Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Variante Omicron, convocato il G7 per una riunione d'emergenza: il parere dell'Oms

L'Organizzazione mondiale della Sanità: "Al momento non ci sono informazioni che suggeriscano che i sintomi associati a Omicron siano diversi da quelli di altre varianti"

29 Novembre 2021

Variante Omicron, convocato il G7 per una riunione d'emergenza: il parere dell'Oms

Fonte: lapresse.it

Anche oggi riflettori puntati sulla variante Omicron, la nuova variazione del Covid-19 che spaventa il mondo e che arriva anche in Europa, Italia compresa. É per questo motivo che per questo pomeriggio, lunedì 29 novembre 2021, il governo britannico ha convocato il G7 per una riunione d'emergenza dei ministri della Sanità. Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti sono quindi pronti a incontrarsi e discutere della situazione. Nel frattempo l'Oms precisa che "non è ancora chiaro se Omicron sia più contagiosa rispetto ad altre varianti, inclusa la variante Delta".

Variante Omicron, Oms: "Ancora molti aspetti da chiarire"

"Il numero di persone risultate positive" alla variante Omicron "è aumentato nelle aree del Sud Africa colpite da questa variante, ma sono in corso studi epidemiologici per capire se sia a causa di Omicron o altri fattori", fa sapere ancora l'Organizzazione mondiale della Sanità, che spiega anche: "I dati preliminari suggeriscono che ci sono tassi crescenti di ospedalizzazione in Sudafrica, ma ciò potrebbe essere dovuto all'aumento del numero complessivo di persone infettate, piuttosto che a un'infezione specifica con Omicron. Al momento non ci sono informazioni che suggeriscano che i sintomi associati a Omicron siano diversi da quelli di altre varianti".

Per il momento le persone in Sudafrica risultate positive all'ultima mutazione del Coronavirus hanno avuto sintomi "insoliti ma lievi" e a riferirlo è la South African Medical Association (Sama), l'associazione medica del Paese. "I pazienti si lamentano principalmente di un corpo dolorante e stanchezza, estrema stanchezza, e lo vediamo nelle giovani generazioni, non nelle persone anziane", ha detto intervistato dalla Bbc il presidente della Sama Angelique Coetzee.

Sintomi lievi e situazione sotto controllo anche per il "paziente-zero italiano": si tratta di un manager residente nel Casertano risultato positivo dopo un viaggio in Sudafrica. L'uomo, 59 anni e vaccinato con due dosi, si trova ad oggi ancora in isolamento con i propri familiari conviventi ed è costantemente monitorato da medici, esperti ed autorità sanitarie.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x