Venerdì, 17 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tokyo 2020: ecco quanto guadagna un atleta olimpico italiano medaglia per medaglia

Oro, argento, bronzo: a ogni medaglia il suo compenso. Ma ogni nazione ha il suo... Ecco come funziona per gli atleti olimpici italiani

03 Agosto 2021

Tokyo 2020, quanto guadagna un atleta olimpico italiano: stipendio medaglia per medaglia

Quanto guadagna un atleta olimpico medaglia per medaglia? Per la squadra degli italiani alle Olimpiadi di Tokyo 2020 si sta profilando un medagliere veramente ricco e interessante. Grande orgoglio e ammirazione hanno suscitato le due medaglie d'oro di Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs rispettivamente nel salto in alto e nei 100 metri. Così anche la medaglia d'oro conquistata, dopo 13 anni, dalla coppia Ruggero Tita e Caterina Banti nella vela. Ma non solo, storico anche il risultato ottenuto dall'atleta Vanessa Ferrari: argento nella gara di corpo libero femminile. Non bisogna infatti dimenticare che le Olimpiadi rappresentano sì un grande evento sportivo, ma anche economico. 

Tokyo 2020: quanto guadagna un atleta olimpico italiano stipendio medaglia per medaglia

In effetti a furia di vedere (apprezzatissimi) premiazioni, viene da chiedersi quanto valga in termini salariali una medaglia d'oro, ad esempio. O una d'argento o di bronzo. Perché va bene la gloria, ma con quella non ci si può fare tanto. È dunque previsto uno stipendio di qualche tipo? C'è un premio? Ecco i compensi degli atleti olimpici. Ci sono ancora alcune cose che bisogna sapere prima di sapere le rispettive cifre e quanto guadagnano gli atleti olimpici. Infatti uno dei falsi miti più diffusi è che il premio in denaro venga corrisposto dal Comitato Olimpico. Ma non è proprio così: il singolo atleta che si posizione nelle posizioni più ambite viene pagato dallo Stato di appartenenza

Ecco perché non si può definire un'unica graduatoria di stipendi valida per tutte le nazioni che competono nei Giochi Olimpici. Per l’Italia la quotazione della medaglie olimpiche in vista delle olimpiadi di Tokyo è stata modificata subendo un netto rialzo in tutte e tre le posizioni del podio. Il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) ha deciso di incrementare del 20% il premio in danaro, mentre l’oro ha subito una maggiorazione di 30 mila euro. 

Quanto guadagnano gli atleti olimpici: le cifre

Ecco quindi che i valori corrispondenti alle medaglie vinte alle Olimpiadi di Tokyo 2020 saranno diversi rispetto a quelli dei passati Giochi. In particolare ecco quanto guadagneranno gli atleti olimpici italiani dopo le vittorie: alla medaglia d'oro corrisponde un premio di 180mila euro; per chi conquista la medaglia d'argento invece ci sono 90mila euro; sarà invece di 60mila euro il premio che verrà vinto dagli atleti che conquisteranno la medaglia di bronzo. Giusto per darvi un'idea: a Rio 2016, il valore della medaglia d’oro era di 150mila euro. Bisogna inoltre precisare che le cifre indicate sono al lordo.

Proprio per il fatto che ogni Paese decide autonomamente come retribuire e premiare i propri atleti è possibile stilare una classifica delle nazioni in ordine dei "più generosi" e dei "meno generosi". Per esempio le Filippine, che hanno conquistato la loro prima storica medaglia d’oro con la sollevatrice di pesi Hidilyn Diaz, ricompenseranno l’atleta olimpico con circa 500 mila euro. Gli Stati Uniti, su decisione del suo Comitato Olimpico, premierà gli atleti con 32 mila euro netti per l'oro, 20 mila euro per l'argento e 12 mila euro per il bronzo. Singapore invece premierà gli atleti e le atlete quasi 20 volte in più rispetto agli Stati Uniti, ma il premio dovrà passare sotto le temibili tasse e i vincitori saranno tenuti a restituirne una parte alle associazioni sportive nazionali. 

Stipendio atleti olimpici: chi paga di più?

L’Italia dunque non si inserisce tra i Paesi con i premi più alti per gli atleti che vincono una medaglia, ma si posiziona come quinta tra i più generosi, davanti all’Ungheria e preceduta dall’Azerbaigian. A dominare la classifica è senza dubbio Singapore, seguito dalla Malesia. Da quello che sembra, le nazioni più ricche risultano essere invece le meno generose. Un atleta statunitense o cinese, per esempio, riceve circa 40mila dollari per una medaglia d’oro. Ammonta invece a 50mila euro il premio a disposizione degli sportivi francesi che vincono l’oro, mentre addirittura ci sono stati come il Regno Unito che non prevedono alcun premio in denaro per i campioni olimpici. Non c’è una regola condivisa, dunque ogni Paese decide autonomamente l’importo dei premi in denaro da erogare agli atleti che vincono o salgono sul podio nelle loro discipline.

Tokyo 2020, stipendio atleti olimpici italiani

Lo stipendio del un singolo atleta italiano senza contare i premi dati per la vittoria delle medaglie olimpiche dipende da numerosi fattori. Ad esempio se giocano in una squadra o se appartengono ad un corpo statale o se hanno sponsor. Questo comporta una differenza davvero ampio da atleta a atleta: dai centinaia di migliaia di euro che riesce a portarsi a casa un’atleta navigata come Federica Pellegrini o Paltrinieri a qualche migliaia di euro all’anno per un ginnasta che appartiene a un corpo che riceve un regolare stipendio in base al grado che ricopre. 

Lo stipendio del singolo atleta italiano dipende poi dalla sua appartenenza a una squadra come l'Esercito, la Marina, l'Aeronautica, i Carabinieri. Ma anche le Fiamme Oro (Polizia di Stato), le Fiamme Gialle (Guardia di Finanza), le Fiamme Azzurre (Polizia Penitenziaria), le Fiamme Rosse (Vigili del Fuoco) e la Forestale. Si tratta di un'abitudine puramente italiana e sembra che l'obiettivo sia quello di accrescere il patrimonio sportivo nazionale. Lo stipendio medio di un atleta delle Fiamme Gialle dipende dal grado che ricopre: un finanziere semplice ad esempio guadagna poco più di 1.500 euro netti, con la cifra che può aumentare in caso di grado maggiore o anzianità di servizio. Un maresciallo ad esempio può guadagnare 1.850euro al mese. Una cifra che poi è destinata a salire alla luce dei premi ottenuti nelle varie competizioni, o attraverso sponsorizzazioni. Stesso discorso per le Fiamme Oro, il gruppo sportivo della Polizia di Stato, che comprende atleti di 43 discipline sportive: lo stipendio dipende dal grado ricoperto in Polizia. Un poliziotto semplice, per esempio, incassa circa 1.300 euro.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x