Giovedì, 05 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Polizia americana spara a un uomo alla schiena, poi avvisa: "Calma, è bianco"

La precisazione è arrivata dal capo della polizia di Portland dopo alcune proteste. "La vittima non è nera", ha detto, calmando subito le acque

28 Giugno 2021

Polizia americana spara a un uomo alla schiena, poi avvisa: "Calma, è bianco"

Fonte: lapresse.it

La polizia americana ha sparato a un uomo alla schiena e lo ha ucciso. Subito è scoppiata la protesta, che però questa volta è durata poco. Inizialmente, infatti, si era sparsa la voce che la vittima fosse un nero e che il poliziotto invece fosse un bianco. Ma le parti erano invertite. A morire è stato un bianco e a sparare un poliziotto di colore. A questo punto, dunque, una volta che la verità è stata resa di pubblico dominio, la protesta si è subito sgonfiata.

Polizia americana spara a un uomo alla schiena, poi avvisa: "Calma, è bianco"

La tensione si è dissipata quando il capo della polizia, nero anche lui, è apparso in video dove ha confermato che a morire è stato un bianco e non un nero. Il messaggio, dalle parole rasserenate, ha portato i manifestanti a disperdersi. D'altra parte, se la polizia spara e uccide un bianco, sarà perché questo è un criminale che se lo ha meritato. Viceversa, quando la polizia spara a un nero, è sempre perché gli agenti sono razzisti. 

L'episodio è andato in scena a Portland, nell’Oregon. Una chiamata era arrivata alla centrale e denunciava un tentativo di suicidio tra Northeast Holladay Street e Grand Avenue fuori da un motel. Gli agenti hanno convinto il potenziale suicida a farsi portate in ospedale. Hanno però provveduto a una perquisizione di rito. A questo punto, non si sa ancora perché, avrebbero trovato uomo che armato con un cacciavite che gli ha minacciati prima di darsi alla fuga. Non ce l'ha fatto. Forse, per la paura della terribile arma, la quale avrebbe anche potuto bucare qualche gomma o sfrisare qualche macchina, i poliziotti hanno aperto il fuoco.  

Subito sono andate in scena alcune proteste fuori dalla caserma di polizia. Poi la situazione si è risolta. Dopo l'intervento del comandante, che ha dissipato ogni dubbio sul colere di pelle dell'uomo, sui social sono comparsi i primi messaggi che hanno assicurato che la vittima non era nera. I manifestanti si sono perciò ritirati in buon ordine, perché tutto e bene ciò che finisce bene.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x