Venerdì, 12 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

SEA e Assolombarda, "La ripresa parte da Malpensa": il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica

Alessandro Spada, presidente di Assolombarda: "Perplessità sulla scelta di non prevedere risorse nell’ambito del PNRR per lo sviluppo degli aeroporti. Malpensa ancora più al centro dopo il conflitto ucraino"

Di Giada Massironi

27 Giugno 2022

“La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” organizzato da Assolombarda e Unione Industriali Varese, in collaborazione con Sea Milan Airports

Assolombarda e Unione Industriali Varese hanno organizzato, con la collaborazione di Sea Milan Airports, l’evento “La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica”, che ha avuto luogo presso la sede di Assolombarda in via Pantano a Milano. Un appuntamento che ha attivato un focus su un comparto che ha dimostrato, ancora una volta, di essere un elemento chiave della rimodulazione delle catene del valore per la ripartenza dell’economia.

Nel corso dell’iniziativa, tutti gli stakeholder coinvolti sono risultati d’accordo su un punto: Malpensa deve continuare a giocare un ruolo da protagonista in questa congiuntura economica, supportando la logistica e i comparti produttivi e distributivi, nell’ottica di garantire la competitività sui mercati internazionali della nostra industria. Del resto, il settore cargo aereo lombardo ricopre un'importanza straordinaria nel sistema economico e produttivo italiano. La pandemia ha messo a dura prova il comparto che, però, ha reagito registrando dati significativi: nel 2021 l'Aeroporto di Malpensa ha rilevato una crescita del settore del 45% sul 2020 e del 36% sul 2019. Una circostanza che ha portato l'aeroporto ad accogliere circa il 70% della merce in transito negli aeroporti italiani, superando le 740.000 tonnellate previste nelle stime del Masterplan fra il 2024 e il 2025. Tale scenario richiede, evidentemente, profonde riflessioni sulle esigenze di investimento e di sviluppo del cargo aereo per Malpensa, peraltro in coerenza con l'aggiornamento del Piano Nazionale degli Aeroporti avviato da ENAC.

Assolombarda, Spada: "Trasporto merci +36% rispetto al 2019. PNRR, occorre più attenzione sul settore cargo"

VIDEO - Assolombarda, Spada: "Trasporto merci +36% rispetto al 2019. PNRR, occorre più attenzione sul settore cargo"

Alessandro Spada, presidente di Assolombarda, in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

"Al governo chiediamo una maggiore attenzione per questo settore. Il trasporto delle merci diventa sempre più importante e durante il periodo della pandemia è uno dei pochi settori ad essere cresciuto. Il risultato è del 36% rispetto al 2019".

SEA, Brunini: "Malpensa asset strategico per tutto il paese, serve il 70% del traffico cargo"

VIDEO - SEA, Brunini: "Malpensa asset strategico per tutto il paese, serve il 70% del traffico cargo"

Armando Brunini, CEO di SEA, in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

"In questo convegno mostriamo dei dati importanti, lo sviluppo di Malpensa che sta avendo sull’economia è evidente. Continua ad esserci un gap rispetto alle grandi infrastrutture cargo europee, ma vogliamo continuare questa crescita tenendo conto della sostenibilità ambientale, per fare in modo che questa differenza rispetto alle realtà europee si vada a colmare. In questi anni la crescita è stata importante".

SEA, Alessandro Fidato: "Malpensa, crescita del 5% i primi cinque mesi del 2022"

VIDEO - SEA, Alessandro Fidato: "Malpensa, crescita del 5% i primi cinque mesi del 2022"

Alessandro Fidato, Chief Operating Officer SEA e Presidente Gruppo Trasporti, Logistica e Infrastrutture di Assolombarda,  in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

"Malpensa ha avuto una crescita straordinaria nel 2021 e sta continuando nel 2022. I primi cinque mesi del 2022 abbiamo avuto una crescita superiore del 5%, conferma che nonostante la difficile situazione geopolitica, la domanda del cargo continua a crescere. Le maggiori compagnie di navigazione marittima stanno investendo sul settore aereo: il primo player mondiale dello shipping marittimo ha comprato una compagnia aerea, a breve lancerà i suoi voli. Il quarto vettore shipping di navigazione ha acquisito una quota del 9% di Air France KLM, mentre MSC sta cercando di acquisire ITA".

