Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Il Premiolino 2021, Chiara Beria di Argentine: "L'informazione deve fare chiarezza evitando fake news"

Il Presidente del Premiolino 2021 a Il Giornale d'Italia: " In pandemia sicuramente i grandi esperti medici erano in ospedale, non in televisione"

14 Settembre 2021

Chiara Beria di Argentine, Presidente del Premiolino 2021, nel corso della serata afferma ai microfoni de Il Giornale d'Italia: "In questo anno abbiamo dovuto rimandare il 60°, anno in cui il mondo dei giornali e delle televisioni non si è mai fermato, quindi è anche un riconoscimento a chi in questi mesi durissimi ha fatto un lavoro eccezionale, spesso negli ospedali, vedremo delle inchieste televisive stupende, che resteranno sul tema della pandemia, ma anche degli immigrati e altri temi.

Oggi saranno presenti i new media e le televisioni, il problema spesso non è il mezzo ma i contenuti. Vedrete collegamenti anche con l'estero, in particolare con Alberto Cairo da Kabul, per il suo Diario da Kabul, noi pensiamo che difendere i giornali italiani significa difendere in primis la nostra lingua italiana, la nostra identità e posti di lavoro per i giovani".

Sull'importanza del mondo della comunicazione nella ripartenza del paese il Presidente: "Fare chiarezza ed evitare alcuni spettacoli televisivi e fake news. Bisogna dare l'informazione giusta e naturalmente davanti all'ignoto si procede, però va fatto con sincerità, buona fede e preparazione. Sicuramente i grandi esperti medici erano in ospedale, non erano in televisione. Almeno quelli che conosco qui a Milano", conclude.

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti