Sabato, 04 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Charlie Watts morto per colpa del vaccino contro il Covid? La verità

Come al solito, a ogni decesso di una persona famosa, è subito opportuno sfatare ogni dubbio su un possibile legame con il vaccino contro il Covid

24 Agosto 2021

Charlie Watts morto per colpa del vaccino contro il Covid? La verità

Charlie Watts è morto oggi, martedì 24 agosto a 80, e non per colpa del vaccino contro il Covid. Il leggendario batterista e cofondatore dei Rolling Stones se ne è andato per un problema cardiaco grave e dopo una complicata operazione che non è riuscita nell'intendo di salvargli la vita. La precisazione in merito al vaccino contro il Covid è dovuta al fatto che, di questi tempi, ogni volta che muore una celebrità, i complottisti del web cercano subito legami tra il decesso e il siero. Legami che, chiariamo, non ci sono.

Charlie Watts morto per colpa del vaccino contro il Covid? La verità

La risposta alla domanda sopra indicata è ovviamente no. Il batterista soffriva da tempo di problemi cardiaci e se ne è andato per questo motivo. Ma ormai, si sa, è tutto sempre colpa del vaccino contro il Covid. Recentemente, anche su Mara Venier, finita all'ospedale per colpa di un mal di denti, erano circolate voci, infondate, di un suo possibile malore per colpa del vaccino della Pfizer.

A quanto risulta, infatti, il batterista tra i più famosi della storia, avrebbe fatto il vaccino contro il Covid appena gli era stato possibile, dunque mesi e mesi fa. Il suo malore, o meglio il suo peggioramento delle condizioni di salute non può dunque e per nessun motivo avere un legame con il siero. E che i complottisti del web si mettano definitivamente - o almeno per più tempo possibile - il cuore in pace.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x