Enac, Di Palma: "PNRR, trovare risorse per gli investimenti a garanzia di tariffe basse"

VIDEO - Enac, Di Palma: "PNRR, trovare risorse per gli investimenti a garanzia di tariffe basse"

Pierluigi Di Palma, Presidente ENAC, in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

"Un dibattito interessante svolto nella regione che sviluppa il cargo nella maniera più importante nel nostro paese. L’idea che si possa rilanciare questo settore, nella convinzione che è una ricchezza per l’intero paese, è importante.  Il rilancio, sia come scalo merci che come scalo passeggeri, può essere interessante per l’elaborazione che stiamo facendo nel piano nazionale aeroporti. Il governo è intervenuto in maniera importante, con indennizzi agli operatori del trasporto aereo per 800 milioni, garantendo la cassa integrazione per un lungo periodo. È stato un suggerimento dato dall’Enac, ritenendo che dopo questa crisi ci sarebbe stata una crescita come sta avvenendo".

Fives Intralogistics, Moroni: "Sostenibilità, incrementare l'automazione all'interno di Cargo"

VIDEO - Five Intralogistics, Moroni: "Sostenibilità, incrementare l'automazione all'interno di Cargo"

Lorenzo Moroni, CEO di Fives Intralogistics, in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

“Abbiamo beneficiato dello sviluppo del trasporto Cargo sul nostro business, con clienti e fornitori situati in tutto il mondo. Durante la pandemia, soprattutto a causa delle difficoltà sul trasporto merci via nave e le difficoltà a reperire componentistica elettronica, è incrementato il bisogno di trasporto veloce e implementato l’utilizzo del cargo. In rapporto all’aeroporto di Malpensa, bisogna affrontare l’incremento di capacità del cargo di tutte le infrastrutture all’interno dell’aeroporto. Negli ultimi anni il cargo di Malpensa è migliorato molto, rispetto alle altre realtà europee abbiamo spazi di miglioramento e possibilità di ampliare l’offerta".

DHL Express Italy, Franco: "Agire sul trasporto aereo con carburante biofuel e rinnovo delle flotte meno inquinanti"

VIDEO - DHL Express Italy, Franco: "Agire sul trasporto aereo con carburante biofuel e rinnovo delle flotte meno inquinanti"

Nazzarena Franco, CEO di DHL Express Italy, in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

"Dall’incontro di oggi sono emersi due messaggi chiave. La prima riguarda l’importanza di avere le capacità infrastrutturali e dei servizi, per far fronte a sfide diverse. Il secondo messaggio chiave è l’importanza del sistema. L’aeroporto è una piattaforma all’interno della quale ci sono strutture e servizi diversi, in cui agiscono operatori diversi".

Assaeroporti, Borgomeo: "Italia indietro sul settore cargo rispetto agli altri paesi UE"

VIDEO - Assaeroporti, Borgomeo: "Italia indietro sul settore cargo rispetto agli altri paesi UE"

Carlo Borgomeo, Presidente Assaeroporti, in occasione di "La ripresa parte da Malpensa: il cargo aereo, supporto strategico per le industrie e la logistica” a Il Giornale d'Italia

"Il settore cargo ha un grande spazio di crescita e ha superato la fase critica della pandemia. Malpensa ha il 70% del volume gestito nel 2021. C’è un enorme spazio che può essere conquistato, perché l’Italia è indietro rispetto alla Germania e altri paesi sul cargo.  C’è il problema delle 300mila tonnellate avio camionabili, cioè che vengono da o in Italia da aeroporti del centro Europa. Fare forte Malpensa sul cargo non significa fare forte Malpensa e Lombardia, ma il sistema paese".

