Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Afghanistan, arriva il primo volo di rimpatrio degli italiani a Kabul: 74 persone a bordo

Circa 70, tra italiani ed ex collaboratori, sono appena atterrati all'aeroporto di Roma Fiumicino dall'Afghanistan

16 Agosto 2021

Afghanistan, arriva il primo volo di rimpatrio degli italiani: a bordo anche dei rifugiati

Fonte: lapresse.it

Sono appena atterrati all'aeroporto di Roma Fiumicino i circa 70 italiani a bordo del Kc767 dell'Aeronautica Militare partito ieri sera da Kabul: è il primo volo di evacuazione voluto dalla Difesa dopo l'invasione dei talebani. Inizia così quella che gli esperti di politica internazionale definiscono una "nuova era" per l'Afghanistan. Intanto continua il caos nel Paese, dove la popolazione, disperata, prende d'assalto gli aerei in partenza per fuggire.  

Afghanistan, arriva il primo volo di rimpatrio degli italiani a Kabul: 74 persone a bordo

Le forze militari italiane si ritirano dopo la conquista di Kabul e dello scalo di Kandahar da parte dei Talebani. Ma a bordo dell'aereo arrivato alle 14.30 non ci sono solo i nostri connazionali, ma anche alcuni rifugiati che verranno ora ospitati e protetti in Italia o in altri Paesi dell'Unione Europea. Intanto la Commissione Ue ha fatto sapere che domani, martedì 17 agosto 2021, si terrà la riunione di emergenza con tutti i ministri degli Esteri dei vari Paesi.

"In seguito agli sviluppi in Afghanistan e dopo intensi contatti con i partner negli ultimi giorni e ore - scrive su Twitter l'Alto rappresentante della politica estera della Ue Josep Borrell -  ho deciso di convocare una riunione virtuale straordinaria dei ministri degli Esteri della Ue, martedì pomeriggio, per una prima valutazione". 

Quello di oggi è il primo volo di evacuazione. Nei prossimi giorni ce ne saranno altri che riporteranno gli italiani rimasti lì, sempre insieme ad altri rifugiati. Questo pomeriggio infatti a bordo dell'aereo si trovava parte del personale diplomatico ed una ventina di ex collaboratori afghani del contingente italiano, come aveva annunciato il ministro Guerini. Sono 74 in tutto.

Intanto arrivano ulteriori notizie tutt'altro che rassicuranti dall'Afghanistan: in primo luogo gli Usa - come riferisce un alto dirigente del Pentagono - hanno deciso di sospendere temporaneamente le evacuazioni da Kabul per sgomberare le piste dell'aeroporto della capitale afgana. In secondo luogo il governo uzbeko fa sapere che un aereo militare afghano è precipitato in Uzbekistan in circostanze ancora da chiarire.

A sostegno della popolazione afgana arriva Alberto Zanin, coordinatore medico dell'ospedale Emergency della capitale, che afferma: "Parlando con il nostro staff, ci sono delle buone aspettative rispetto al prossimo futuro, inteso come riordino del caos degli ultimi giorni. I talebani stanno prendendo il posto dei leader governativi sia nella micro che nella macro gestione, stanno occupando i posti di responsabilità nei diversi settori. Ci vorrà tempo, ma - precisa il dottore - abbiamo delle buone aspettative per il prossimo futuro. Non ci sono stati particolari episodi di resistenza all'ingresso dei talebani in città: ci aspettiamo un miglioramento della situazione nei prossimi giorni", conclude Zanin.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x