Martedì, 15 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Accademia Teatro alla Scala, BMW Italia e Collettivo OP, al via Uno di Un Milione: natura e arte che dialogano

Massimiliano Di Silvestre, Presidente e ad di BMW Italia: "Progetto assolutamente straordinario che mette insieme delle tematiche connesse e orientate al futuro"

27 Maggio 2021

Accademia Teatro alla Scala, BMW Italia e Collettivo OP, al via Uno di Un Milione: natura e arte che dialogano

Uno di Un Milione è il progetto che nasce dalla volontà degli artisti del Collettivo OP di far dialogare natura, arte, musica e tecnologia in un'opera originale, con la partecipazione dell'Orchestra e del Coro di Voci Bianche dell'Accademia Teatro alla Scala. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Azienda per il Turismo Val di Sole, Parco Nazionale dello Stelvio, Comune di Pejo, Funivie Pejo 3000, Popack e grazie a BMW Italia come partner.

Presentato oggi a Milano, nella sede dell'Accademia Teatro alla Scala, Uno di Un Milione. Durante la presentazione sono intervenuti Luisa Vinci, Direttore Generale dell'Accademia Teatro alla Scala, Luciano Rizzi e Fabio Sacco, Presidente e Direttore APT Val di Sole, Luca Lagash, Artista Collettivo Op e Massimiliano Di Silvestre, Presidente e Amministratore Delegato BMW Italia.

BMW Italia, Massimiliano di Silvestre a Il Giornale d'Italia: "Raccontiamo il percorso del Gruppo verso la mobilità sostenibile"

"La giornata di oggi è caratterizzata da un progetto assolutamente straordinario, che mette insieme delle tematiche molto diverse tra loro ma assolutamente connesse e orientate al futuro", ha affermato a Il Giornale d'Italia Massimiliano Di Silvestre, Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia. "L’arte diventa uno strumento fondamentale per un focus verticale su temi e tematiche fondamentali quali l’utilizzo responsabile delle risorse, in questo caso l’acqua, il rispetto per il pianeta, i giovani e il futuro che vogliamo costruire".

"Attraverso questo progetto vogliamo anche raccontare il percorso del Gruppo BMW verso la mobilità sostenibile e celebrare il milione di vetture elettrificate che venderemo entro il 2021. Un nuovo traguardo, fatto da un nuovo modo di interpretare il business attraverso un approccio olistico che consenta il rispetto dell’ambiente e della natura".

"Nel post covid l’approccio al mercato è molto più sensibile e orientato alle aspettative del cliente. Il nostro approccio alla mobilità sostenibile, che oggi è diventata fondamentale, parte  circa 50 anni fa. Oggi riusciamo a capitalizzare tutto quello che abbiamo fatto negli ultimi 50 anni, partiamo dal 1972 quando due BMW 1602 sono state ufficialmente presentate alle olimpiadi di Monaco di Baviera: due vetture completamente elettriche. Lì è iniziato lo studio sull’elettrificazione che oggi ha portato al lancio di nuovi modelli e all’elettrificazione della gamma attuale. La mobilità elettrica è il traguardo".

"I primi tre mesi del 2021 sono partiti molto bene, il Gruppo BMW guadagna quote di mercato sia con il brand BMW che con i brand mini sia verso il 2020 sia verso il 2019. Le aspettative sono buone nonostante permanga l’incertezza, siamo nella fase finale della pandemia. Anche a livello di risultato economico crediamo possa essere un anno interessante, stimiamo un EBIT per quanto riguarda l’automotive tra il 6 e l’8%", conclude

Accademia Teatro alla Scala, Luisa Vinci a Il Giornale d'Italia: "Il nostro Paese ha un forte bisogno di arte e cultura"

"E’ un’iniziativa bellissima, è il culmine di una lunga maratona iniziata tantissimo tempo fa insieme a Luca Lagash e Morgana Ghilli", ha affermato a Il Giornale d'Italia Luisa Vinci, Direttore Generale Accademia Teatro alla Scala. "Un progetto che valorizza il territorio. Il nostro Paese ha un forte bisogno della sfera artistica e culturale, ieri sera abbiamo fatto il primo concerto con la nostra orchestra d’archi, abbiamo fatto le otto stagioni di Vivaldi e Piazzolla, la sala era piena e  c’era un’osmosi incredibile tra i ragazzi che suonavano e il pubblico. Questa è la testimonianza che le persone hanno voglia di uscire e di ascoltare. L’effetto è stato fortissimo, sono legatissima alla sala del conservatorio perché ha una bellissima acustica. Abituata da un anno e mezzo ad ascoltare solo con le cuffie o da casa, il fatto di condividere un momento così bello mi ha commossa", conclude.

Uno di Un Milione, Luca Lagash a Il Giornale d'Italia: "Partire da un'unità e arrivare alla collettività simbolicamente rappresentata dal milione"

"L’iniziativa di oggi rappresenta un lungo percorso, si tratta di un processo artistico attraverso il quale divenire consapevoli in un modo creativo di quanto la tutela del nostro pianeta sia un tema assolutamente decisivo" ha affermato Luca Lagash a Il Giornale d'Italia. "L’iniziativa centra tutto il suo sviluppo nella costituzione di un grande gruppo di lavoro, che coinvolga le comunità, le scuole, i centri di aggregazione, le associazioni, un territorio e una struttura prestigiosa come l’Accademia Teatro alla Scala e grandi interlocutori come la BMW".

L’obiettivo è sviluppare una visione e un modello che possa rispondere in modo creativo e condiviso a ciò che immaginiamo possano essere nuovi modelli di business, di socialità e di convivenza. Nuovi modelli in cui la biosfera sia la casa a cui primariamente porre attenzione, senza la quale nessun modello può restare in piedi. Ma tutto questo deve essere fatto con una prospettiva di costruzione, non di demolizione. Tutto questo con una prospettiva propositiva e non polemica. Partire da una unità e arrivare alla collettività simbolicamente rappresentata dal milione".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti