oggi, venerdì 8 ottobre 2021, durante il suo intervento al Forum in Masseria, l'evento patrocinato dalla Regione Puglia e organizzato da Bruno Vespa nella sua Masseria Li Reni di Manduria, in provincia di Taranto.

Giorgetti: "Lega al Governo? Un investimento"

Il ministro Giorgetti quindi, a pochi giorni dalle elezioni, parla della situazione Lega-Governo e per lui non ci sono dubbi: se il leader della Lega è soddisfatto dei risultati ottenuti, "anche io lo sono", dice al Forum nella Masseria Li Reni che vede Bruno Vespa come moderatore. "Credo che sia un bene per tutti, per la Lega e per il Governo. D'altro canto sapevamo che entrando nel Governo e assumendoci le responsabilità, facevamo un investimento".

"Qui ci sono tanti imprenditori che fanno investimenti e sapranno che magari questi non danno risultati in breve tempo, ma in un tempo più lungo sì. Noi abbiamo investito nel Governo". La Lega è quindi ancora nella fase della semina? "No - risponde Giancarlo Giorgetti - noi abbiamo già seminato. Ora stiamo aspettando il tempo della raccolta. Prima si semina e poi si raccoglie".

Governare comunque "è complicato", secondo Giorgetti, ma nella politica "non c'è niente di semplice, di facile. I tempi sono complicati, i problemi sono molti e seri. Questa mattina ad esempio ero di persona in un'azienda che affronta di petto la grade trasformazione industriale, le sfide ambientali e tanto altro. La politica è saper cogliere il senso dei tempi e sapere dare delle risposte".

"Io penso che questo Governo, anche grazie al contributo fondamentale della Lega e della visione delle cose della Lega, stia cercando di risolvere questi problemi complessi". "Senza la Lega questo Governo che cosa non avrebbe fatto o cosa avrebbe fatto diversamente?", chiede allora Bruno Vespa al ministro. "Questo dovrebbe chiederlo al Presidente del Consiglio - risponde Giorgetti - che credo che apprezzi il nostro contributo di idee".

"Se ci saranno degli equivoci" tra i membri della Lega e il premier Draghi "questi saranno subito chiariti, senza lasciarli ai giudizi dei giornalisti".  A proposito della sua campagna elettorale appena terminata poi Giorgetti afferma: "Io l'ho fatta dicendo che mi occupavo di politica e non di fanta-politica, sottolineando la differenza che c'è tra la scienza e la fantascienza, quindi vuol dire che il metodo del confronto è quello giusto. Questo aiuterà a risolvere i possibili equivoci e i possibili problemi che inevitabilmente si verranno a creare con il Governo in una situazione così complessa".

"Per chi fa politica l'opinione dei cittadini è fondamentale, non si può ignorare. Io due settimane prima delle votazioni ho detto che il risultato a noi interessava e non è andato affatto male. Poteva andare meglio ma se c'è qualcosa che abbiamo sbagliato abbiamo tempo per correggerlo".

Ita, Giorgetti: "Compagnia che deve ingrandirsi. Incrocio le dita"


Il ministro Giorgetti continua poi parlando della tanto attesa ripresa economica nel nostro Paese e dice: "Ora incrociamo le dita, sembra che le cose vadano bene. Ci sono però due incognite. Una è relativa alla domanda dei consumi e l'altra è quella della dinamica dell'industria manifatturiera soggetta ai colli di bottiglia. Noi abbiamo dei problemi molto seri in settori che non hanno delle materie prime fondamentali per l'attività e che sono in questo momento in blocco produttivo. Questo è una grandissima incognita che non riguarda solo l'Italia, ma tutto il mondo occidentale. Il trend era oggettivamente positivo, ma ora ci sono queste due incognite".

Bruno Vespa interroga poi il ministro sul tema Alitalia e Giorgetti, scherzando, risponde: "Fino a qui era andato tutto bene". "Ce la facciamo a riprenderci il marchio? Oppure dobbiamo rassegnarci alla compagniuccia?", chiede allora il giornalista. "Queste domande andrebbero rivolte al mio collega Franco. Per quanto riguarda il marchio, io posso dire che alla gara pubblica ha partecipato solo Ita. Cosa sarà Ita dipende da tante cose. Si parte da una compagnia area piccola ma che dovrebbe ingrandirsi in tempi ragionevoli. Qui però dipende da come si aprono i mercati e dal trasporto aereo libero".

