Sabato, 16 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gianfranco D'Angelo: moglie, figlie, carriera, età, malattia e causa della morte

Morto a Roma Gianfranco D'angelo: tutto quello che c'è da sapere su moglie e figlie, sulla sua carriera e sulla malattia che è stata causa della morte

15 Agosto 2021

Gianfranco D'Angelo: moglie, figlie, carriera, età, malattia e causa della morte

Gianfranco D'Angelo è morto nella notte fra il 14 e il 15 agosto al Policlinico Gemelli di Roma dopo una breve malattia: moglie, figlie, carriera, età e causa della morte dell'attore più popolare degli anni 80. Ma non solo attore, D'Angelo è stato anche comico, cabarettista, doppiatore, imitatore e cantante. Grande protagonista di Drive in e Striscia la notizia.

Gianfranco D'Angelo: moglie, figlie e vita privata

Riguardo alla vita privata di Gianfranco D’Angelo non si sa molto. Si sa però che è sposato con Anna Maria, da cui ha avuto due figlie, Daniela e Simona, entrambe che hanno voluto ripercorrere la carriera del padre diventando entrambe attrici. E proprio assieme alle due figlie l'attore è comparso molte volte al cinema e in televisione. 

L'attore, in ogni caso, è sempre stato molto riservato, per questo motivo si sa poco della sua vita privata.

Gianfranco D'Angelo, carriera

Diverso il discorso riguardo alla sua carriera, messa per sempre nero su bianco nella storia della televisione italiana. Dopo aver svolto diverse professioni, ha debuttato in Rai all'inizio degli anni '70, dove è apparso in vari programmi a fianco dei personaggi di punta dell'epoca, da Raffaella Carrà a Sandra Milo. Nel 2019 era apparso nel film W gli sposi diretto da Valerio Zanoli. 

L'esordio televisivo avviene in Rai nel 1971 quando partecipa al programma Sottovoce ma non troppo. Successivamente prende parte al programma Foto di gruppo, nel quale affianca Raffaele Pisu. Interpreta un commissario di polizia nel film per la televisione La bambola, della serie La porta sul buio, prodotta da Dario Argento e andata in onda sulla Rai nel 1973. Negli anni settanta seguono alcune partecipazioni a spettacoli televisivi della rete di Stato, come Milleluci (1974 con Raffaella Carrà), Dove sta Zazà (1973) e Mazzabubù (1975).

Nel 1983 è uno dei protagonisti del programma di Antonio Ricci Drive In (Italia 1). Il programma, che andrà in onda per cinque anni, sarà diretto prima da Giancarlo Nicotra, in seguito da Beppe Recchia. In questo programma D'Angelo interpreta il personaggio di "Has Fidanken". Tra gli altri personaggi interpretati vi sono il Tenerone e le imitazioni di Pippo Baudo e Katia Ricciarelli (all'epoca consorti), Sandra Milo, Roberto Gervaso, Piero Angela e Raffaella Carrà. Nel 1986 la Rai dedica a Gianfranco D'Angelo una puntata di Serata d'onore. Nel 1988 conduce su Italia 1 insieme a Ezio Greggio la prima stagione del programma Striscia la notizia. Inoltre, nello stesso periodo conduce i programmi Odiens (tra i personaggi interpretati vi è l'imitazione di Marisa Laurito) e Televiggiù.

Nell'autunno-inverno 1996-1997 è il comandante dell'esercito di Retromarsh!!!. È ospite di tre puntate di Fantastico e di altri varietà televisivi. Nel 1999 conduce le "inchieste" per carpire i segreti dei vip all'interno della trasmissione Segreti e Bugie. Inoltre è ospite di Carràmba! Che sorpresa e Domenica in. Dopo aver vinto quattro Telegatti, nel 2001 vince il Delfino d'oro alla carriera. Nella stagione 2009-2010 conduce insieme alle figlie un programma di cucina denominato Locanda D'Angelo su Alice TV. Nel 2015 partecipa a Italia's Got Talent su Sky, come concorrente ospite, senza essere giudicato. Nel 2017 è in tournée teatrale con Quattro donne e una canaglia insieme a Corinne Cléry, Barbara Bouchet, Marisa Laurito e Paola Caruso.

Gianfranco D'Angelo, malattia e causa della morte

Da quanto è trapelato nelle ultime ore, la causa della morte dell'attore è stata una breve malattia di cui però non si sa nulla in quanto la famiglia e gli amici stanno mantenendo in questo momento il massimo riserbo. Certo è che un malore improvviso lo ha stroncato nella notte tra sabato 14 e domenica 15 agosto.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x