Sabato, 16 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chieti, incidente frontale: morti quattro giovani. Tragedia nella notte

Quattro vittime tra i 27 ai 37 anni

04 Settembre 2021

Incidente frontale a Chieti finisce in tragedia: a perdere la vita quattro giovani tra i 21 e i 37 anni. E' successo a mezzanotte e dieci del 4 settembre, lungo la Stradale 649 nel territorio di Bucchianico. Tutte le vittime sono originarie della provincia chietina, e un uomo 37enne di Rapino. A loro si aggiunge un altro ragazzo che versa in gravi condizioni. A stroncare le vite delle persone coinvolte, un terribile incidente stradale.

Chieti, incidente frontale: morti quattro giovani. Tragedia nella notte

Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente, ma sembra che all'origine della tragedia sia stato un sorpasso. Massimiliano e Alessandro Fiore, due fratelli di 21 e 23 anni e un cugino che viaggiava con loro, Mattia Lorenzo Menna, 23 anni di Altino, erano a bordo di una Volkswagen Golf che in fase di sorpasso è finita contro una Jeep Renegade che proveniva dalla direzione opposta, condotta da un uomo di 30 anni, calciatore del Rapino, con accanto Domenico Di Fazio, presidente del Rapino Calcio, formazione che milita in prima categoria.

Nell'impatto, che ha distrutto le due auto, gli occupanti della Golf sono morti sul colpo: i sanitari del 118 di Chieti, giunti sul posto, hanno provato a rianimare Di Fazio, ma non c'è stato nulla da fare. Il calciatore ferito è stato invece portato al policlinico di Chieti dove è ricoverato in prognosi riservata.

Illesi i cinque occupanti della Fiat Tipo che era stata sorpassata dalla Golf: l'auto, nello scontro fra le due auto, è stata urtata da striscio ma senza conseguenze per il conducente e le quattro donne, tutti di Guardiagrele, che erano a bordo. Sul posto per i rilievi e per ricostruire la causa dell'incidente sono intervenute due pattuglie della polizia stradale, coordinate dal commissario Marco Polidoro, i vigili del fuoco che hanno dovuto usare la fiamma ossidrica per estrarre i corpi.

Le salme sono state portate all'obitorio di Chieti dove, previo tampone, si procederà all'ispezione cadaverica mentre un'informativa è stata rimessa dalla Stradale al procuratore della Repubblica di Chieti facente funzione Lucia Campo: le due auto sono state sequestrate. La notizia del tragico incidente si è presto diffusa nei luoghi di in cui le vittime vivevano.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x