Giovedì, 06 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ivan Scalfarotto (Sottosegretario all'Interno): "Calendario dell'arte 2022 mostra tesori sacri italiani"

Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero dell’Interno, a Il Giornale d'Italia: "L'obiettivo del calendario, che nel 2022 sarà esposto nelle stazioni italiane grazie alla collaborazione con Ferrovie, è far conoscere le meravigliose chiese italiane"

15 Dicembre 2021

Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero dell’Interno, in occasione della presentazione del progetto “In viaggio con l’Arte” ha detto ai microfoni del Il Giornale d’Italia:

“Il fondo Edificio di culto fa parte del Dipartimento delle libertà civili e dell’immigrazione. È un’istituzione estremamente importante che non molti concittadini conoscono ma si tratta sostanzialmente del fondo che ha il patrocinio su 840 tra le più importanti e belle chiese d’Italia. Sono patrimonio non soltanto religioso ma anche artistico e culturale. Sono la nostra storia, la nostra identità, il nostro DNA".

"Ogni anno viene prodotto un calendario che mostra alcuni di questi gioielli culturali, artistici e storici del nostro Paese. Lo scopo è far conoscere queste chiese agli italiani e al resto del mondo. Quest’anno, tra l’altro, è stato realizzato con un'importante collaborazione con Ferrovie, che pubblicheranno le belle immagini del calendario all’interno dei loro treni e delle stazioni per ridurre la distanza tra i nostri concittadini e questi edifici. Le chiese dipinte non sono soltanto luoghi di culto ma rappresentano un po’ la nostra storia e la nostra identità di italiani”

Su alcuni esempi di immagini del calendario, ha aggiunto: “Noi siamo qui nella Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola che è una delle più belle chiese di Roma, situata in una piazza meravigliosa. Ma ci sono altre chiese, come per esempio la Chiesa di San Domenico Maggiore a Napoli, Santa Maria Novella a Firenze. Sono chiese importantissime che tutti conoscono e che magari non tutti sanno appartenere alla Repubblica italiana. Naturalmente, nella manutenzione e nella cura di queste chiese lavoriamo tantissimo con il Ministero della Cultura, con le sovraintendenze in giro per l’Italia, però il luogo di proprietà di questi tesori è il Ministero dell’Interno".

Titolo all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti