Sabato, 20 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Sciopero Milano 21 luglio 2022: mezzi, Atm, Trenord, orari, fasce di garanzia, motivazioni

Un nuovo sciopero è previsto per Milano il 21 luglio 2022, tutto quello che c'è da sapere sui mezzi che si fermeranno: Atm, Trenord, orari, fasce di garanzia e motivazioni

19 Luglio 2022

Sciopero Milano 21 luglio 2022: mezzi, Atm, Trenord, orari, fasce di garanzia

Nuovo sciopero previsto a Milano per giovedì 21 luglio 2022, tutto quello che c'è da sapere sui mezzi che si fermeranno: Atm, Trenord, orari, fasce di garanzia e motivazioni. Lo sciopero è stato sancito dall'Organizzazione Sindacale Associazione Lavoratori COBAS, la quale ha proclamato uno sciopero aziendale di 4 ore. La nuova agitazione interesserà solo i lavoratori del Gruppo Atm. 

Ormai, d'altra parte, è risaputo, l'Italia non è più una Repubblica fondata sul lavoro ma sullo sciopero. Nella stessa giornata, infatti, andrà in scena il secondo giorno della protesta dei taxisti, che incroceranno le braccia mercoledì 20 e giovedì 21 luglio.

Sciopero Milano 21 luglio 2022: mezzi, Atm, Trenord

Per i cittadini e per i pendolari di Milano che ancora non sono andati in vacanza si appresta dunque una giornata di disagi. L'agitazione sindacale durerà appena 4 ore, dunque sarà più contenuta rispetto alle antecedenti proteste. Tuttavia per chi si deve recare a Milano in quelle ore andrà in contro a delle complicazioni, anche a fronte del fatto del sopracitato sciopero dei taxisti che andrà in scena in contemporanea.

L'agitazione, come vedremo a breve, è prevista per quattro ore. Lo ha reso noto la stessa azienda Atm. In precedenza era stato pubblicato l'avviso sul portale degli scioperi curato dal ministero delle infrastrutture. Lo sciopero non riguarda i treni e i mezzi di Trenord.

Sciopero Milano 21 luglio 2022: orari, fasce di garanzia e motivazioni

Per fortuna, gli orari del nuovo sciopero mezzi a Milano saranno contenuti. I lavoratori Atm della metro, degli autobus e filobus incroceranno le braccia "solo" per quattro ore, precisamente dalle 18 alle 22. Lo ha comunicato la stessa azienda, sul proprio sito e tramite una nota stampa.

Veniamo dunque alle motivazioni dello sciopero. I sindacati hanno infatti invitato i lavoratori a protestare "contro la liberalizzazione, privatizzazione e gare d'appalto dei servizi attualmente gestiti dal Gruppo ATM e per la reinternalizzazione dei servizi di TPL in appalto e/o subappalto". Inoltre si protesta "contro il progetto ' Milano Next', per la trasformazione di ATM spa in Azienda Speciale del Comune di Milano e il conseguente affidamento diretto in house dei servizi, nonché per la loro gratuità". E ancora: "Per la riattivazione del distanziamento tra conducenti e utenti con inibizione della porta anteriore per la salita e la discesa dei passeggeri e maggiori controlli sull'uso da parte dell'utenza delle mascherine a bordo dei mezzi. Per la pulizia, igienizzazione e sanificazione delle vetture e degli ambienti. Per la tutela della sicurezza dei lavoratori più esposti ad atti aggressivi, anche con sistemi di protezione passivi. Per la fruizione delle ferie per il personale viaggiante, piani aziendali d'assunzione e trasformazione dei contratti a tempo parziale. Per l'aumento di 150 euro netti per tutti i lavoratori, a recupero degli insufficienti aumenti dei contratti nazionali. Per ulteriori tematiche di carattere aziendale attinenti, tra l'altro a indennità ferie, turni particolari e vestiario".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x