Lunedì, 03 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Piacenza, donna violentata in pieno centro: nessuno interviene. Il VIDEO choc

Le immagini choc integrali dello stupro ai danni di una 55enne ucraina. Il video è stato condiviso dalla leader di Fratelli d'Italia sui suoi profili social e poi rimosso 

22 Agosto 2022

Una donna di origini ucraine di 55 anni è stata violentata a Piacenza. Lo stupro si è consumato all'alba e l'assalitore è un uomo di 27 anni, arrestato all'alba dalla polizia del comune. La vittima, intorno alle 6, stava passeggiando da sola nel pieno centro storico della città emiliana quando è stata aggredita e gettata a terra sul marciapiedi dal giovane che ha iniziato a violentarla. Un residente ha udito le grida di aiuto e ha chiamato la polizia. Il 27enne, originario della Guinea e con lo status di richiedente asilo, è stato arrestato per violenza sessuale e ora si trova in carcere. La donna invece è ricoverata all'ospedale di Piacenza in stato di choc.

Piacenza, donna violentata in pieno centro

A denunciare con forza il caso è la leader di Fratelli d'Italia, che ha rilanciato sui social un video - in gran parte oscurato - che documenta la violenza. "Non si può rimanere in silenzio davanti a questo atroce episodio di violenza sessuale ai danni di una donna ucraina compiuto di giorno a Piacenza da un richiedente asilo. Un abbraccio a questa donna. Farò tutto ciò che mi sarà possibile per ridare sicurezza alle nostre città".

"Il video postato da Meloni su uno stupro è indecente e indecoroso. Invito tutti a fare una campagna elettorale in cui ci si confronti sui temi, non si può essere irrispettosi dei diritti delle persone". Queste le parole di Enrico Letta, oggi, a Radio 24. "Soltanto votando per noi - ha aggiunto - si può avere una alternativa alla destra, votando per altri significa agevolare la marcia delle destre in questa campagna elettorale".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti