Sabato, 01 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tages Helios II: finanziamento green loan da 1,10 miliardi di euro a favore di Ortigia Power 61

Umberto Quadrino, Presidente della capogruppo Tages: "Contiamo di completare a breve gli investimenti di Tages Helios II e di procedere con il lancio del prossimo fondo, Tages Helios Net Zero"

09 Settembre 2022

Umberto Quadrino

fonte: Imagoeconomica

Tages Capital SGR annuncia il perfezionamento dell’operazione di finanziamento green loan - non recourse per un valore pari a 1,10 miliardi di euro a favore di Ortigia Power 61, società indirettamente partecipata dal fondo immobiliare Tages Helios II.

L’operazione si è perfezionata il 26 luglio 2022 con il primo utilizzo relativo al rifinanziamento dell’indebitamento connesso a portafogli eolici e fotovoltaici già acquisiti, aventi una capacità installata complessiva di circa 202 MW; sono previsti ulteriori utilizzi delle linee di credito per acquisizioni di nuovi portafogli di impianti ed anche in funzione di altre necessità del perimetro.

Il finanziamento è stato messo a disposizione da un pool di otto banche che include BNP Paribas Italia, Intesa Sanpaolo S.p.A., Société Générale S.A. - succursale di Milano, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria S.A. - Succursale di Milano, Bayerische Landesbank Anstalt des öffentlichen Rechts, Banco BPM S.p.A., BPER Banca S.p.A. e CaixaBank S.A. tutte con il ruolo di mandated lead arranger, lender e bookrunner. Intesa Sanpaolo S.p.A. ha anche agito in qualità di Banca Depositaria e Banca Agente.

Il finanziamento è il primo fra quelli strutturati da Tages Capital SGR che è conforme ai "Green Loan Principles" e alla “Guidance on Green Loan Principles” emessi dalla Loan Market Association, o LMA, nel febbraio 2021. Tutte le banche finanziatrici hanno ottenuto il ruolo di Green Loan Coordinator.

Tages Helios II, il secondo fondo lanciato da Tages Capital SGR, è interamente dedicato al settore delle energie rinnovabili in Italia e ha già effettuato investimenti in impianti fotovoltaici e in impianti eolici per una capacità totale di 336 MW. Tages Capital SGR, attraverso i suoi fondi, si posiziona come secondo operatore fotovoltaico in Italia per capacità installata.

Umberto Quadrino, Presidente della capogruppo Tages e Direttore Investimenti di Tages Capital SGR, ha così commentato: “Sono particolarmente orgoglioso di questa operazione, che ha una triplice valenza: permette di finanziare le recenti acquisizioni del fondo Tages Helios II a condizioni competitive, fornisce i mezzi per gli investimenti necessari per il miglioramento delle prestazioni degli impianti fotovoltaici ed infine mette a disposizione le linee di credito necessarie per completare gli investimenti del fondo Tages Helios II.

Abbiamo inoltre ulteriormente ampliato la nostra rete di rapporti bancari italiani ed internazionali, coinvolgendo una compagine di istituti di credito selezionati fra quelli che condividono la nostra strategia di partecipazione da attore leader al processo di transizione energetica nella direzione tracciata dal pacchetto climatico dell’UE “Fit for 55” e degli obiettivi del PNRR Italiano.

Questa importante operazione finanziaria ci consente quindi di guardare con ragionevole ottimismo ai prossimi passi: contiamo infatti di completare a breve gli investimenti di Tages Helios II e di procedere con il lancio del prossimo fondo, Tages Helios Net Zero, come è stato recentemente deliberato dal consiglio di amministrazione di Tages Capital SGR”.

Tages Capital SGR e Delos Service (che attualmente gestisce tutti gli impianti di proprietà del fondo Tages Helios e del fondo Tages Helios II) sono stati affiancati dallo studio legale Gianni & Origoni per tutti gli aspetti legali inerenti alla strutturazione dell’operazione di finanziamento e alla relativa documentazione finanziaria. Le banche creditrici sono state supportate per tutti gli aspetti relativi alla strutturazione e alla documentazione dell’operazione da Clifford Chance in qualità di consulente legale, da Fichtner Italia in qualità di consulente tecnico ed ambientale, da Aon Italia in qualità di consulente assicurativo. Infine, EY ha fornito un supporto per la revisione del modello finanziario. Gli studi legali Chiomenti, Legance, Clifford Chance e Bonelli Erede hanno altresì supportato i creditori delle società che grazie a questa operazione hanno estinto i finanziamenti bancari e i leasing preesistenti. Le attività notarili sono state curate da ZNR Notai.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x