Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Giornata Internazionale delle Consultazioni Poetiche, il progetto ideato dal Théâtre de la Ville di Parigi

Teatro della Pergola ha aderito sin dall’inizio, nel 2020, contribuendo al suo sviluppo e alla costruzione di una rete che conta ormai oltre 250 artisti di 25 nazionalità riuniti in un ensemble, la Troupe de l’imaginaire, ai quattro angoli del mondo.

Di Andrea Cianferoni

14 Settembre 2022

Consultazioni Poetiche

Consultazioni Poetiche ph Giulia Weber

Torna domenica 18 settembre la Giornata Internazionale delle Consultazioni Poetiche, simultaneamente in tutti e 17 i paesi partner, incontri individuali con artisti differenti che mirano a dare un conforto poetico attraverso diverse forme d’espressione, dalla poesia alla musica, alla danza, alla scienza. A Firenze sarà il Teatro di Rifredi a ospitare, per la prima volta nella sua storia e per sottolineare il suo recente ingresso nella famiglia della Fondazione Teatro della Toscana, la parte fiorentina delle Consultazioni: dalle 10 alle 12:30 – prenotandosi precedentemente e del tutto gratuitamente al link https://tinyurl.com/consultazioni18settembre – il pubblico potrà incontrare una o un artista tra Maddalena Amorini, Mattia Braghero, Letizia Fuochi, Francesco Gori, Claudia Ludovica Marino, Giulia Weber. La Pergola sarà rappresentata anche a Parigi, dove le Consultazioni si terranno lungo le rive della Senna, con Carolina Pezzini.

Immaginate dal regista Emmanuel Demarcy-Mota, direttore del Théâtre de la Ville, e dall’autore Fabrice Melquiot, le Consultazioni Poetiche sono momenti di scambio individuale di 20 minuti con un artista, che si svolgono faccia a faccia. Si inizia con un dialogo libero e si conclude con la lettura di una poesia scelta appositamente per ogni persona. Al termine della consultazione viene trasmesso il testo della poesia e una “prescrizione poetica” su misura. Una Consultazione musicale o di danza si conclude invece con una canzone, un brano musicale o un ballo scelto per ogni persona.

Quella di domenica 18 settembre è dunque una bella occasione per proseguire l’importante percorso del progetto delle Consultazioni, che ben rappresenta la vocazione internazionale del Teatro della Pergola e della Fondazione Teatro della Toscana e l’idea di un teatro vicino alle persone, e al loro vissuto.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x