"Quindi il futuro di Ita dipende ovviamente dalle condizioni di mercato. Il problema è dunque capire come si apre il mercato, che è molto complicato. Oggi o ci sono le grandi compagnie o le low-cost. Ita non può essere grande ma non vuole essere di sicuro low-cost. Io credo che quindi si cercherà qualcos'altro. Non so che cosa però. Ita è un brand italiano e cercherà altre collaborazioni". E ancora: "Io vedo tante critiche da fuori, ma se uno conoscesse i regolamenti nazionali, europei e le varie leggi, si renderebbe conto che ciò che si sta facendo è una specie di miracolo. Se poi va a buon fine, sarà un miracolo". Infine Giorgetti conclude: "Incrocio le dita".

Forum in Masseria 2021, Prioreschi (Bain & Company): “Stabilizzare la crescita con azioni a sostegno delle filiere e delle piccole e medie imprese che fanno il Made in Italy nel mondo”

VIDEO - Forum in Masseria 2021, Prioreschi (Bain & Company): “Stabilizzare la crescita con azioni a sostegno delle filiere e delle piccole e medie imprese che fanno il Made in Italy nel mondo”

“Un incontro molto importante e credo che sia necessario soprattutto guardare con un focus particolare il Made in Italy,- dichiara a Il Giornale d’Italia Roberto Prioreschi Managing Director at Bain & Company Italy- a quello che significa per noi anche in una logica di ripresa e di rinascita della nostra economia. Ci sono segnali positivi ad oggi in questi primi mesi del 2021, credo che vada stabilizzata questa crescita con azioni importanti a sostegno delle filiere e delle piccole e medie imprese che fanno il Made in Italy nel mondo.”

“Il nostro ruolo è quello di aiutare le aziende a fare soprattutto sistema, forse uno dei limiti del nostro Paese è che ci sono tantissime eccellenze e questo è un aspetto molto positivo, opportunamente distribuite in vari settori in migliaia e migliaia di aziende. Se lo guardiamo però in confronto con altri paesi europei questo può essere un limite ed ecco perché il ruolo, nel nostro piccolo, è di aiutare le aziende a fare sistema e di aumentare la dimensione, la massa critica al fine anche di intercettare gli aiuti che verranno dal PNRR e dalle possibilità in qualche modo di far ripartire veramente con un passo diverso la nostra economia.”

“Il ruolo della politica per la ripartenza credo che sia soprattutto orientato, come vedo che sta facendo il Governo, nel semplificare alcuni passaggi soprattutto di burocrazia, di permitting, in modo tale che queste iniziative di ripresa e di investimento possano essere effettivamente scaricate a terra, da parte delle aziende private e da parte della pubblica amministrazione, nei programmi che sono contenuti all’interno dei sei principali capitoli di spesa contenuti nel PNRR.”

Forum in Masseria 2021, Ramazza (Assolavoro): "Formazione e competenze al centro del lavoro"

VIDEO-Forum in Masseria 2021, Ramazza (Assolavoro): "Formazione e competenze al centro del lavoro"

"Prestiamo una grande attenzione al settore agricolo e vitivinicolo. Oltre a questo, anche negli dibattiti che si sono tenuti, è emerso che uno dei principali problemi del nostro paese è la mancanza di preparazione delle figure professionali", ha detto Alessandro Ramazza, Presidente di Assolavoro, a Il Giornale d'Italia. "E noi di Assolavoro possiamo agevolare le aziende a trovare i profili che cercano".

"Sicuramente c'è bisogno di tanta formazione, soprattutto nei percorsi professionali nuovi, come quelli che si creeranno grazie al Next Generation EU e alla transizione ecologica e digitale. Il nostro compito è quello di far incontrare domanda e offerta di lavoro e indirizzare correttamente le persone verso il lavoro più in linea con le loro competenze".

Forum Masseria 2021, Lunelli (Altagamma): "Oggi abbandonati lavori manuali, alla base del Made in Italy"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Lunelli (Altagamma): "Oggi abbandonati lavori manuali, alla base del Made in Italy"

"Si è parlato di Made in Italy anche con il Ministro dello Sviluppo Economico, che ha un ruolo fondamentale nella gestione del PNRR. Come ha detto Draghi, questo piano è fondamentale per il tasso di crescita dalla nostra economia". Così Matteo Lunelli, Presidente di Altagamma, a Il Giornale d'Italia.

"Credo che il Paese debba puntare sui propri punti di forza per riprendersi. In questo momento il settore di Altagamma è in un momento di ripresa. Noi rappresentiamo 107 marchi dell'eccellenza italiana che sono ai vertici di intere filiere. Perciò abbiamo chiesto al governo di puntare su questo settore, che dal design, alla moda, all'alimentare, fino allo yachting.

Il governo in questo momento deve aiutare le imprese a intraprendere un percorso di investimento, fondamentale per le grandi trasformazioni in atto: la transizione ecologica, il digitale, la formazione e l'internazionalizzazione.

