Martedì, 28 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mediolanum, Pirovano: "Il Presidente è come il coach di una grande squadra: essere presente, motivare, lavorare per un unico obiettivo"

Giovanni Pirovano: "Non crediamo nella fusione con altre società. Dal '97 crescita vigorosa ma sempre interna". L'intervista a Il Giornale d'Italia

23 Giugno 2022

Il Presidente di Banca Mediolanum, Giovanni Pirovano a Il Giornale d'Italia

"In evidenza il buon governo di una banca. A partire dal gioco di squadra, dalla coesione, dalle competenze che devono essere l’espressione più importante di un Consiglio di Amministrazione. Fatto di tante personalità e campioni che devono lavorare per un unico obiettivo: dare una giusta direzione alla banca nel medio lungo termine. Soprattutto in questo periodo.

Cambia il ruolo del presidente, lo avvicino a quello di un coach di una grande squadra, è il ruolo di una persona che deve essere sempre presente, durante anche tutti gli intervalli, motivare tutti i giocatori, sapere estrarre il meglio di ognuno di loro, sapere farli lavorare per un unico obiettivo; questo è il ruolo del presidente del Consiglio di Amministrazione.

Per il Board del futuro occorre inserire persone competenti e con una mentalità aperta, continuamente desiderose di impegnarsi e dedicare le loro competenze e del loro bene per il bene dell’azienda che sono chiamati a dirigere come consiglieri di amministrazione.

Escludo operazioni straordinarie corporate Mediobanca. La strategia di Banca Mediolanum è quella di crescere ordinatamente per linee interne e ci ha portati, dalla nascita della banca nel '97, una crescita vigorosa ma sempre interna ed endogena fatta da acquisizioni dirette dei clienti. Noi non crediamo a operazioni di fusione con altre società".

Torna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti