Domenica, 14 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Svezia e Finlandia, Putin: "In caso di basi Nato risponderemo in modo speculare"

Il leader russo Vladimir Putin: "L'adesione di Finlandia e Svezia alla Nato non è affatto la stessa cosa rispetto all'adesione dell'Ucraina"

30 Giugno 2022

Svezia e Finlandia nella Nato, Putin: "In caso di basi risponderemo in modo simmetrico"

fonte: imagoeconomica.it

"La Russia risponderà in modo speculare alla Nato in caso di dispiegamento di infrastrutture militari in Svezia e Finlandia". Ad affermarlo è stato oggi il leader russo Vladimir Putin, all'indomani della decisione del presidente della Turchia Erdogan di togliere il veto sulla possibilità di ingresso dei due Paesi nell'alleanza. Lo riferisce, alle prime ore di questa mattina, l'agenzia di stampa russa Tass.

Svezia e Finlandia, Putin: "In caso di basi Nato risponderemo in modo speculare"

"Non abbiamo nulla di cui preoccuparci per quanto riguarda l'adesione di Finlandia e Svezia alla Nato", ha affermato ancora Putin. "Dovrebbero capire che - ha precisato - prima non c'erano minacce per loro, e ora nel caso di un dispiegamento di contingenti militari e di infrastrutture della Nato saremo costretti a rispondere in modo speculare e creare le stesse minacce ai territori da cui vengono create minacce per noi", ha spiegato il leader russo.

"Per noi, l'adesione di Finlandia e Svezia alla Nato non è affatto la stessa cosa rispetto all'adesione dell'Ucraina" alla Nato. "Sono cose completamente diverse", ha precisato ancora il capo di Mosca. Le parole di Vladimir Putin sono state riportate anche dall'agenzia di stampa russa Ria Novosti. Questo i leader occidentali "lo capiscono molto bene", ha stuzzicato. "Stanno semplicemente gettando questa tesi nell'opinione pubblica per dimostrare che sì, la Russia non voleva, e ora è stata costretta a subire" questo doppio ingresso nell'alleanza. "No. Questa è una cosa completamente diversa", ha ribattuto ancora.

"La posizione della Russia - ha detto Vladimir Putin - è che la Nato è necessaria solo come strumento della politica statunitense". Infine, per quanto riguarda la guerra in Ucraina "gli obiettivi della guerra di Mosca non sono cambiati": quello  "finale è la liberazione del Donbass e la creazione di condizioni che garantiscano la sicurezza della Russia stessa", ha concluso infine il capo del Cremlino. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x