Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Teatro alla Scala, l'attrice Martina Colombari: "Io volontaria in prima linea della Fondazione Rava durante i terremoti ad Haiti e in Italia"

L'attrice Martina Colombari a Il Giornale d'Italia in occasione della serata benefica al Piermarini: "Con Fondazione Rava ho partecipato a molti progetti di volontariato, dai terremoti del centro Italia, a quello di Haiti, ai centri di accoglienza a Lampedusa. Se vedi con i tuoi occhi certe situazioni, l'emozione ti permette di contagiare gli altri e fare del bene"

22 Gennaio 2022

In occasione del balletto "La Bayadère" al Teatro alla Scala, serata benefica in favore della onlus Fondazione Francesca Rava, l'attrice Martina Colombari ha commentato a Il Giornale d'Italia: "Sono tanti anni che, oltre ad essere testimonial, sono una volontaria in prima linea. Ho scoperto la onlus di volontariato Fondazione Rava propria in una serata alla Scala come questa, e mi sono innamorata del loro cuore e soprattutto di quanto siano concreti i loro progetti. È vero che serve aiutare durante un'emergenza, ma è giusto anche dare la possibilità alle popolazioni in difficoltà di costruirsi un futuro ed occuparsi di situazioni più quotidiane, che vanno oltre ai terremoti, alle epidemie e ai disastri naturali che spesso colpiscono Haiti.

Sono felice di vedere che per i bambini aiutati dalla Fondazione Rava c'è la possibilità di studiare, di andare a scuola, di fare delle attività e di avere un ospedale come il Saint Damien, che salva ogni anno più di 80.000 bambini. Sono queste le realtà che mi hanno fatto innamorare della Fondazione e mi hanno fatto diventare una loro volontaria."

A proposito dei progetti di volontariato a cui ha preso parte, ha detto: "Ho partecipato a tutti, a partire dal terremoto che c'è stato nel centro Italia, siamo stati a Lampedusa per le emergenze degli sbarchi, abbiamo collaborato durante il terremoto di Haiti insieme alla Marina militare italiana con la portaerei Cavour. Se vedi con i tuoi occhi riesci a percepire anche un certo tipo di emozione e di energia che ti permette poi di contagiare gli altri."

"In questo momento lavorando ad un progetto teatrale: tra un mese ripartiamo con la tournée di Montagne Russe, che era stata sospesa l'anno scorso per il Covid. Siamo molto felici io e Corrado Tedeschi, staremo anche qua a Milano e sarà una lunga tournée di due mesi."

Torna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti