Lunedì, 06 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Miart 2021, Intesa Sanpaolo è main partner con le opere inedite di Alice Visentin

Intesa Sanpaolo: negli spazi di Fiera Milano è accolta la mostra “Andante. Ritmo di uno spirito appassionato e lento”, che presenta i meravigliosi lavori di Alice Visentin. L'intervista all'artista de Il Giornale d'Italia

16 Settembre 2021

Miart 2021,  Intesa Sanpaolo è main partner con  le opere inedite di Alice Visentin

Intesa Sanpaolo, anche quest’anno Main Partner di miart, sarà presente alla fiera internazionale di arte moderna e contemporanea in programma a Milano dal 17 al 19 settembre 2021.

Per questa edizione, Gallerie d’Italia insieme a Intesa Sanpaolo Private Banking hanno dato vita a un progetto speciale dedicato a una giovane artista italiana. Negli spazi di Fiera Milano è accolta la mostra “Andante. Ritmo di uno spirito appassionato e lento”, che presenta i meravigliosi lavori di Alice Visentin, un nucleo di dipinti inediti che trasmettono vitalità per dimensioni e colori e sono il racconto profondo di un tema – la comunità – quanto mai attuale.

Michele Coppola, Executive Director Arte, Cultura e Beni storici, ha dichiarato: “Intesa Sanpaolo Private Banking e Gallerie d’Italia partecipano a miart con convinzione e contribuiscono ad accrescere i contenuti di una delle più importanti fiere d’arte europee. L’attenzione al mercato e il suo studio, con un costante monitoraggio anche nell’ottica di una consapevole protezione del patrimonio dei clienti, rappresentano le ragioni di una partnership solida che ha portato inoltre alla pubblicazione del primo Art Market Report dedicato esclusivamente all’Italia. Le Gallerie d’Italia, grazie al supporto di Intesa Sanpaolo Private Banking, danno vita a un progetto speciale quest’anno dedicato al lavoro della giovane artista italiana Alice Visentin.”

 Andrea Ghidoni, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo Private Banking, ha così commentato: “Tra le soluzioni complete e innovative di wealth management che contraddistingue Intesa Sanpaolo Private Banking sul mercato, il servizio di Art Advisory detiene sempre più un valore strategico per la gestione e diversificazione del patrimonio della nostra clientela più sofisticata. Grazie alla collaborazione con una rete di professionisti indipendenti, siamo infatti in grado di supportare i nostri clienti nella selezione, nella valutazione e nell’acquisto di opere d’arte. La partnership con miart, che abbiamo l’onore di confermare anche quest’anno, rappresenta per noi lo spazio più naturale per dialogare da vicino con collezionisti e investitori, e presentare loro i nostri servizi di consulenza dedicati”.

Miart 2021, Intesa Sanpaolo presenta le opere inedite di Alice Visentin

 

 VIDEO-Miart 2021, Intesa Sanpaolo presenta le opere inedite di Alice Visentin  

"Le opere sono state realizzate due anni fa, in una situazione diversa da quella attuale. Sono felice che le mie tele siano qui esposte: questi lavori girano intorno al concetto di 'banda", spiega Alice Visentin, che aggiunge: "Avevo finito da poco l'accademia e stavo vivendo con tantissime persone, molti ragazzi che erano alle prime armi come me. Ho pensato davvero che la vita di gruppo possa essere una buona alternativa alla famiglia nucleare, con tutti i punti di forza e i limiti".

Poi Alice ci racconta come ha vissuto questo ultimo periodo, non facile soprattutto per i più giovani: "Ho vissuto felicemente questo periodo. Anche con curiosità. Ci sono stati degli alti e bassi come per tutti".

"Nella mia formazione artistica decisivo è stata l'esperienza di assistente per Anna Boghiguian quando avevo 22 anni durante la preparazione della sua mostra al Castello di Rivoli. Passare molto tempo con lei sicuramente mi ha fatto imparare tante cose", conclude. 

Intesa San Paolo, Guidoni: "L'arte è un'ottima asset class per i risparmiatori italiani"

VIDEO - Intesa Sanpaolo, Guidoni: "L'arte è un'ottima asset class per i risparmiatori italiani"

"Il gruppo Intesa Sanpaolo è da sempre molto sensibile alle iniziative di arte e quindi siamo sempre felici di aver collaborato alla realizzazione di questa edizione di Miart in una Milano che fa da locomotiva alla ripresa", così Andrea Ghidoni, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo Private Banking, a Il Giornale d'Italia.

