Venerdì, 23 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Istat, aumenta la fiducia delle imprese: consumatori al top dal 2018

Migliora la fiducia dei consumatori e delle imprese a maggio. Nel primo caso valore al massimo degli ultimi tre anni. La strada per la piena ripresa è stata imboccata con decisione

25 Giugno 2021

Istat, aumenta la fiducia delle imprese: consumatori al top dal 2018

La via della ripresa è stata intrapresa, e ora si prova ad accelerare. Una nuova boccata di ottimismo arriva dai dati Istat sul mese di maggio, che confermano il trend del miglioramento della fiducia dei consumatori e delle imprese. L'Istat stima infatti "un marcato aumento" sia dell'indice del clima di fiducia dei consumatori (da 110,6 a 115,1) sia dell'indice composito del clima di fiducia delle imprese (da 107,3 a 112,8).

Fiducia dei consumatori al top dal 2018

E la situazione sembra destinata a migliorare ancora nelle prossime settimane. A giugno - commenta infatti l'Istat - il clima di fiducia delle imprese migliora consolidando la tendenza positiva in atto da dicembre 2020. Con riferimento al comparto dell'industria e a quello dei servizi di mercato, il livello degli indici supera marcatamente quelli precedenti la crisi; per il commercio al dettaglio l'indice si attesta leggermente al di sotto del valore registrato a febbraio 2020.

Fiducia, i motivi della crescita

Ma soprattutto dà fiducia l'indice di fiducia dei consumatori che, in risalita per il terzo mese consecutivo, supera il livello di febbraio 2020 registrando un massimo da ottobre 2018. La crescita è trainata soprattutto dal deciso miglioramento tanto delle opinioni sulla situazione economica del Paese quanto dei giudizi sull'opportunità attuale all'acquisto di beni durevoli". 

In grande risalita anche la manifattura

Le associazioni locali danno una fotografia ottima e ancora più approfondita del clima di ripresa. Confartigianato Imprese Veneto, per esempio fa sapere che il manifatturiero veneto negli ultimi sei mesi ha esportato per 31,9 miliardi di euro, il 2,2% in più rispetto all'anno scorso (31,2 miliardi) ma soprattutto +1,9% rispetto a due anni fa (31,3 miliardi). Il dato emerge dall'elaborazione dei dati Istat da parte di Confartigianato Imprese regionale.

"Incredibile che i volumi siano già ai livelli pre Covid"

Per il presidente, Roberto Boschetto, "è quasi incredibile che i volumi d'affari siano già tornati così velocemente ai livelli pre-Covid che, ricordo, erano reduci da crescite importanti e quindi di assoluto rilievo. Un segnale importante viene dal confronto con i nostri principali competitor, Lombardia (-2% rispetto ai sei mesi del 2018/2019) ed Emilia Romagna (+1,7%), che crescono meno di noi". 
 
 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x