Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Afghanistan, oltre 170 morti. Usa: "Pericolo concreto di nuovi attacchi"

Questa volta l'Isis potrebbe colpire con autobombe e razzi contro l'aeroporto di Kabul

27 Agosto 2021

Afghanistan ultima ora, Usa: "Pericolo nuovo attentato Isis a Kabul"

Fonte: Instagram @vincenzopresutto

Mentre sale il bilancio delle vittime dopo l'attentato di ieri, giovedì 26 agosto 2021, all'aeroporto di Kabul, gli Usa lanciano un altro concreto allarme: potrebbe verificarsi un nuovo attacco Isis nella capitale afgana. A renderlo noto è il capo del Comando centrale McKenzie. L'avviso però non arriva solo dagli Stati Uniti d'America, ma anche da Londra: l'Isis-K si starebbe preparando per un secondo colpo.

Afghanistan, oltre 170 morti. Usa: "Pericolo concreto di nuovi attacchi"

Stando a quanto rivela una fonte del Ministero della Sanità dell'Afghanistan, il bilancio dell'attentato di ieri sarebbe di almeno 170 morti e 200 feriti, per la maggior parte civili, tra cui anche bambini e minori. Inoltre, secondo quanto dichiarato dal generale Hank Taylor dello Stato maggiore congiunto Usa, nel colpo con due esplosioni ci sarebbe stato un solo attentatore suicida.

Intanto però continua a crescere la paura nella capitale afgana dove gli esperti di politica internazionale e di terrorismo temono nuovi attacchi. I militari americani dunque si preparano ad altri possibili attentati Isis, che questa volta potrebbero essere fatti con autobombe e razzi contro l'aeroporto di Kabul durante le evacuazioni dei civili. A lanciare l'allarme sono Usa e Gran Bretagna. 

In Italia invece oggi il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha dato la buona notizia che tutti i nostri connazionali sono stati rimpatriati e, nelle prossime ore, atterrerà a Roma Fiumicino anche l'ultimo aereo con a bordo gli italiani rimasti fino a questo momento in Afghanistan. Gli occhi però continuano a essere puntati su quanto sta succedendo a Kabul proprio in questi giorni.

A rompere il silenzio, insieme alla moglie Michelle, sulla crisi afgana è anche l'ex presidente americano Barack Obama, il quale, a un giorno dall'attacco Isis che ha provocato centinaia di morti e feriti, porge le condoglianze alle famiglie dei militari Usa e dei civili afghani. "A me e a Michelle si è spezzato il cuore nell'apprendere l'attacco terroristico all'esterno dell'aeroporto di Kabul", ha scritto in una nota e, citando le parole di Joe Biden, ha definito i soldati deceduti come "eroi impegnati in una missione pericolosa e altruista per salvare le vite di altri".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x