Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tik Tok, Frozen Honey challenge: che cos'è e perché è così pericolosa

Una nuova sfida sul social media più popolare tra la generazione Z mette a serio rischio l'incolumità di chi prova la pratica estrema

10 Agosto 2021

Tik tok

Frozen Honey Challenge

Tik Tok, l'app di video di origine cinese più famosa degli Stati Uniti, torna a fare discutere con una nuova challenge, la Frozen Honey Challenge (ovvero sfida del miele congelato) che mette a repentaglio la salute dei giovani che la provano. Nella nuova sfida online, i tiktokers mangiano del miele in grandi quantità, come fosse una barretta di gelato, dopo averlo messo in congelatore per diverse ore. Una botta calorica e una carica di zuccheri immediata a cui il corpo umano non è abituato, considerata l'alta concentrazione glicemica del miele confezionato.

Tik Tok, il trend della Frozen Honey challenge: che cos'è e perché è così pericolosa

Mal di stomaco, diarrea, perdita dei denti. Quale male può avere causato tutti questi sintomi? Non si tratta di una malattia destabilizzante, bensì di una nuova sfida digitale, come tante proposte dalla piattaforma social Tik Tok. Dopo la ice bucket challenge, la chubby bunny e la silouette challenge, arriva la "Frozen Honey Challenge", la sfida del miele congelato. Nei mini video di Tik Tok, giovani ragazzi spremono una bottiglietta di quello che era una volta miele liquido, che è poi stato congelato. Non è un blocco, ma una pasta simile al dentifricio, molliccia ma non più liquida di miele. Esce dai tubetti, schiacciati con vigore in live streaming dai tiktokers della generazione Z (ma anche da molti adulti) e viene mangiato come se fosse una caramella, o una barretta di cioccolato.

"Che freschezza!", "Un sapore fantastico", "Come mangiare un ghiacciolo dolcissimo". Commentano così gli utenti di Tik Tok che hanno messo in pratica la challenge, e invitano i followers a fare lo stesso. Il trend ha guadagnato 900 milioni di seguaci in pochi giorni e sui social sono tantissimi i video dei ragazzi intenti a immettere in bocca la sostanza viscosa, a volte con reazioni di disgusto, altre con sorpreso piacere. Ecco che come spesso capita nell'era dei social, le compagnie di dolciumi ne approfittano per delle partnership e le bottigliette di miele sono subito etichettate a dovere. Un trend lanciato dall'americano Dave Ramirez, che ha giustificato la popolarità del suo movimento dicendo che "tutti hanno del miele in casa, devi semplicemente dire - oh, ho del miele in dispensa, proviamo!-".

Tik Tok, Frozen Honey Challenge, il nuovo trend che fa discutere

Quello che Ramirez e i suoi seguaci ignorano però è che ingerire una quantità di miele, e quindi di zucchero, così alta in così poco tempo può avere effetti devastanti sulla salute delle persone. Soprattutto dei giovani, il cui organismo risente particolarmente dei cambiamenti. Tra le cause dell'eccessivo ingerimento di miele ci sono principalmente problemi di stomaco come gastrite e diarrea, sicuramente non instagrammabili come la challenge in sè.

Il trend è diventato virale anche su YouTube e diversi utenti anche italiani stanno provando la sfida. Come sottolineato da diversi esperti e nutrizionisti, quando si mangia qualcosa con un apporto zuccherino elevato, si ha un responso a livello corporeo altrettanto rilevante in termini di insulina, con un conseguente drastico calo che è nocivo per la salute. Si tratta del cosiddetto "sugar high", lo sballo da zucchero, che dà una carica di energia iniziale per poi lasciare privi di qualsiasi forza, ed è il motivo per cui ai bambini non si dovrebbe fare mangiare alimenti con troppi zuccheri.

Continua quindi la frenesia social che lascia correre libera l'immaginazione dei giovani, che trovano passatempi sempre più estremi per ottenere like e visualizzazioni sui social media. Ma quando a rischio c'è la propria incolumità, che limite si deve porre alla follia di Tik Tok?

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x