Martedì, 25 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Jona Mullaraj, la militante della Lega diventata "signora della droga"

Nota per la sua militanza attiva nella Lega, Jona Mullaraj avrebbe segretamente gestito il traffico di quintali di droga tra Milano e Monza

02 Dicembre 2021

Chi è Jona Mullaraj, la militante della Lega diventata "signora della droga"

fonte: Facebook @Jona Mullaraj

Pubblicamente si mostrava come una fervente militante della Lega, ma nella realtà Jona Mullaraj sarebbe stata la coordinatrice dello spaccio di diversi quintali di droga tra Monza e l'hinterland settentrionale di Milano. Di origini albanesi ma residente da diversi anni in Italia, secondo gli inquirenti Mullaraj avrebbe organizzato il traffico di sostanze stupefacenti trasformando un garage di un condominio di Cesano Maderno in un vero e proprio centro di stoccaggio. Lo stesso luogo in cui i Carabinieri della compagnia di Desio hanno trovato oltre 450 chili di hashish pronto per essere rivenduto.

Jona Mullaraj, militante della Lega e "signora della droga"

Secondo quanto appurato dalla Procura di Monza, la 36enne avrebbe agito indisturbata per diverso tempo venendo poi però tradita da un suo complice, un pregiudicato di 45 anni. Proprio quest'ultimo avrebbe avuto il compito di sorvegliare il carico di mezza tonnellata di hashish, custodito in un garage di Cesano Maderno. Facendosi aiutare da un'altra persona il 45enne avrebbe dunque simulato il furto della partita di droga, scassinando la saracinesca del garage e facendo in modo che l'effrazione venisse notata dai condomini.

Cosa che è poi effettivamente avvenuta, dato che dopo poco tempo il portinaio dello stabile ha chiamato i Carabinieri segnalando il tentativo di effrazione. Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno subito notato un forte odore di hashish scoprendo la partita all'interno del posto auto. Da qui, le indagini della Procura sono poi risalite a un capillare commercio di droga al dettaglio, gestito da un pusher di 38 anni attivo nella zona di Senago.

Per la Procura gli elementi sono "inequivocabili"

Con la scoperta del magazzino di stoccaggio della droga e del traffico da questo generatosi le forze dell'ordine sono poi riusciti a risalire alla pasionaria della Lega, arrestandola nella giornata del 2 dicembre. Nonostante non fosse lei la proprietaria del garage, intestato a un prestano, era stata proprio la Mullaraj a presentarsi al proprietario per ritirare le chiavi dello stesso. Secondo gli inquirenti gli elementi a carico della donna, comparsa anche in alcune intercettazioni e attualmente in attesa dell'interrogatorio di garanzia, sarebbero "inequivocabili". 

Residente a Saronno e impegnata nel campo dell'edilizia, Jona Mullaraj è nota nella zona non solo per il suo impegno politico nella Lega, ma anche per le sue prese di posizione contro il Green pass. Sul suo profilo Facebook sono infatti numerose le fotografie che la ritraggono assieme al leader del Carroccio Matteo Salvini e ad altri esponenti leghisti, così come i post dove esprime la sua contrarietà alla misura imposta dal governo. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x