Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Unipol: utili consolidati per 652 milioni di euro per il primo semestre 2021, premi in crescita del 7,4%

Il CdA delibera distribuzione dividendo 2019 di 0,28 euro. UnipolSai in salita grazie al segmento Vita

06 Agosto 2021

Unipol

Unipol e UnipolSai: risultati in crescita dopo chiusura del semestre 2021

Unipol ed UnipolSai chiudono un semestre positivo, secondo gli ultimi risultati consolidati al 30 giugno 2021, con una raccolta assicurativa in crescita ed un aumento dell'utile.

Unipol

Il Consiglio di Amministrazione di Unipol Gruppo S.p.A., riunitosi ieri sotto la Presidenza di Pierluigi Stefanini, ha approvato i risultati consolidati al 30 giugno 2021.

In un semestre ancora caratterizzato dall’emergenza Covid-19, il Gruppo ha deciso di supportare il piano di vaccinazione nazionale, predisponendo strutture e personale dedicato per la somministrazione dei vaccini e ottenendo l’accreditamento presso il Commissario Straordinario all’emergenza. La progettazione e l’organizzazione esecutiva del piano vaccinale Unipol, tra le più importanti iniziative che il Gruppo ha avviato a sostegno del Paese a fronte delle crescenti esigenze della popolazione in materia di assistenza socio-sanitaria, sono state condotte da UniSalute che, avvalendosi anche della rete di strutture sanitarie convenzionate con la Compagnia, ha predisposto circa 200 siti di somministrazione delle dosi vaccinali su tutto il territorio nazionale, 4 hub specializzati, distribuiti tra Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna, e una struttura mobile, per un bacino potenziale di oltre 800 mila persone. Gli hub vaccinali di Bologna, Milano e Torino e le strutture sanitarie convenzionate sul territorio nazionale sono stati attivati a partire da inizio giugno con l’obiettivo di servire i dipendenti del Gruppo e i loro familiari, gli agenti, i loro dipendenti e familiari, quindi altre aziende e la comunità.

Il risultato netto consolidato nei primi sei mesi del 2021 è stato di 652 milioni di euro, in crescita rispetto ai 617 milioni di euro del giugno 2020. Il primo semestre 2020 fu particolarmente influenzato dalla riduzione della sinistralità conseguente al lockdown integrale decretato dal Governo nei mesi di marzo e aprile 2020. Sul risultato netto del primo semestre 2021 hanno inciso positivamente i 138 milioni di euro (22 milioni di euro nel primo semestre 2020) derivanti dal consolidamento pro-quota del risultato di BPER Banca influenzato, a sua volta, da partite contabili straordinarie conseguenti all’acquisizione nel semestre di rami d’azienda ex UBI Banca e Intesa Sanpaolo. Nel primo semestre del 2021 la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 6.552 milioni di euro (6.100 milioni di euro al 30 giugno 2020, +7,4%).

La raccolta diretta Danni al 30 giugno 2021, pari a 3.923 milioni di euro, è in linea rispetto ai 3.927 milioni di euro del primo semestre 2020 (-0,1%), grazie ai buoni risultati ottenuti dal comparto Non Auto che hanno permesso di assorbire il contenimento registrato nel comparto Auto. A tale ammontare contribuiscono la compagnia UnipolSai, che registra premi Danni per 3.306 milioni di euro (-1,4%), e le altre principali compagnie del Gruppo. UniSalute ha raggiunto premi pari a 272 milioni di euro (+13,9%), Arca Assicurazioni riporta premi per 85 milioni di euro (+24,1%), mentre Linear ha totalizzato premi per 94 milioni di euro (-2,3%).

Il comparto Auto manifesta una flessione del 4,7% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, registrando premi pari a 1.946 milioni di euro, valori che ancora riflettono le misure adottate dal Gruppo (come ad es. #UnMesePerTe) a tutela della clientela e la forte competizione in atto nel mercato. Il comparto Non Auto, con premi pari a 1.977 milioni di euro, è in crescita del 4,8% grazie anche al costante interesse della clientela per i prodotti salute.

In questo contesto il Gruppo Unipol registra, al 30 giugno 2021, un combined ratio al netto della riassicurazione pari al 92,6% (91,4% lavoro diretto), rispetto all’82,1% realizzato al 30 giugno 2020 (80,5% lavoro diretto), periodo particolarmente influenzato dalle restrizioni sulla circolazione in vigore nei mesi di marzo e aprile 2020 e dalla lenta ripresa della normalità che ne è conseguita. Il loss ratio al netto della riassicurazione è risultato pari al 65,0% (rispetto al 54,6% del primo semestre 2020), mentre l’expense ratio al netto della riassicurazione si è attestato al 27,5% (contro il 27,4% al 30 giugno 2020).

UnipolRental, la società di noleggio a lungo termine del Gruppo, ha chiuso il primo semestre con ricavi gestionali pari a 144 milioni di euro, un Ebitda, al netto dei costi per ammortamento dei veicoli, di 26 milioni di euro e un risultato netto di 8 milioni di euro. Il totale veicoli immatricolati nel primo semestre 2021 è stato pari a 7.241, rispetto ai 3.997 dell’analogo periodo dello scorso anno.