Alessandro Spada, presidente di Assolombarda: "Trasporto aereo ancora più al centro in seguito al conflitto ucraino"

"Il settore cargo aereo è strategico per la ripartenza dei nostri territori ed è stato decisivo durante la pandemia grazie alla sua capacità di adattamento e resilienza - ha commentato il presidente di Assolombarda, Alessandro Spada introducendo i lavori -. Dato il valore oggettivo del comparto, abbiamo molte perplessità sulla scelta di non prevedere risorse nell’ambito del PNRR per lo sviluppo degli aeroporti. Infatti, le necessità di ripensare le supply chain internazionali non possono prescindere da un attore fondamentale come Malpensa. Si tratta, del resto, di un punto di accesso e di snodo fondamentale per il mercato globale, che è necessario valorizzare adeguatamente al fine di consolidarlo come hub europeo rilevante. L’aeroporto risulta cruciale in questa difficile congiuntura economica caratterizzata dal conflitto ucraino, che ci sollecita ad avviare una profonda rivisitazione e revisione delle catene globali del valore e delle dinamiche di scambio internazionali, mettendo ancora di più al centro il trasporto aereo”.

"L’hub DHL Express di Malpensa - ha dichiarato Nazzarena Franco, CEO di DHL Express Italy – è, per volumi e movimentazioni, il 4° hub d’Europa ed è considerato un punto chiave del Network globale di DHL Express. Grazie alla nostra posizione strategica su questo territorio, che rappresenta circa un quarto del totale dell’Export italiano e un terzo dell’Import nazionale, supportiamo le imprese sia locali e nazionali che producono ed esportano le proprie eccellenze nel mondo, e che ci riconoscono come partner affidabile per il loro sviluppo. Alla luce dell’attuale situazione geopolitica e sanitaria, riteniamo - conclude Nazzarena Franco – che il settore cargo aereo lombardo e italiano ricopra un’importanza straordinaria nel sistema economico e produttivo nazionale e quindi vada sostenuto”.

“Non ci possiamo permettere - ha affermato il Presidente dell’Unione Industriali di Varese, Roberto Grassi - la strozzatura delle attività della Cargo City di Malpensa, soprattutto in questa fase nella quale le imprese stanno affrontando la sfida del riposizionamento nelle catene globali del valore e nella riorganizzazione delle filiere produttive internazionali. Chiediamo al sistema politico-istituzionale di supportare il Masterplan di Malpensa e il relativo allargamento e crescita dell’Area Cargo, così fondamentale per il futuro della nostra manifattura. Plaudiamo all’ottimo accordo raggiunto recentemente, su questo punto, in Regione, merito dell’impegno di tutti: amministrazioni locali, Regione Lombardia, Sea e parti sociali. Un’intesa che ora permetterà al Masterplan di arrivare sul tavolo del Governo con un largo consenso costruito sul territorio. È la prova che sviluppo economico, equilibrio ambientale, tutela sociale possono rientrare in un’unica visione di sviluppo. Sostenere Malpensa vuol dire fare politica industriale per il Paese. Se oggi non facciamo una scelta a favore di Malpensa, domani non dovremo stupirci di essere un Paese ai margini delle traiettorie internazionali di sviluppo”.
 
“Il mercato del cargo è un asset strategico per tutto il territorio e per il Paese, lo ha dimostrato durante la pandemia quando, al contrario del trasporto passeggeri che ha subito una forte frenata, il comparto merci è stato un fattore fondamentale di resilienza del sistema economico e produttivo nazionale. - ha dichiarato Armando Brunini, Amministratore Delegato di SEA – Malpensa, per quanto riguarda il settore cargo, è già da anni il principale aeroporto italiano e potrà giocare un ruolo strategico anche a livello europeo grazie alla crescente domanda dell’e-commerce e della dinamicità del tessuto imprenditoriale italiano. SEA farà la sua parte per rendere questo sviluppo sostenibile”.
 
"Il cargo è stato il primo settore a recuperare i livelli 2019 pre pandemia – ha affermato il Presidente ENAC Pierluigi Di Palma - confermando così di essere stato il segmento che ha risentito in maniera minore dell’intera crisi del trasporto aereo, perché le merci hanno sempre continuato a viaggiare nonostante le restrizioni in vigore. Addirittura sono stati registrati incrementi, anche notevoli, su singoli aeroporti diventati, proprio nel contesto pandemico, scali di maggiore riferimento: e pensiamo, naturalmente, proprio a Milano Malpensa. Ora si tratta di accompagnare una nuova crescita e un ulteriore sviluppo, attraverso una rete di trasporto cargo intermodale, integrata e compatibile".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x