Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Statua abbattuta dai manifestanti in Colombia: Cristoforo Colombo "assassino"

Scardinata e distrutta la statua di Cristoforo Colombo a Barranquilla durante le proteste antigovernative in Colombia

30 Giugno 2021

Scardinata, abbattuta, e poi malamente imbrattata la statua di Cristoforo ColomboBarranquilla. Siamo in Colombia, nel mezzo delle proteste anti-governative che ormai dilaniano il paese da diversi mesi. Questa volta i partecipanti se la sono presa con il monumento eretto nella città colombiana dedicato all'esploratore genovese, dipingendo sulla statua ormai gettata in terra graffiti e invettive contro le forze coloniali. 

Abbattuta la statua di Cristoforo Colombo: "Qui cadono gli assassini"

La statua raffigurante l'esploratore genovese era stata donata dalla comunità italiana alla città di Barranquilla nel lontano 1982, in occasione del 400esimo anniversario della scoperta dell'America. Ma per i manifestanti colombiani, quella scoperta è un ricordo doloroso. Simbolo di un'invasione coloniale che secondo molti persiste ancora oggi, il marmo di Barranquilla è una reliquia da distruggere. Un riflesso di quanto accaduto negli Stati Uniti con il movimento Black Lives Matter, i personaggi storici che si sono macchiati di crimini di guerra nell'ambito della scoperta dell'America sono nuovamente sotto i riflettori. Le statue abbattute che li rappresentano, il segno di un cambiamento da parte dei cittadini degli stati sudamericani. Una volta abbattuta la statua, lo sfregio. Graffiti, menomazioni e vernice rossa. Colombo diventa un assassino e le scritte lo confermano. "Per i mostri morti", si legge sulla statua. E ancora: "Qui cadono gli assassini".

Abbattuta la statua di Cristoforo Colombo, continuano le proteste in Colombia

La Colombia è scossa dalle proteste da diversi mesi ormai. Nella giornata di lunedì 29 giugno i manifestanti sono scesi in piazza in occasione della mobilitazione per celebrare lo scadere del secondo mese di proteste anti-governative in Colombia. Durante le proteste, non sempre pacifiche, sono saliti a più riprese sul piedistallo della statua, l'hanno legata con le corde e hanno iniziato a tirare per abbatterla. Il gruppo responsabile ha anche reciso la testa della statua dal resto del corpo, per poi procedere a sfilare lungo la calle Murillo della città, con il capo del navigatore genovese in mano. La statua si trovava di fronte a una delle chiese più famose di Barranquilla, la chiesa del Carmen, e la piazza astante alla statua è uno dei principali punti di ritrovo per le giornate di manifestazione di questi giorni. Già il 9 giugno scorso un gruppo di indigeni di Bogotà aveva tentato di abbattere le due statue raffiguranti Cristoforo Colombo e la regina Isabella di Castiglia, ma i vandali erano stati bloccati dalla polizia.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti