Giovedì, 27 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Aumento bolletta elettrica, vertice a Palazzo Chigi: si attende decreto ad hoc

Draghi convoca Cingolani e Franco. Il ministro della Transizione ecologica: "Bisogna ragionare su come viene calcolata la bolletta elettrica"

16 Settembre 2021

Bolletta elettrica in aumento, Cingolani promette: "Lavoriamo a metodo di calcolo"

Fonte: lapresse.it

Si è svolto questa mattina, dalle ore 9, a Palazzo Chigi un vertice tra il premier Mario Draghi e il ministro dell'Economia Daniele Franco e quello della Transizione ecologica Roberto Cingolani sulle misure da adottare contro i rincari della bolletta elettrica. Sempre per oggi, attorno alle ore 16, è atteso un decreto ad hoc.

Bolletta elettrica in aumento, per il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani "bisogna ragionare su come viene costruita e calcolata. Ogni Paese ha la sua ricetta. Va un po' riscritto il metodo di calcolo, lo stiamo facendo in queste ore, stiamo lavorando". Il ministro ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io, Radio Uno.

Bolletta elettrica in aumento, Cingolani: "Lavoriamo a metodo di calcolo"

Sui rincari il ministro spiega: "Non è questione di parole ma di mercato: è sotto gli occhi di tutti che il gas sta aumentando in maniera costante, essendo la materia prima per produrre elettricità noi ne abbiamo un effetto importante sulla bolletta. Circa l'80% degli aumenti vengono dal gas. C'è da mitigare innanzitutto il trimestre che a fine mese chiude e avremo i numeri precisi ma sappiamo che l'aumento è importante. Questo succede un po' in tutto il mondo, in tutta Europa. Siamo in compagnia perché è un mercato globale. C'è da mettere in piedi un intervento strutturale".

Sugli oneri di sistema? "Quello nell’immediato. La questione strutturale è diversa: bisogna ragionare su come viene costruita e calcolata la bolletta. Ogni Paese ha la sua ricetta. Va un po' riscritto il metodo di calcolo, lo stiamo facendo in queste ore. Stiamo lavorando", risponde il ministro.

Bollette luce e gas, aumento dal primo ottobre: ecco quanto costerà

La bolletta elettrica vedrà un aumento del 40 per cento nelle prossime settimane, e come risparmiare sui rincari diventa ora imperativo per evitare la batosta dell'aumento su luce e gas. L'allarme era stato lanciato durante la giornata di lunedì 13 settembre dall'ex ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani

Già durante lo scorso semestre era stata registrata una flessione di venti punti percentuale, a dimostrazione della forte dipendenza del nostro Paese dalle fonti fossili importate dall'estero.

Ridurre i consumi

Per abbassare la pressione fiscale sui consumatori finali, il Governo aveva già stanziato 1,2 miliardi di euro a inizio luglio e prevede altre misure con la prossima riforma fiscale. Ciononostante, la batosta per le famiglie potrebbe essere inevitabile già a partire dall'inizio di ottobre. 

Tra i trucchi da adottare per ridurre i consumi su luce e gas basta seguire alcune semplici regole, che giovano anche in termini di impatto ambientale delle nostre abitazioni. Gli apparecchi elettrici dovrebbero essere sempre spenti anziché in stand-by, curandosi di lasciare staccate anche quelle prese elettriche che non vengono utilizzate. 

Un altro elemento è l'utilizzo strategico degli elettrodomestici, in particolare i condizionatori, che andrebbero sempre utilizzati con parsimonia e abbinati ad altre misure di isolamento termico. Chi ha scelto tariffe per l'energia divise per fascia oraria può sfruttare la riduzione della spesa durante le ore notturne o nei weekend.

Entrando nello specifico, sarebbe ideale scegliere elettrodomestici di nuova generazione, di classe energetica A+++, e farne uso poche volte e raggiungendo il massimo della capienza. Questo dovrebbe valere per tutto, soprattutto per lavatrici e lavastoviglie. Un ultimo aiuto può arrivare dai bonus voluti dall'Esecutivo per l'efficientamento energetico della casa, che permettono a costo zero (o ridotto) di isolare meglio la propria abitazione, e aggiungere dei pannelli fotovoltaici che riducono le occasioni di accesso alla rete elettrica. Proprio per questo motivo è considerato altrettanto importante il passaggio alle fonti energetiche rinnovabili, che non solo riducono la dipendenza dalle fossili d'importazione, ma contribuiscono a immettere nel sistema l'energia non utilizzata dalla singola abitazione dotata di pannelli.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x