Il capitale umano oggi è quello che fa la differenza e la formazione è fondamentale. Le aziende di Altagamma si basano sul saper fare, soprattutto manuale. Motivo per cui abbiamo costruito un progetto chiamato "Il talento delle mani" che vuole aiutare i giovani a riavvicinarsi a queste competenze manuali, cruciali per l'eccellenza made in Italy. Molte nostre aziende non riescono a trovare profili adeguati.

Per sbloccare queste situazione bisognerebbe creare partnership tra scuole e imprese. Molte nostre aziende hanno "adottato" una scuola e organizzato dei corsi di formazione".

Forum Masseria 2021, A2A (Mazzoncini): "Il settore agroalimentare è molto circolare"

VIDEO-Forum Masseria 2021, A2A (Mazzoncini): "Il settore agroalimentare è molto circolare"

"Il settore agroalimentare è estremamente strategico. E lo sarà quanto più riuscirà a essere sostenibile e circolare. Potrebbe essere una grande opportunità di marketing.", Così Renato Mazzoncini, Ad di A2A, a Il Giornale d'Italia.

"A2A ha due gambe. La prima è quella dell'energia. Noi stiamo investendo molto in questa regione, che produce il 50% di energia rinnovabile. La seconda gamba di A2A è l'economia circolare. Ci occupiamo di quando un prodotto diventa un rifiuto, per poi ritornare a essere energia.

Nel settore dell'agroalimentare ci sono molti scarti che, trattati, possono produrre il biometano. Come tutti i biocarburanti sarà fondamentale per la decarbonizzazione del 2050, che non potrà essere fatta solo con l'elettrone. A2A costruisce e gestisce impianti utilizzabili per far sì che nulla del settore agroalimentare venga sprecato".

Forum Masseria 2021, Comin (Comin & Partners): "Pandemia ha cambiato modo di comunicare delle aziende"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Comin (Comin & Partners): "Pandemia ha cambiato modo di comunicare delle aziende"

"Abbiamo parlato di vino, economia e sviluppo. è un momento di grande ripresa e fiducia nel mondo dell'industria", ha detto Gianluca Comin, fondatore di Comin & Partners, a Il Giornale d'Italia.

"Abbiamo l'occasione di spendere molti soldi per il bene del Paese. Alcune leggi vanno cambiate per fare in modo che questo cambiamento sia veramente incisivo ma siamo fiduciosi.

La pandemia ha riacceso nelle imprese l'attenzione verso il consumatore e il modello di comunicazione è cambiato molto. Lo vediamo in molte campagne pubblicitarie ma anche in molti progetti attenti al territorio".

Forum in Masseria 2021, Lino Stoppani: “Investire sulle potenzialità del turismo”

VIDEO-Forum in Masseria 2021, Lino Stoppani: “Investire sulle potenzialità del turismi”

“Io rappresento Confcommercio, perciò tutto il terziario di mercato, che vale il 40% del PIL del nostro Paese e vale anche in termini di occupazione”. Così Lino Stoppani, Presidente Fipe (Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi) a Il Giornale d’Italia, in occasione del secondo appuntamento del Forum in Masseria, la rassegna organizzata da Bruno Vespa.

“La crescita dell’occupazione in questo paese dal 1995 al 2019 è stata assorbita dal terziario di mercato. Non ci sarà una vera ripresa senza che i grandi pilastri dell’economia italiana, gli investimenti, l’export, i grandi consumi riprendano. Da qui le aspettative e il contributo dato sui temi dei consumi che sono elementi essenziali e senza domanda interna non ci sarà una crescita duratura e robusta.

Abbiamo un ruolo economico e un ruolo sociale. Quello economico riguarda i numeri che ho esplorato prima: il terziario di mercato rappresenta il 40% del PIL e il 40% di occupazione in questo paese e quando parlo di terziario di mercato mi riferisco al commercio, al turismo, ai servizi in generale. 

Ma anche un importante ruolo nel sociale: negozi e ristoranti in Italia sono evidentemente anche la rete distributiva della socialità. Se ci aggiungiamo, parlando di export, che la quinta export italiana in aggiunta ad abbigliamento, arredamento, automotive, è l’accoglienza e la filiera del turismo ci rendiamo conto che l’Italia dovrebbe fare un investimento anche per far crescere le potenzialità del turismo italiano.

Il ruolo della politica sarà fondamentale: è chiaro che la crisi ha dimostrato che le imprese sono vive e reattive nella misura in cui trovano anche una controparte istituzionale e politica credibile, attiva ed efficace”, conclude.

Forum in Masseria 2021, Antonio Samaritani (Abaco Group): “Investire in tecnologia”

VIDEO-Forum in Masseria 2021, Antonio Samaritani (Abaco Group): “Investire in tecnologia”

“Noi che ci occupiamo di tecnologia, dato che la nostra azienda produce software per l'agricoltura di precisione, siamo abbastanza al centro di questo dibattito”, queste le parole di Antonio Samaritani, amministratore delegato di Abaco Group a Il Giornale d’Italia, in occasione del Forum in Masseria 2021.

