Lunedì, 29 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Alle Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo a Milano l'ideale 'Passo a due' di Giovanni Gastel e Roberto Bolle

Le Gallerie d’Italia – Piazza Scala, museo di Intesa Sanpaolo a Milano, presentano dal 3 settembre al 7 novembre 2021 la mostra 'Passo a due. Roberto Bolle Giovanni Gastel realizzata nell’ambito di OnDance, di cui la Banca è Main Partner

Di J. Muller

03 Settembre 2021

“L'immobilità della Foto è come il risultato di una maliziosa confusione di due concetti: il Reale e il Vivente”, sottolineava Roland Barthes. Ma allora, come immortalare l’arte della danza, trionfo della mobilità dei gesti e del corpo in divenire?

Giovanni Gastel, nei trenta scatti che compongono questa mostra, trova un compromesso sottile tra Il Reale e Il Vivente: donare un volto alla danza. Roberto Bolle in questo percorso che racconta momenti salienti della sua carriera, è ritratto non solo come ballerino, ma come uomo, corpo e carne, che attraverso la perfezione delle proporzioni incarna l’arte di Tersicore.

Non stupisce che l’armonia delle forme in molti scatti si traduca con una resa dell’immagine quasi geometrica, classica, così come quando il ballerino è ritratto come il Narciso del Caravaggio. La simmetria e le perfette geometrie con la quale la danza riempie lo spazio è ancora più vivida negli scatti ariosi che catturano l’ètoile in volo, dove il corpo si staglia con intensità dallo sfondo scuro. 

Interessante anche l’allestimento e la scelta di disporre le opere nel chiostro ottagonale del museo delle Gallerie d’Italia: il percorso circolare accompagna i visitatori a intraprendere una sorta di danza matissiana dal ritmo serrato, un vero abbraccio intorno a questo omaggio al fotografo milanese scomparso prematuramente a causa del Coronavirus. 

In questo ideale “Passo a due” infatti si cela una lunga amicizia tra il grande fotografo e l’étoile della Scala, come chiaramente si intuisce nei ritratti. Immagini profonde che catturano l’anima, lo sforzo, il soffio vitale. 

In uno scatto infine, vediamo il ballerino in platea, in un teatro vuoto. Vi è anche qui la capacità neoclassica di controllo dello spazio, di concentrazione e dedizione alla discipline della danza. Allo stesso tempo vengono però in mente ancora le parole di Roland Barthes: “la vita è fatta di piccole solitudini”. 

Morale, Intesa Sanpaolo: "Passo a due, alle Gallerie d'Italia Giovanni Gastel e Roberto Bolle"

VIDEO-Morale, Intesa Sanpaolo: "Passo a due, alle Gallerie d'Italia Giovanni Gastel e Roberto Bolle"

"E' una mostra che promuove l'arte della danza ed è giusto che un museo, luogo delle Muse, ospiti l'arte di Tersicore. La danza è qui immortalata da Giovanni Gastel con le foto della grande ètoile della Scala Roberto Bolle. La mostra dialoga inoltre con i gessi di Canova in cui c'è la danza dei Figli di Alcinoo, quindi mi sembra anche un percorso che mette in comunione la collezione Intesa Sanpaolo e della Fondazione Cariplo con il grande teatro", spiega il vicedirettore delle Gallerie d'Italia Giovanni Morale a Il Giornale d'Italia.

"Si tratta inoltre di un omaggio a questo grande fotografo che è recentemente scomparso e quindi un'occasione per unire tipi di arte diversi in un luogo che è il tempio dell'arte come le Gallerie d'Italia. Ripartire dalla cultura è fondamentale. Credo che ci sia molta voglia di ripartire in questo settembre soprattutto a Milano che vedrà tantissime attività con il Salone del Mobile e l'Art Week".

"Avremo una mostra molto interessante di Francesca Leone e siamo inoltre in attesa, dopo Painting is Back, che ripercorre gli anni 80 italiani, della grande mostra d'autunno. Siamo molto impegnati per promuovere la cultura e per creare spazi dove la cultura possa essere usufruita dal vasto pubblico".

Filippo Del Corno: "La mostra di Gastel e Bolle segna la ripresa delle attività culturali"

VIDEO-Filippo Del Corno: "La mostra di Gastel e Bolle segna la ripresa delle attività culturali"

"Con questo settembre si riaccende anche la corrente di energia e di entusiasmo che è generata dal progetto On Dance, progetto che Roberto Bolle dedica e regala alla città di Milano ormai da alcuni anni". Così a Il Giornale d'Italia Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano.

"Ovviamente quest'anno ha un significato molto particolare - prosegue Del Corno - perché siamo nel momento di ripresa complessiva delle attività culturali e di spettacolo della città, questa mostra è il modo per dare il punto di avvio e di partenza alla manifestazione nel segno della memoria di un grandissimo artista come Giovanni Gastel, che purtroppo ci ha lasciati proprio per la tragedia che questa pandemia ha rappresentato. Le fotografie sono straordinarie perché raffigurano il percorso di crescita di Roberto Bolle come grande stella del balletto classico attraverso il punto di vista di un grandissimo artista della fotografia come Giovanni Gastel", conclude.

Anna Gastel: "Siamo qui a celebrare l'arte e la bellezza"

VIDEO-Anna Gastel: "Siamo qui a celebrare l'arte e la bellezza"

Queste le parole di Anna Gastel presidente del Festival MITO Settembre Musica e sorella di Giovanni Gastel a Il Giornale d'Italia: "Siamo qui a celebrare la bellezza, la bellezza di Roberto Bolle, la bellezza di questo passo a due e mio fratello Giovanni, prematuramente scomparso per il covid. E' la sua prima piccola e importante mostra qui alle Gallerie d'Italia per ricordarlo ed è un momento di grande dolcezza per me rivedere Giovanni e la sua arte, la bellezza di Roberto e la sua arte. Questo ci ricollega all'apertura di  MITO Festival a Teatro dal Verme l'8 settembre, con un tema che coinvolge tutti. Il tema è FUTURI, quindi le radici nel passato e il nostro futuro dopo questi momenti così difficili. Come sempre la musica, che sarà il filo conduttore di questo festival, ci porterà dal passato al presente proiettandoci nel futuro", conclude.

 

 
 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x