Mercoledì, 08 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ennio Doris: malattia, tumore e causa morte del fondatore di Banca Mediolanum

Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum, è deceduto nella mattina di mercoledì 24 novembre: malattia, tumore e causa morte

24 Novembre 2021

Ennio Doris: malattia, tumore e causa morte del fondatore di Banca Mediolanum

Fonte: Wikipedia

Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum, è deceduto nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 novembre: malattia, tumore e causa morte. A darne la notizia sono state la moglie Lina Tombolato e i figli Sara e Massimo. Nato nel 1940, Doris per oltre quarant'anni è stato uno dei più grandi protagonisti della finanza italiana. L'imprenditore e banchiere lascia la moglie con la quale era sposato dal '66, due figli e sette nipoti.

Ennio Doris: malattia, tumore e causa morte

"Si è spento questa notte alle ore due e dodici minuti, all’età di 81 anni, Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum - si legge in una nota della banca -. Ne danno il triste annuncio la moglie Lina Tombolato e i figli Sara e Massimo. Tutti i Family Banker, i dipendenti e i collaboratori di Banca Mediolanum si stringono uniti e partecipi attorno alla famiglia Doris e, con enorme commozione, rendono omaggio a Ennio Doris, grande uomo e straordinario imprenditore. In questi giorni di lutto la famiglia Doris desidera mantenere uno stretto riserbo che chiediamo di voler rispettare".

Le cause della morte del famoso banchiere sono ancora da accertare. Potrebbero però risiedere semplicemente nell'età avanzata di Doris. Sulle sue condizioni di salute, infatti, la famiglia ha sempre mantenuto il massimo riserbo. Inoltre, sebbene Ennio Doris fosse affetto da qualche malattia tipica della sua età, non risulta, sempre stando alle ultime notizie, che fosse affetto da un tumore o anche solo da una malattia particolarmente grave.

Infine, in epoca di vaccino contro il Covid 19, è meglio specificare subito che non ci sono prove che la morte di Doris sia collegata al siero. Da quanto risulta, sempre per il momento, Ennio Doris non aveva fatto ancora la terza dose di vaccino. Detto questo, non ci sono nemmeno prove che sia stata colpa del virus. Anche per rispetto della famiglia, meglio non continuare ad avanzare speculazioni e bufale di sorta. Quantomeno, prima di parlare, servirebbero prove concrete.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x