“Tutti hanno sottolineato come bisogna combinare da una parte la qualità del prodotto e la centralità dell’uomo e dall’altra parte la necessità di spirito di innovazione. Noi speriamo di essere il trade union tra queste due necessità, da una parte innovazione per puntare alla qualità, dall’altra parte non perdere la centralità dell’uomo e della spinta della conoscenza verso processi controllati e di qualità. Il punto importante è come coniugare tutto questo in un mondo che si trasforma.

La tecnologia può essere al centro e diventare un punto fondamentale di supporto alla ripartenza di un settore trainante dell’economia italiana. Per rilanciare questo settore le spinte sono tante. Credo che il punto fondamentale sia coniugare tutti i temi che oggi si dicono di sostenibilità con un percorso economico vero. Uscire dagli slogan di sostenibilità e investire in tecnologia”, conclude.

Forum Masseria 2021, Illy (Gruppo Illy):"Produzione enogastronomica e turismo strettamente collegati"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Illy (Gruppo Illy):"Produzione enogastronomica e turismo strettamente collegati"

"C'è una grandissima ripresa economica. Poco fa il ministro Brunetta ci ha anticipato che per il 2021 la crescita sarà anche superiore al 6% e si manterrà sostenuta nel 2022 con il 5%". Così Riccardo Illy, Presidente di Polo del Gusto-Gruppo Illy, a Il Giornale d'Italia.

"La produzione enogastronomica e il turismo sono settori strettamente collegati. Sempre di più il consumatore guarda all'esperienza complessiva. Quando beve un vino non si accontenta della piacevolezza del gusto, ne vuole anche sapere la storia e conoscere il luogo dove è stato prodotto. Per questo motivo l'Italia dovrebbe impostare una promozione combinata tra attività turistica e prodotti enogastronomici".

Forum Masseria 2021, Antinori (Marchesi Antinori): "Valorizzare di più alcune produzioni italiane"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Antinori (Marchesi Antinori): "Valorizzare di più alcune produzioni italiane"

"È emersa la necessità di valorizzare di più alcune produzioni agroalimentari italiane. Anche per ridurre la differenza che c'è tra le nostre produzioni e quelle dei francesi, che hanno saputo puntare di più sulle loro". Così Piero Antinori, Presidente onorario di Marchesi Antinori, a Il Giornale d'Italia.

"Bisogna unire le forze di pubblico e privato e sfruttare al meglio il PNRR. Queste produzioni, se ben sfruttate, porterebbero ricchezza sul territorio, posti di lavoro e richiamo turistico.

Dobbiamo continuare a lavorare sulla qualità, elemento distintivo dell'eccellenza italiana, e migliorare la comunicazione con il consumatore, che deve avere ben chiari i punti di forza delle produzioni".

Forum Masseria 2021, Latini (Coop): "Cerchiamo sempre di più di valorizzare vino di qualità"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Latini (Coop): "Cerchiamo sempre di più di valorizzare vino di qualità"

"Il settore del vino può accompagnare il grande slancio dell'Italia in questo momento. Anche perché sta puntando molto sul green. Il consumatore è sempre più attento alla qualità e alla modalità di produzione del prodotto e i produttori di vino vogliono essere parte della svolta sostenibile". Così Maura Latini, Ad di Coop, a Il Giornale d'Italia.

"È vero che la produzione di vino è molto polarizzata: ci sono prodotti di alta gamma, ma anche di bassa gamma. Tuttavia, un racconto ben fatto delle qualità può aprire sempre di più il mercato. Coop sta cercando di valorizzare il vino di qualità agli occhi dei consumatori.

Se c'è una cosa positiva che ci ha regalato la pandemia è la riscoperta della dimensione casalinga: cucinare a casa e accompagnare il tutto con un buon vino. Questo racconto fatto nei punti di acquisto come il nostro può accompagnare il rilancio anche del settore vinicolo".

Forum Masseria 2021, Vespa: "Raccontiamo l'Italia in questo slancio finanziato dal PNRR"

VIDEO-Forum Masseria 2021, Vespa: "Raccontiamo l'Italia in questo slancio finanziato dal PNRR"

"Le conclusioni a cui siamo giunti nel corso di questo forum sono molto positive. Abbiamo avuto ospiti tre ministri, amministratori delegati di aziende importanti e alcune delle personalità più importanti del settore del vino". Così Bruno Vespa, giornalista e conduttore televisivo, a Il Giornale d'Italia.

Penso che sia stato un ottimo stimolo per proseguire e per raccontare la Puglia e l'Italia in questo slancio finanziato in maniera straordinaria dall'Europa".

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x