Domenica, 29 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

L'obbligo vaccinale contagia l'Europa: multe astronomiche anche per i No-Vax che non possono pagare

L'obbligo vaccinale si diffonde velocemente in tutta Europa. Il metodo preferito per costringere i No-Vax a iniettarsi il siero è quello di multe dagli importi spropositati

01 Dicembre 2021

Roma, manifestazione No Green Pass

Manifestazione No Green Pass a Roma, 2021 (fonte foto: lapresse.it))

Il tabù dell'obbligo vaccinale è caduto quando poche settimane fa l'Austria lo ha annunciato, assieme alle conseguenti multe per i No-Vax. Sì perché di galera per chi contravviene ai nuovi diktat non se ne parla, non è fattibile l'idea di carcerare centinaia di migliaia di persone, sia da un punto di vista pratico che teorico. Quindi ecco che compare il mezzo della sanzione pecuniaria sempre più spesso in diversi paesi europei, nelle stesse ore in cui la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen afferma: "Obbligo vaccinale? È ora di discuterne."

L'obbligo vaccinale e le multe per i No-Vax nei vari paesi europei

Sono fasi concitate per la pandemia. L'inverno ha da sempre portato con sé un picco di contagi di qualsiasi virus influenzale, ma di questi tempi i governi sono in fibrillazione. I numeri non possono e non devono risalire. Ecco quindi che le restrizioni si fanno più severe e la comunicazione più allarmista. Fa strano in queste circostanze sentire le parole dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla variante Omicron: "Tutti i casi per i quali sono disponibili informazioni sulla gravità erano asintomatici o lievi. Ad oggi, non ci sono stati casi gravi e nessun decesso riportato tra questi casi." E ancora: "Le prime indicazioni su Omicron suggeriscono che la maggior parte dei contagi legati alla nuova variante del Covid-19 sono "leggeri." Ma i governi non possono rischiare i contraccolpi politici di un giustificabile lassismo. Quindi ecco le misure prese dai governi.

L'obbligo vaccinale in Austria

L'Austria ha aperto le danze in materia  di obbligo vaccinale. Nelle parole della Ministra per gli Affari europei e costituzionali, Karoline Edtstadler: "Non la renderemo obbligatoria per i bambini della scuola primaria ma molti esperti direbbero a partire dall’età di 14 anni." L'obbligo scatterà dal primo febbraio 2022. Si parla di cifre astronomiche per chi non si attiene alle nuove norme: 3600 euro che potrebbero essere raddoppiati e arrivare a 7200 in caso di mancato pagamento immediato. 

L'obbligo vaccinale in Grecia

Multe salate anche in Grecia: 100 euro al mese. Se la persona interessata non dovesse pagare si arriverebbe a 1200 euro all'anno. Per ora l'obbligo, stando al Primo Ministro Kyriakos Mītsotakīs, riguarda solo gli over 60, ma non è da escludere possa essere esteso.

L'obbligo vaccinale in Russia, Ucraina e Ungheria

Sia in Russia che in Ucraina e Ungheria l'obbligo vaccinale non sarà applicato per tutti ma solo per i dipendenti del settore pubblico. Unica eccezione la città di San Pietroburgo che ha esteso l'obbligo a tutti gli over 60 e agli individui con malattie croniche.

L'obbligo vaccinale negli Stati Uniti

Contrordine in arrivo dagli Stati Uniti. L'obbligo è stato fortemente spinto dal Presidente Joe Biden che si è fatto promotore della misura in tutti gli stati della federazione. Adesso un giudice della Louisiana, Terry Doughty, nominato dall'ex Presidente Repubblicano Donald Trump, ha per ora bloccato la misura in tutti gli stati estendendo un ordine emanato lunedì da una corte federale del Missouri che inizialmente riguardava solo 10 stati. Nelle parole del giudice: "La decisione dovrebbe essere presa dal Congresso, e anche in quel caso non è detto che sarebbe costituzionale."

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x