Martedì, 09 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Borsa Italiana: De Nora debutta a Piazza Affari con una capitalizzazione di 2,72 mld

Prezzo Ipo fissato al minimo della forchetta a 13,5 euro

30 Giugno 2022

Paolo Dellachà

fonte: Imagoeconomica

L'idrogeno verde di industrie De Nora sbarca in Borsa con una capitalizzazione di 2,723 miliardi di euro, dopo aver collocato le azioni in offerta a 13,5 euro. Il Gruppo partecipato al 35,6% da Snam, è attivo nella progettazione, produzione e fornitura di tecnologie elettrochimiche e per il trattamento delle acque. Si tratta della prima matricola del nuovo segmento Tech Leaders di Euronext.

Sulla base del prezzo di offerta, la capitalizzazione della società all’inizio delle negoziazioni è pari a 2.723 milioni di euro. Una nota specifica che l’offerta è stata sottoscritta circa 3,5 volte al prezzo di offerta con una forte domanda da parte di investitori istituzionali a livello globale.

Dellachà ha ricordato che l'80% è andato a investitori «long only» e il 20% ad hedge fund.

Credit Suisse e Goldman Sachs International sono le joint global coordinators e joint bookrunners, mentre BofA Securities, UniCredit e Mediobanca agiscono in qualità di joint bookrunners. Quest'ultima, inoltre, è sponsor ai fini dell’ammissione a quotazione delle Azioni.

Latham & Watkins agisce in qualità di advisor legale della Società, mentre Clifford Chance è l’advisor legale dei joint global coordinators e joint bookrunners.

De Nora debutta a Piazza Affari: il suono della campanella

VIDEO - De Nora debutta a Piazza Affari: il suono della campanella

De Nora, Dellachà: "L’obiettivo è continuare a crescere nelle tecnologie per l’idrogeno verde. Gigafactory con Snam, aspettiamo la green light"

VIDEO - De Nora, Dellachà: "L’obiettivo è continuare a crescere nelle tecnologie per l’idrogeno verde. Gigafactory con Snam, aspettiamo la green light"

Paolo Dellachà, CEO di De Nora, a proposito della costruzione della Gigafactory con Snam ha commentato con Il Giornale d'Italia:

“Gli obiettivi sono di continuare a crescere nel nostro percorso, con un piano industriale molto forte specialmente nell’ambito delle tecnologie per idrogeno verde.

Stiamo aspettando la green light dalle istituzioni, perché abbiamo fatto l’applicazione al programma dell’unione europea e faremo parte del PNRR, ogni momento è quello buono per partire e mettere la prima pietra di questa fabbrica italiana. Sul rapporto tra gli azionisti e Snam, più che evolvere la famiglia De Nora rimane l’azionista di controllo, Snam cede una piccola parte al mercato, ma la struttura di controllo rimane molto simile”.

Federico De Nora: "Quotazione in Borsa, un'operazione industriale più che finanziaria"

VIDEO - Federico De Nora: "Quotazione in Borsa, un'operazione industriale più che finanziaria"

Federico De Nora, Chairman di De Nora, ha spiegato a Il Giornale d'Italia

“Questa è stata una giornata emozionante. Questa quotazione, per noi, è un’operazione industriale più che finanziaria, perché vogliamo realizzare tutti i nostri obiettivi che ci siamo posti nei prossimi anni.

Siamo sempre stati un’azienda finanziaria, però negli ultimi anni abbiamo managerializzato per poter aumentare la qualità della nostra azienda, perché ormai risultare solo azienda famigliare può risultare troppo difficile quando si diventa grandi. L’impegno morale è quello di fare le cose bene, cercando di essere un’azienda che guadagna, ma facendo prodotti sostenibili per il mondo. Infatti, noi siamo nella produzione di idrogeno verde".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x