Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Una Storia Senza Nome storia vera: ecco dov'è finito il quadro di Caravaggio

La storia della Natività di Caravaggio a Palermo è uno dei casi più misteriosi avvenuti in Italia

30 Agosto 2021

Una Storia Senza Nome storia vera: ecco dov'è finito il quadro di Caravaggio

Fonte: twitter

Una Storia Senza Nome è una storia vera: la vicenda è ispirata al misterioso furto avvenuto a Palermo di un celebre quadro del Caravaggio, La Natività. Il film è stato presentato fuori concorso alla 75ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia ed è stato distribuito nella sale cinematografiche italiane dal 20 settembre 2018. Le riprese si sono svolte in Italia, in particolare a Roma e in diverse location del Lazio. La produzione è della BiBi Film in collaborazione con Agat Films & Cie e Rai Cinema. Il film ha avuto anche il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), dell’Unione Europea e della Regione Lazio.

Una Storia Senza Nome storia vera: ecco dov'è finito il quadro di Caravaggio

Una Storia Senza Nome è una pellicola ispirata a un fatto di cronaca realmente avvenuto: nel 1969 a Palermo fu rubato in circostanze misteriose il celebre quadro di Caravaggio Natività con i santi Lorenzo e Francesco d'Assisi. La storia della Natività di Caravaggio a Palermo è uno dei casi più misteriosi avvenuti in Italia e che hanno scosso profondamente la nostrana storia dell'arte. Gli avvenimenti sono ambientati a Palermo, nel 1969. Micaela Ramazzotti interpreta la protagonista della storia. La misteriosa sparizione del celebre quadro innesta una complessa serie di eventi che giungono fino ai nostri giorni, quando appunto una giovane segretaria di un produttore cinematografico, nonché ghost writer per un famoso sceneggiatore, riceve in dono da uno sconosciuto la trama di un film che narra proprio il furto del celebre dipinto. Una storia vera che parte appunto dal 1969, quando a Palermo, nell'oratorio di San Lorenzo, un custode si accorge che la Natività con i santi Lorenzo e Francesco d'Assisi del Caravaggio, dipinta nel 1609, è sparita. 

Una Storia Senza Nome storia vera: il mito del furto

Quello narrato ne Una Storia Senza Nome rappresenta uno dei furti d'arte più famosi di sempre. Gli avvenimenti realmente accaduti lasciarono pian piano spazio, nella storia comune dell'opera, alla leggenda e al mito. Nel corso degli anni la pista più battuta dagli investigatori fu quella del furto mafioso. Addirittura furono gli stessi pentiti di mafia a parlare spesso del Caravaggio. Secondo quanto risulta, Brusca dichiarò che il furto era da imputare ai corleonesi, e fu usato come merce di scambio per un alleggerimento del 41 bis. C'è chi dice che il quadro fu seppellito insieme con i tesori del boss Gerlando Alberti.

Secondo un'altra versione della storia, a tenere il capolavoro in casa era il boss Gaetano Badalamenti. in realtà i risultati della specifica inchiesta pubblicata nel 2018 dalla Commissione parlamentare antimafia, ha individuato in un trafficante svizzero, scomparso da anni, l’acquirente della Natività, attraverso la mediazione del boss Gaetano Badalamenti. Secondo il pentito Spatuzza la tela fu abbandonata in una stalla in attesa di un piazzamento sul mercato nero, rovinata da porci e ratti. Nel libro The Caravaggio Conspiracy (1984) il giornalista inglese Peter Watson infine ha raccontato la sua avventura con Rodolfo Sievero alla ricerca del quadro perduto. Sembra che un mercante d'arte gli avesse proposto l'acquisto del capolavoro, ma la sera dell'incontro con i trafficanti, il 23 novembre del 1980, il terremoto dell'Irpinia mandò a monte l'operazione. 

Una Storia Senza Nome storia vera: cast

Una storia senza nome è una pellicola del 2018 diretto da Roberto Andò, regista e sceneggiatore italiano che aveva stupito la critica con Viva l’Italia. Nel cast di Una storia senza nome spiccano alcuni nomi molto apprezzati dalla critica. Interpreti principali del film figurano nei panni di Valeria l’attrice Micaela Ramazzotti, riconosciuta interprete già vista ed apprezzata in lavori come La prima cosa bellaLa pazza gioia e Gli anni più belli. Al suo fianco compaiono Renato Carpentieri, nel ruolo di Alberto Rak; l’intensa Laura Morante a dare il volto alla madre di Valeria di nome Amalia; Alessandro Gassmann è invece lo sceneggiatore Alessandro Pes. Ecco il cast completo: 

Micaela Ramazzotti: Valeria Tramonti
Renato Carpentieri: Alberto Rak
Laura Morante: Amalia Roberti
Jerzy Skolimowski: Jerzy Kunze
Antonio Catania: Massimo Vitelli
Marco Foschi: Riccardo
Martina Pensa: Irene
Renato Scarpa: Arturo Onofri
Silvia Calderoni: Romeo Agate
Gaetano Bruno: Diego Spadafora
Alessandro Gassmann: Alessandro Pes
Giovanni Martorana: Mario
Filippo Luna: Seminerio
Paolo Graziosi: Nemi
Michele Di Mauro: Augusto Trezzi
Emanuele Salce: Presidente del consiglio

Una Storia Senza Nome: trailer

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x