Il risultato ante imposte del settore Danni è pari a 618 milioni di euro (810 milioni di euro nei primi sei mesi dell’esercizio 2020), comprensivi anche della quota parte del risultato di BPER di competenza del settore Danni per 68 milioni di euro.

 

 

 

UnipolSai

Il Consiglio di Amministrazione di UnipolSai Assicurazioni S.p.A., riunitosi ieri sotto la Presidenza di Carlo Cimbri, ha approvato i risultati consolidati al 30 giugno 2021.

Il Gruppo UnipolSai chiude il primo semestre 2021 con un risultato netto consolidato pari a 542 milioni di euro, contro un risultato pari a 560 milioni di euro del corrispondente periodo dell’esercizio precedente particolarmente influenzato dalla riduzione della sinistralità conseguente al lockdown integrale decretato dal Governo nei mesi di marzo e aprile 2020.

Nel primo semestre del 2021 la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si è attestata a 6.552 milioni di euro, in crescita (+7,4%) rispetto ai 6.100 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020.

 

Settore Vita

Nel comparto Vita, nei primi sei mesi del corrente esercizio, il Gruppo UnipolSai ha realizzato una raccolta diretta pari a 2.629 milioni di euro in incremento del 21% rispetto ai 2.173 milioni di euro registrati nei primi sei mesi dell’esercizio 2020. Il mix della raccolta è stato orientato principalmente verso prodotti multiramo e di ramo III, che hanno registrato una significativa crescita.

La compagnia UnipolSai ha realizzato una raccolta diretta pari a 1.410 milioni di euro (-6,4% sul primo semestre 2020, che aveva beneficiato di alcuni contratti di importo rilevante), mentre nel canale di bancassicurazione Arca Vita, unitamente alla controllata Arca Vita International, ha segnato una raccolta diretta pari a 1.165 milioni di euro (+84,5% rispetto ai 632 milioni di euro del primo semestre 2020), beneficiando anche degli effetti positivi legati all’ampliamento della rete BPER Banca a seguito dell’acquisizione di sportelli ex UBI Banca e Intesa Sanpaolo.

Il risultato ante imposte del settore Vita è pari a 114 milioni di euro, contro i 15 milioni di euro realizzati nei primi sei mesi dell’esercizio 2020.

 

Settore Immobiliare

La gestione immobiliare continua a essere incentrata sulle attività di riqualificazione di alcuni immobili, sulla ricerca di occasioni di valorizzazione o sull’utilizzo strumentale. Sono proseguiti i lavori di realizzazione di un nuovo edificio multipiano a uso direzionale in piazza Gae Aulenti a Milano. Si evidenzia, inoltre, che gli immobili di proprietà del Gruppo in Corso di Porta Romana, in Via De Castillia e in Via Fara (Torre Galfa) a Milano hanno ottenuto la Certificazione BREEAM, che coniuga i parametri di sostenibilità ed efficienza energetica, con livello Excellent. Il risultato ante imposte del settore è pari a -11 milioni di euro, rispetto ai -10 milioni di euro al 30 giugno 2020.

 

Settore Altre Attività

Per quanto concerne gli altri settori in cui opera il Gruppo, il protrarsi dell’emergenza Covid-19 continua ad avere ripercussioni particolarmente negative sul settore alberghiero dove, anche nel primo semestre di quest’anno, la gran parte delle strutture del Gruppo UNA in esercizio è stata costretta alla chiusura. A partire da giugno, tuttavia, è stato possibile riaprire le strutture stagionali arrivando ad avere, a fine semestre, la maggior parte degli alberghi aperti. Si segnala, inoltre, che nel mese di maggio 2021 ha aperto il nuovo flagship hotel Milano Verticale - UNA Esperienze. Gli altri business del Gruppo registrano risultati in sostanziale pareggio. Il risultato ante imposte del settore è pari a -20 milioni di euro (in linea con il primo semestre 2020).

 

Gestione finanziaria

Per quanto riguarda la gestione degli investimenti finanziari, la redditività lorda del portafoglio ha registrato un rendimento pari al 3,2% degli asset investiti, di cui il 3,0% relativo alla componente di cedole e dividendi.

 

Situazione patrimoniale

Al 30 giugno 2021 il patrimonio netto ammonta a 8.231 milioni di euro (8.144 milioni di euro al 31 dicembre 2020), di cui 7.977 milioni di euro di pertinenza del Gruppo (7.881 milioni di euro al 31 dicembre 2020). Per quanto concerne l’indice di solvibilità individuale di UnipolSai al 30 giugno 2021 il rapporto tra fondi propri e capitale richiesto è pari al 331%1 , rispetto al 318% del 31 dicembre 2020. L’indice di solvibilità consolidato basato sul capitale economico2 è pari al 290% (281% al 31 dicembre 2020).

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x