Martedì, 28 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Carlo La Vecchia (virologo): "Almeno 3 milioni di positivi non monitorati"

Secondo l'epidemiologo Carlo La Vecchia, l'incidenza dei positivi non è di 600 mila casi ma almeno di 3milioni perchè tanti sono coloro che fanno il test a casa e tacciono per evitare restrizioni delle libertà: "Basta guardare l'incidenza al 20%, è altissima"

22 Giugno 2022

Covid

Covid (fonte foto Lapresse)

Secondo l'epidemiologo Carlo La Vecchia, i positivi non sarebbero 600 Mila ma almeno 3 milioni, soltanto che molti evitano di fare il test tracciato e si accontentano di fare il test a casa propria senza informare nessuno sui risultati.

Covid, Carlo La Vecchia: "I dati relativi all'incidenza parlano chiaro"

Dopo il bollettino di ieri che segna un record dal mese di aprile dove la crescita di casi positivi in 7 giorni è aumentata del 58,8%, c'è da fare il punto della situazione perché questi incrementi arrivano proprio dopo l'allentamento delle restrizioni contro il Covid. E siamo anche nell'estate più torrida di sempre, dove l'utilizzo della mascherina potrebbe risultare addirittura insopportabile oltreché dannoso.

"Le polmoniti gravi sono rare" spiega l'epidemiologo che però precisa che "gli anziani devono comunque proteggersi".

E dal momento che questa nuova ondata cade d'estate, la proposta è quella di fare un vaccino oggi, anche se si tratta della quarta dose è un nuovo vaccino in autunno punto un distanziamento inferiore ai 5 mesi previsti dal protocollo, Ma secondo l'epidemiologo utile ad evitare nuove varianti.


La posizione dell'epidemiologo La Vecchia tuttavia, in contrasto con le posizioni di Frajese e i dubbi che si è posto l'ematologo Carella che, in un'intervista esclusiva a il Giornale d'Italia ha domandato se ha veramente senso vaccinare con una quarta dose di un vaccino che viene costantemente bucato da tutte le varianti del covid.


Tuttavia l'epidemiologo la vecchia rileva il fatto che l'indice di positività è una spia eloquente. La positività al 20% infatti è un dato altissimo e va letto in un altro modo: l'incidenza sui tamponi effettuati e i positivi riscontrati infatti è la spia del fatto che probabilmente In Italia stanno circolando dai 2,5 ai 3 milioni di positivi a piede libero mentre il dato ufficiale conferma soltanto 600 mila positivi. la ragione sarebbe l'utilizzo del tampone fai da te per evitare le restrizioni alle libertà personali che, in questo caso, coincidono proprio con l'estate più torrida di sempre.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x