"Troviamo sia una straordinaria occasione per consentire a tutti l'accesso alla cultura. E poi c'è un binomio di successo tra l'arte e Intesa Sanpaolo Private Banking. Noi crediamo che l'arte rappresenti un'asset class per i risparmiatori italiani e ci fa molto piacere mettere a disposizione dei nostri clienti le competenze specialistiche di alcuni colleghi sulla valorizzazione delle opere d'arte.

La professione del private banker sta evolvendo verso il wealth management proprio perché non si tratta più del solito investimento canonico ma si occupa di accompagnare il cliente in tutto quello che è il suo patrimonio. Questo vuol dire avere specialisti nell'ambito fiscale, nel piano successorio, accompagnare gli imprenditori nelle operazioni straordinarie di MNA e anche in quello che è l'ambito delle opere d'arte. Crediamo molto in un servizio specializzato".

Intesa Sanpaolo, Coppola: "Con Miart valorizziamo le espressioni artistiche più attuali"

VIDEO - Intesa Sanpaolo, Coppola: "Con Miart valorizziamo le espressioni artistiche più attuali"

"Noi eravamo pronti a esporre le opere di Alice Visentin già nell'aprile del 2020 e ora siamo davvero molto soddisfatti. Ogni volta partecipiamo a Miart beneficiando delle nostre collezioni e della collaborazioni con artisti viventi. Insieme a Private Banking di Intesa San Paolo vogliamo dimostrare come una banca che ha ben chiara l'importanza dell'arte e della cultura sia capace di essere presente in una fiera come questa". Queste le parole di Michele Coppola Executive, Director Arte Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo, a Il Giornale d'Italia.

Quando si ha una collezione di arte moderna e contemporanea si ha il dovere di continuare a guardare alle espressioni artistiche più attuali. Il beneficio di essere partner di iniziative come Miart ci aiuta nell'andare in questa direzione. Lavorare con giovani artisti, inoltre, è una grandissima soddisfazione. Le Gallerie d'Italia hanno partecipato alla settimana dall'arte con grande convinzione: pochi giorni esponeva Francesca Leone nella sala delle colonne e ancora per qualche giorno si potrà ammirare la mostra 'Painting is back' sulla pittura degli anni Ottanta".

Art Week, il programma delle Gallerie d'Italia

Dal 17 al 19 settembre, in occasione dell’Art Week, le Gallerie d’Italia in Piazza Scala a Milano prevedono una apertura straordinaria serale gratuita, dalle ore 20.00 a mezzanotte con una ampissima offerta per il visitatore.  Oltre alla straordinaria mostra curata da Luca Massimo Barbero Painting is Back. Anni Ottanta, la pittura in Italia, sarà possibile vedere anche un progetto site specific dell’artista Francesca Leone curato da Andrea Viliani, una mostra fotografica di ritratti di Roberto Bolle del grande fotografo Giovanni Gastel, e l’esposizione dell’opera di Jeff Koons Gazing Ball. Centaur e Lapith Maiden in occasione della grande mostra dedicata all’artista americano che apre il 2 ottobre a Palazzo Strozzi, di cui Intesa Sanpaolo è Main Partner.

Alice Visentin

Alice Visentin (1993) negli anni approfondisce il dialogo con la nonna materna e le donne del paesino di montagna dove è solita passare lunghe vacanze. Queste relazioni hanno ispirato il suo lavoro, permettendole di affrontare la sua storia familiare, quella della sua comunità e di trarre una comprensione generale della forza delle comunità. I riferimenti visivi presenti nelle sue opere quali cappelli, bastoni da passeggio e abiti lunghi sono tratti dalla cultura e dalla terra delle comunità montane delle sue origini. Questa esplorazione del proprio background culturale ha dato all’artista la possibilità di comprendere come la conoscenza venga prodotta attraverso rituali e storie orali e come questi processi conferiscano nuovi significati a oggetti e incontri. Alice Visentin oggi vive e lavora a Torino, dove ha studiato pittura all’Accademia Albertina. Nel 2015 ha fondato lo Spaziobuonasera con alcuni compagni di classe. Le sue opere sono state esposte in diverse mostre collettive: Monitor Gallery, Roma, 2019; Nevven Gallery, Göteborg, 2018; Basis Showroom, Francoforte, 2018; Cité Des Arts, Parigi, 2017; mostre personali, Il comizio, la merenda, il canto con Fondazione Elpis e Galleria Continua, Avise, Aosta, 2020, Tile Project Space, Milano, 2017.

Nel corso del 2017 Alice è stata assistente dell’artista Anna Boghiguian. Nel settembre del 2019 ha partecipato al progetto “Per un rinnovamento immaginista del mondo. Il Congresso di Alba: 1956-2019”, curato da Carolyn Christov-Bakargiev e Caterina Molteni.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x