Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Afghanistan, oggi l'incontro G7: tutti gli occhi su Biden

Martedì 24 agosto è stata programmata la riunione delle sette potenze per discutere il ritiro dall'Afghanistan

24 Agosto 2021

G7

G7 (foto da https://www.instagram.com/nicolazingaretti/)

Mentre la situazione in Afghanistan precipita sempre di più, nella giornata di oggi martedì 24 agosto è previsto un incontro speciale tra i paesi del G7. Tutti gli occhi saranno puntati sul presidente americano Joe Biden, complice del tracollo immediato che il Paese ha subito nelle ultime settimane.

La riunione ha l'obbiettivo di dare più tempo alle forze in campo per evacuare migliaia di persone che sperano di fuggire dall'Afghanistan mentre crescono i timori che il tempo per la massiccia operazione di salvataggio sia ormai esaurito. Da quando i talebani hanno preso il controllo della capitale afghana il 15 agosto sono esplosi episodi di caos e violenze, concentrate soprattutto nell'area dell'aeroporto di Kabul, dove sono in corso le operazioni di evacuazione.

Afghanistan, oggi l'incontro G7: tutti gli occhi su Biden

Le forze straniere della Nato cercano di rispettare la scadenza del 31 agosto in un clima di tensione crescente. L'abbandono definitivo dell'Afghanistan era concordato da tempo nei negoziati, che comprendevano anche rappresentanti dei talebani. "Migliaia di afgani sono tornati alle loro case dopo aver appreso che la situazione era relativamente calma nelle province di tutto il paese", ha affermato un portavoce della Nato, non escludendo però che possa mancare una copertura efficace sulla situazione reale.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha accettato la proposta del premier inglese Boris Johnson di far rimanere le truppe statunitensi oltre la scadenza, ha però avvertito che l'evacuazione sarà "dura e dolorosa" e che molto potrebbe ancora andare storto. Il rappresentante democratico degli Stati Uniti Adam Schiff, presidente del Comitato per l'intelligence della Camera dei rappresentanti, ha detto ai giornalisti dopo un briefing sull'Afghanistan da parte dei funzionari dell'intelligence che non credeva che l'evacuazione potesse essere completata negli otto giorni rimanenti. "Penso che sia possibile, ma penso che sia molto improbabile dato il numero di americani che devono ancora essere evacuati", ha detto Schiff.

Un funzionario talebano ha detto lunedì 23 agosto che non sarebbe stata concessa una proroga, anche se ha affermato che le forze straniere non l'hanno richiesta. Washington ha detto che i negoziati stanno continuando. Molti afghani temono rappresaglie e un ritorno a una versione ortodossa della legge islamica, la Sharia, che i talebani hanno imposto mentre erano al potere dal 1996 al 2001, che comprende la repressione delle donne. Ci sono stati isolati ma numerosi episodi di aggressione e intolleranza riportati sui social media, così come segnalazioni di squadre di talebani impegnati in una vera e propria "caccia all'uomo".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x