Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

"The eternal girl" con Tilda Swinton sdoppiata in due ruoli: una donna affronta il fantasma della madre

Scritto e diretto da Joanna Hogg, il film di genere dramma/mistero è incentrato sulle fobie, i rimpianti e i ricordi nostalgici di Rosalind

Di Alessandra Basile

14 Settembre 2022

Tilda Swinton - "The eternal girl"

ph. Fonte LaPresse

CONCORSO UFFICIALE (Candidato)

In "The eternal girl" di Joanna Hogg, anche sceneggiatrice del film, l'ottima Tilda Swinton, classe 1960 molto ben indossata, veste i panni della protagonista e di sua madre, similissima alla prima a parte un evidente invecchiamento. Il film, che dura poco più di un'ora e mezza, in verità sembra più lungo, poiché il ritmo è lento, la storia, a tratti, statica e il coinvolgimento contenuto. Fino alla fine, lo spettatore si aspetta una soluzione alla tensione da ghost-story o un piccolo colpo di scena a scuotere gli animi, ma non accadrà nulla di tutto ciò. Tuttavia, Rosalind, parlando con l'immaginaria madre, in realtà già passata a miglior vita, parla con se stessa e scopre, scavando nel passato dei ricordi e negli strati di una memoria sepolta con la genitrice, alcuni segreti di famiglia. Lo fa in un breve viaggio: va laddove un tempo c'era la vecchia casa di famiglia trasformata, nel tempo, in un hotel con le sembianze ancora di una bellissima villa trascurata e infestata da presenze. Nell'hotel, clienti non ce ne sono quasi. La stessa receprionist abbandona la struttura ogni sera per farvi ritorno il mattino dopo. Rosalind si accompagna con una presenza fittizia, la madre, e con una reale, l'amato cane. Fra stanze vuote, finestre che sbattono e accenni di mistero, Rosalind/Tilda troverà la via della liberazione da un passato invalidante. Le memorie passate affiorano nelle stanze che un tempo radunavano la famiglia d'origine, con lo stesso potere di un carnefice o di una vittima costretti a far ritorno sul luogo del delitto per ricordare meglio. Il risultato non è eccelso, salvo la prova attoriale della Swinton, sempre impeccabile e adatta al physique du role. Voto al film: 6,5


 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x