Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ue, la crisi energetica incrina l’asse franco-tedesco: Scholz vuole un nuovo gasdotto, Macron no


Berlino importava la metà del gas dalla Russia, Parigi solo un quarto: ecco perché per la Francia l’oleodotto MidCat “non è necessario”. Prossimo round il 5 ottobre

22 Settembre 2022

Ue, la crisi energetica incrina l’asse franco-tedesco: Scholz vuole un nuovo gasdotto, Macron no


Ci voleva la crisi energetica per incrinare l’asse franco-tedesco nell’Ue. Il dissidio tra Germania e Francia è nato in seguito alle sanzioni che hanno portato al progressivo stop dei rifornimenti dalla Russia. Berlino, che da Mosca importava la metà del metano, ha sete di oro azzurro. E ha rispolverato il progetto del gasdotto MidCat, concepito nel 2013 per portare il gas dal nord Africa all’Europa via Spagna e Francia e abbandonato sei anni dopo per le rimostranze di alcuni gruppi ambientalisti. Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha riesumato quel dossier, in passato preso in considerazione anche dall’Ue, e ne ha modificato la rotta. Nelle sue idee, ora, il percorso del gas coinvolgerebbe Spagna, Portogallo e Francia per arrivare dritto a Berlino. Per Emmanuel Macron, però,  un nuovo oleodotto non è necessario. Il motivo? La Francia, dalla Russia, importava solo un quarto del gas. E sopperisce con meno difficoltà alla riduzione delle forniture russe.

Ue, la crisi energetica incrina l’asse franco-tedesco: Scholz vuole un nuovo gasdotto, Macron no

La Germania, al pari di Spagna e Portogallo, è sempre più frustrata dalla resistenza di Macron a costruire il gasdotto MidCat, del valore di 3 miliardi di euro. “Il governo tedesco e quello spagnolo, in particolare, consideriamo il MidCat una soluzione per la fornitura sia di gas naturale sia, in futuro, di idrogeno”, ha detto il ministro degli Esteri spagnolo, José Manuel Albares. La Francia, però, continua a dire “no”. Macron ha recentemente sottolineato che i gasdotti esistenti che collegano Francia e Spagna vengono utilizzati solo per il 55% della capacità, sostenendo che non sia necessario un altro collegamento energetico. Secondo il capo dell’Eliseo, l’idea che il MidCat possa risolvere i problemi di approvvigionamento energetico dell’Europa è “falsa”. Anche l’Ue, che pure continua a insistere con le sanzioni alla Russia con la conseguente diminuzione dei rifornimenti energetici, è scettica. “Non è chiaro se un progetto del genere avrebbe senso dal punto di vista economico”, ha sottolineato il commissario per il Mercato interno della Commissione europea, Thierry Breton.

Ue, la crisi energetica incrina l’asse franco-tedesco: Scholz vuole un nuovo gasdotto, Macron no

Scholz ha recentemente risollevato la questione con Macron, ma il presidente francese ha mantenuto la sua opposizione, sia per motivi economici sia ambientali. Una presa di posizione che sta facendo innervosire funzionari di Berlino, Madrid e Lisbona, che sostengono che l’utilizzo del metanodotto per il gas naturale sia solo una soluzione a breve termine: a lungo termine, dicono, il condotto sarebbe necessario per spedire l’idrogeno verde, che dovrebbe sostituire gas e petrolio. “C'è molta pressione per finalizzare il MidCat, perché se la Francia acconsente a iniziare i lavori dalla sua parte, il gasdotto potrebbe essere operativo in otto-nove mesi, il che significa che ci aiuterebbe già il prossimo anno”, ha affermato il parlamentare tedesco dei Verdi, Anton Hofreiter. Lo stop del gas russo sta causando seri problemi di approvvigionamento alla Germania, costretta a nazionalizzare Uniper, il suo colosso energetico, per salvarlo dalla bancarotta. Ecco perché Scholz, il prossimo 5 ottobre, sarà a La Coruña, in Galizia, per incontrare il premier spagnolo Pedro Sánchez. In quell’occasione i due ribadiranno che Berlino e Madrid sono a favore del MidCat. Riusciranno a far cambiare idea a Macron?

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x