Giovedì, 05 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Burkina Faso, uccisi i due giornalisti spagnoli rapiti ieri

Nessuna notizia del loro collega irlandese. Ancora da identificare il gruppo che ha commesso l'attacco: terroristi o criminali comuni

27 Aprile 2021

Burkina Faso, uccisi i due giornalisti spagnoli rapiti ieri

I due giornalisti spagnoli rapiti ieri in Burkina Faso sono stati uccisi, nessuna notizia certa del collega irlandese che era con loro. A confermare la triste notizia una conferenza stampa del ministro degli esteri spagnolo, Arancha Gonzalez Laya.

Giornalisti uccisi in Burkina Faso: i corpi vicino al luogo dell'attacco

I corpi dei due uomini sono stati trovati nel luogo dell’imboscata anche se le informazioni restano confuse. Non si è ancora a conoscenza di quale gruppo abbia commesso l’attacco, se milizie mussulmane oppure gruppi di criminali comuni.  La pattuglia, composta da soldati, forestali, formatori e giornalisti occidentali, era caduta in un'imboscata sulla strada Fada N'Gourma-Pama, nell'Est del Paese.

Attacco giornalisti Burkina Faso: dal 2015 Paese in balia dei terroristi

Dal 2015 il Burkina Faso, purtroppo, è caratterizzato dalla presenza di milizie jihadiste in Sahel. Non è, infatti, il primo sequestro di cittadini europei che da allora avvengono nel Paese.  All'aprile di quell'anno era stata una guardia di sicurezza rumena rapita in una miniera di manganese a Tambao:  non si hanno più sue notizie da allora.

Con il passare degli anni la violenza islamista si è estesa dall'area settentrionale del Sahel, confinante con Mali e Niger, al resto del Paese, in particolare l'Est, dove nel 2018 è cresciuta la presenza delle milizie, che hanno inoltre aizzato le tensioni intercomunitarie. Tra i gruppi terroristi più attivi figurano Ansarul Islam, la filiale di Al Qaeda nel Sahel, il Gruppo per il sostegno dell'Islam e dei musulmani (Gsim), e lo Stato Islamico nel Grande Sahara (Isgs), che hanno anche aizzato le tensioni intercomunitarie. Solo nel 2020 le vittime delle attività terroristiche sono state 2.200. Il grave deterioramento delle condizioni della sicurezza ha provocato inoltre oltre un milione di sfollati, ovvero un abitante su venti.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x